bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Mercuzio on the road – VOLTERRATEATRO2012

Il Festival VOLTERRAteatro2012 andrà in scena con MERCUZIO NON VUOLE MORIRE, spettacolo teatrale della Compagnia della Fortezza diretto dal regista Armando Punzo.

Ma chi è Mercuzio? Il personaggio ricreato dal maestro Armando Punzo, è l’ amore, la poesia, l’ arte, il pensiero liberato da ogni prigione è un progetto straordinario, per la forza delle sue idee e per la potenza dei processi creativi che ha saputo innescare.

Un vero e proprio movimento di pensiero creativo, quindi, tumultuoso e irrefrenabile, al quale stanno dando la propria adesione, insieme, grandi artisti e comuni cittadini e vuole  sostenere e far crescere ma soprattutto tenere in vita questo Mercuzio portando un sogno, una stella attraverso un viaggio che inizierà da Tivoli e si dipanerà  tracciando il percorso Costellazione Mercuzio.

Mercuzio non vuole morire” sarà l’occasione di donare al poeta la linfa vitale che gli permetterà di sfuggire alla triste prigione del destino della tragedia di Romeo e Giulietta. Una metafora di morte, di violenza sull’amore, sull’ arte, la cultura, la poesia, la musica, la libera creatività di ogni individuo.

Nasce così uno spettacolo che coinvolge tutti quelli che vogliono partecipare come spett-attori, senza alcun limite di età è diventa itinerante attraverso  “Il Pulman dei sogni di Mercuzio”  in partenza da Tivoli,  sabato 28 Luglio 2012.

A proporre  un viaggio originale non solo per assistere ad uno spettacolo unico nel suo genere che metterà in comunicazione Tivoli con Volterra è “LACHIAVEDELSOL, associazione culturale che lavora sul territorio di Tivoli dal 2006.

Ad aver ideato una performance viaggiante in collaborazione con Carte Blanche, pensata per coinvolgere gli amici di Mercuzio è Tiziana Colagrossi Segnalini attualmente è impegnata nella realizzazione dello spettacolo Mercuzio non vuole Morire con la Compagnia del Carcere di Volterra.

Lascia a casa tutto e porta un sogno-stella !” Queste le parole di Tiziana che torna sulla strada dell’arte e che attenderà a Volterra con la Compagnia della Fortezza l’ arrivo degli amici da Tivoli.

Ma Cosa succede nella città di Volterra durante il Festival oltre allo spettacolo teatrale ?

Saranno attivi nella città di Volterra 10 laboratori artistici gratuiti condotti da professionisti del settore: Antonio Viganò, Massimo Donato del Centro Teatrale Umbro, Michela Lucenti e Maurizio Camilli, Alessandro Fantechi, Marco Pasquinucci e Paola Consani, Gianni Gronchi, Enrico Deotti, Giulia d’Ongaro, Pietro Floridia, Massimo Marino, Lavinia Baroni, Renato Frosali Stefano Vaia, Enrico Pantani, Sandra Burchi, Susanna Manchetti, Giuseppangiela Campus.

Laboratori come li abbiamo sempre voluti, di musica e creazioni originali: Accademia della Musica Volterra, Apparenti stonature, Centro danza Classica Volterra, Corale Puccini, Il coretto dei Pinguini, Filarmonica Pomarance, Gruppo l’ avventura Colorata, Sbandieratori Volterra, LeC, Pianeta Fitnes, Quartiere tamburi, Rioni Volterra, Chiapiumevolerà, Corsara Teatro, Teatro la ribalta, Il Minotauro, Il teatro dell’ argine, Il teatrino Giullare, Le isole comprese Teatro, teatro delle Ariette, Centro Teatrale Umbro, Officine Papage, Manovalanza Teatro, Mattatoio sospeso, Circus Sbandando, Apav Valdicecina, Balestieri, Compagnia PIC Nic. Mercuziario, Massimo Marini con Il teatro della leggerezza pensosa. Inteventi di Lidia Riviello, Erika Manoni, Giacomo Trinci, Roberto Veracini. Mercuzio sempre di Maurizio Parrini- Carlo Infante Performing media lab

Mercuzio Night ore 22.00 piazza dei Priori. LA FESTA DEI CAPULETI

Grande festa in maschera, una gara di eccessi e personaggi stravaganti con acconciature bizzarre e costumi eccentrici.

Le città coinvolte:
BOLOGNA, POMARANCE, MONTECATINI, VOLTERRA, TIVOLI, COSENZA.

Il viaggio di Mercuzio on the road: le tappe, i set, il programma.
Partenza da Tivoli, sosta a Magliano Sabina e arrivo a Volterra.

Durante questo viaggio di Mercuzio on the Road il gruppo potrà ricreare alcune scene dei set come da indicazioni stabilite, si potrà inoltre scrivere un diario di bordo, leggendo i testi ,ma anche portando i propri pensieri di viaggio. Sul pulman, amici dell?associazione lachiavedelsol ma anche giovani creativi, musicisti, artisti, tutti arrivati con la propria valigia di sogni.

COSA PORTARE NELLA VALIGIA DEI SOGNI E PERCHE’
Una rosa rossa, una valigia di sogni, un libro, un costume, una maschera.
Gli oggetti saranno utilizzati per partecipare ai set di massa e alla festa di fine ciak!

Partenza da Tivoli – piazzale dal cimitero ( SET IL GIORNO DELLA PARTENZA: portare una valigia, possono partecipare tutti senza limite di età )

Viaggio a bordo sarà compilato un Diario di Bordo. ( SET LE GIULIETTE: portare una rosa, un fiore, possono partecipare i ragazzi )

Sosta Magliano Sabina per raccogliere i Mercuzi lungo la strada. ( SET I LIBRI, portare un libro, odiato, amato, cercato, desiderato, pensato, possono partecipare tutti senza limiti d’età )

Arrivo a Volterra ore 14.00, Porta a Selci, accesso al Carcere della Fortezza.
A bordo del pulman viaggerà l’ artista Piero Fantastichini che porterà una valigia di stelle – chip, per Mercuzio. Una Performance d’arte contemporanea precedentemente in mostra all’ ultima Biennale di Venezia 2011: La striscia di stelle.

…spazio e tempo si compenetrano. Nell’opera di Fantastichini, desiderio e realtà si riavvicinano. La conoscenza e l’esperienza profonda di questa fredda verità della fisica si ricongiungono alla saggezza degli Aborigeni, che sanno da sempre che il nostro principale compito consiste nel sognare bene il mondo, non nel subirlo. Come raccomanda Voltaire nel Candide, “impegniamoci a pensare bene”, poiché è ormai da questo impegno che nascerà la realtà. La stella/chip ci propone una delle possibili strategie di questo nuovo modo di pensare?? Derrick de Kerckhove, 2001. (partner: Fondazione Piero Fantastichini)

Inoltre tra i viaggiatori: Lorenzo di Lorenzo, compositore musicista, Domenico Bulla, musicista e Davide di Mieri cantautore e socio fondatore dell’Ass.lachiavedelsol-Musica che crea Futuro.

INFO:
La Chiave del Sol – Musica che crea futuro
Vicolo Istmo di Suez 7  00010 Casape Rm

e-mail: lachiavedelsol@gmail.com   

http://www.facebook.com/#!/events/128614690610935/

Carte Blanche – Centro Teatro e Carcere di Volterra
Tel. 0588.80392 – e-mail: info@volterrateatro.it

www.volterrateatro.it


Tiziana Colagrossi Segnalini
responsabile EAS

Ass.Lachiavedelsol
musica che crea futuro
progetti di educazione allo sviluppo

vic istmo di suez  7 casape 00010 roma – via varese 54 roma 00189 – italia
0039-0645447746 – 0039-3331415826  lachiavedelsol@gmail.com

Annunci

luglio 19, 2012 Posted by | teatro | , , , | Lascia un commento

Walter Beltrami in Tour a luglio con Bearzatti – Black – Falzone – Takei

Dopo il successo di critica e pubblico del disco “Paroxysmal Postural Vertigo” (Auand, 2011) il chitarrista Walter Beltrami ritorna in concerto con la nuovissima formazione del suo Postural Vertigo Quintet, affiancato ancora una volta dai compagni di viaggio Francesco Bearzatti (Miglior Musicista Europeo 2011 e Top Jazz 2011), Stomu Takeishi e Jim Black, ai quali questa estate si aggiunge la preziosa presenza di Giovanni Falzone (Top Jazz 2011). 

Il profilo artistico e la personalità dei componenti di questo quintetto è davvero notevole, così come la qualità della musica e la dirompente energia che la caratterizza. A Walter Beltrami, leader del gruppo, va riconosciuto il merito di aver saputo concepire una proposta musicale stimolante e di aver realizzato un progetto avvincente come pochi.

Beltrami si mostra abile anche nel valorizzare il talento, la sensibilità, l’ispirazione e l’apertura mentale dei singoli musicisti, ai quali viene lasciata libertà di azione e interpretazione. Una proposta ambiziosa, interessante per il groove, l’arrangiamento, l’uso delle sonorità rock, l’imprevedibilità dell’evoluzione.

Audio e video su http://www.walterbeltrami.com/

—-

WALTER BELTRAMI IN CONCERTO
POSTURAL VERTIGO QUINTET
TOUR ESTATE 2012

Walter Beltrami, chitarra
Francesco Bearzatti, sax tenore e clarinetto
Jim Black, batteria
Giovanni Falzone, tromba
Stomu Takeishi, basso elettrico.

DOMENICA 22 LUGLIO CLUSONE (BG), TEATRO MONS. TOMASINI
CLUSONEJAZZ, ORE 21.15

LUNEDÌ 23 LUGLIO 2012 FORMIA (LT), TEATRO R.PAONE
JAZZFLIRT FESTIVAL, ORE 21.45

MERCOLEDÌ 25 LUGLIO SANTA MARIA DI SALA (VE), PARCO DI VILLA FARSETTI
UBIJAZZ/VENETO JAZZ, ORE 21.15

GIOVEDÌ 26 LUGLIO PADOVA, GIARDINI SOSPESI BASTIONE SANTA CROCE
RASSEGNA OFF MINOR, ORE 21.15

VENERDÌ 27 LUGLIO GARDONE RIVIERA (BS), VITTORIALE DEGLI ITALIANI
FESTIVAL DEL VITTORIALE, ORE 21.1

luglio 19, 2012 Posted by | artisti | , , , | Lascia un commento

Il Maestro BRUNO APREA dirigerà a Roma l’Orchestra Nazionale dei Conservatori di Musica – 25 luglio 2012

Da che, nel 2005, Bruno Aprea ha assunto la carica di Artistic Director e Principal Conductor alla Palm Beach Opera in Florida, le sue apparizioni sul podio delle varie Orchestre romane sono divenute  oramai una rarità.

Tuttavia sarà possibile apprezzare le sue interpretazioni il prossimo 25 luglio al Ninfeo di Villa Giulia, in occasione delle cerimonia di premiazione del Premio Nazionale delle Arti.

In quel contesto Aprea – Vincitore del Koussevitsky Prize al Festival di Tanglewood nel 1977, con una giuria composta, tra gli altri, da Bernstein e Ozawa, Aprea è stato il secondo italiano a ricevere tale ambito riconoscimento dopo che Claudio Abbado l’aveva ottenuto nel 1959 – dirigerà l’Orchestra Nazionale dei Conservatori di Musica, organismo promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed attivo dal 2008, nato con l’obiettivo di radunare i migliori allievi delle Istituzioni Musicali Italiane per svolgere attività artistica di primo livello.

Il programma comprende la Sinfonia n.5 di Beethoven e la Sinfonia n.5 di Čajkovskij. Si tratta di una conclamata parentesi sinfonica per uno dei direttori d’orchestra che nel corso degli ultimi decenni ha saputo brillantemente rappresentare l’Italia all’estero con un vasto repertorio operistico, non trascurando comunque mai  l’attività sinfonica: tra le ultime esibizioni in tale ambito si segnala il concerto tenuto nello scorso maggio alla Tonhalle di Zurigo.

Aprea è molto presente anche con le orchestre giovanili, avendo collaborato con l’Orchestra Simon Bolivar di Caracas e dirigendo, da dieci anni, l’Orchestra Uto Ughi per Roma.

Il concerto è organizzato e promosso dal MIUR con la collaborazione del Mibac, dell’Accademia nazionale di arte drammatica “Silvio D’Amico” e del Conservatorio di Santa Cecilia.

——

Orchestra Nazionale dei Conservatori di Musica
Gala per il Premio Nazionale delle Arti

Mercoledì 25 luglio – ore 21,00
Villa Giulia, Museo Nazionale Etrusco
Piazzale di Villa Giulia, 9  – Roma

Programma:
Ludwig van Beethoven – Sinfonia n.5
Pëtr Il’ič Čajkovskij – Sinfonia n.5

Ingresso gratuito
su prenotazione obbligatoria entro il 20 luglio ai numeri 06 97727611 – 06 97727513

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni

luglio 19, 2012 Posted by | eventi | , , , , , | Lascia un commento

Si chiude la prima edizione del Roma Fringe Festival: riuscito l’esperimento del Teatro Off Italiano

Il 15 luglio si è chiusa con una serata di spettacolo e premiazioni la prima edizione del Roma Fringe Festival. Quello che è stato definito una piccola rivoluzione nel mondo del teatro, con la creazione del primo parco a tema italiano interamente dedicato allo spettacolo dal vivo, con performance, installazioni artistiche, ma anche commedie, improvvisazione e teatro civile, ha chiuso la prima edizione con un bilancio più che positivo dal punto di vista artistico e numerico.
Oltre 20.000 presenze per una prima edizione che ha portato nel cuore della capitale, nella bellissima cornice di Villa Mercede, 54 spettacoli off e provenienti da tutta Italia, che hanno trovato il loro pubblico tra studenti e famiglie, semplici curiosi e stampa, giovani appassionati e addetti ai lavori.Il Roma Fringe Festival si è dimostrato così una vera e propria festa del teatro, con spettacoli di ogni matrice artistica, caratterizzati solo dalla qualità della proposta, in grado di catturare pubblico e direttori artistici.Tanti infatti gli spettacoli che, visti durante il festival, sono stati presi e inseriti all?interno delle programmazioni teatrali invernali e tante anche le recensioni che hanno accompagnato le proposte messe in scena.Un successo di pubblico, critica e addetti ai lavori che, infine ha decretato dei vincitori:

Premio Miglior Regia: Chiara Murru per lo spettacolo Il Sentiero dei Passi Pericolosi (Alghero)
Premio Miglior Drammaturgia: Daniele Aristarco per lo spettacolo Lisa attraversa la notte, interpretato da Barbara Alesse (Roma)
Premio Special Off: Binario 2. Sotto la panca la capra crepa di Pasquale Passaretti con Luigi Morra (Mondragone) 
Premio Miglior Attore: Alessandro Pezzali per lo spettacolo Senza Niente di Teatro Magro (Mantova)
Premio Miglior Attrice: Francesca Debri per lo spettacolo Nodi di Federica Santabrogio (Milano)
Premio “Spirito Fringe”: Pat – Passi Teatrali per lo spettacolo I Dimenticati (Milano)

Tra i premi principali anche due riconoscimenti d’eccezione: Horse Head di Cattive Compagnie, con la regia di Leonardo Buttaroni verrà prodotto dal Roma Fringe Festival per il New York Fringe Festival con cui è gemellato, mentre Evoè Teatro ha ricevuto la menzione speciale da Il Fatto Quotdiano con la targa “Il Teatro Racconta Il Fatto”.

“I premi sono sempre bei riconoscimenti per tutti gli artisti” hanno dichiarato gli organizzatori “ma il Roma Fringe Festival si è rivelato innanzitutto una vetrina importante per tutte le compagnie, tutti gli spettacoli hanno avuto un seguito di pubblico notevole, di un pubblico teatrale vero e questo è l’importante. Ringraziamo singolarmente una per una le compagnie per aver dato fiducia a un Festival appena nato che ha dimostrato le sue potenzialità ma che miglioreremo ogni anno di più. Abbiamo anche noi preso degli spettacoli che faremo girare durante l’inverno come Fringe Italia, per il resto, l’appuntamento con il Roma Fringe Festival è rinnovato per l’estate 2013”.

Per info: http://www.fringeitalia.it/

luglio 19, 2012 Posted by | festival, teatro | , , , | Lascia un commento

Il ritorno di Alexia: A volte sì A volte no

Alexia presenta alle radio il suo nuovo singolo dal titolo “A volte si a volte no”.
Un brano dalle sonorità estive e trascinanti per il suo ritorno a due anni dall’ultimo lavoro discografico. Alexia classe 1967 fa di questo disco una opportunità di contatto con il suo mondo musicale. Un ritorno alla grande  dopo la pubblicazione, nel lontano 2010 dell’album STAR.E con la nuova  Alexia sembrano di certo meno  lontani i tempi (1995) dell’uscita del  suo primo singolo Me and You che arriva al numero uno in classifica sia in Italia che in Spagna e l’anno dopo replica con: Summer is crazy, Number One e Uh la la la.

Del resto Alexia ottiene successi in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Giappone tanto da poter essere definita una star a livello internazionale.

STAR, l’ultimo lavoro discografico di Alexia, prima del nuovo singolo si contraddistingueva per il  ritmo incalzante e groove tipicamente anni ’80, oggi, invece, nel 2012, con l’arrivo del nuovo singolo dal titolo  “A volte si a volte no”, c’è la voglia di stupire attraverso sonorità decisamente diverse. Per questa ragione c’è molto fermento da parte dei media.

di Giovanni Pirri

luglio 19, 2012 Posted by | magazine, NEWS | , , , , | Lascia un commento

Domenica 22 luglio, in Prima a Roma “Spassiunatamente”. A Villa Pamphilj Peppe Servillo con i Solis String Quartet

Domenica 22 luglio, in Prima a Roma, è la volta di Spassiunatamente,  che saluta il ritorno a Villa Pamphilj per “I Concerti nel Parco”, di PEPPE SERVILLO, una delle figure più poliedriche e creative del panorama musicale nazionale. Il concerto è un omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana da parte di un partenopeo doc, una delle figure di riferimento, insieme al fratello attore Tony, della grande tradizione teatrale e musicale napoletana e campana.

L’incontro con i Solis String Quartet, quartetto d’archi napoletano che collabora stabilmente con grandi personaggi della pop e word music internazionale, dà vita ad un inedito concerto che propone una lettura senza orpelli dei grandi classici della canzone napoletana che vanno da Raffaele Viviani ad E.A. Mario fino a Renato Carosone, restituendoli alla loro splendida,attualissima essenzialità di suono e di parola.

Titoli senza tempo quali Maruzzella, Che t’aggia dì,  Dicitencello vuie, Esta, Munasterio ‘e Santa Chiara,T e voglio bene assai,  Io te vurria vasà,  Guapparia, O surdato ‘nnamurato, Dove Sta Zaza’  saranno riproposti in una interpretazione minimale, frutto di scelta artistica ben precisa, che spogliandoli dagli orpelli retorici di una certa tradizione canora, restituisce loro quella forza, potenza emozionale e sentimentale che ne hanno decretato il successo mondiale.

Lo spettacolo ha avuto un suo prologo televisivo su Rai1 lo scorso gennaio 2012 in occasione del premio Giornalistico Amalfi Coast Media Award, ed il grande successo ottenuto ha fatto sì che si decidesse di proporlo nella sua interezza ad un pubblico più ampio.
Il concerto è arricchito da una piccola parte strumentale e da brevi interventi di lettura.

INFO PER IL PUBBLICO
06. 58.16.987
339 80.41.777
http://www.iconcertinelparco.it/

luglio 19, 2012 Posted by | concerti, magazine | , , , , , | Lascia un commento

Cumbat a Piazza del Popolo tra Arte e Storia – dal 19 al 30 luglio 2012 Roma

Presso la Galleria “L’Agostiniana” di Roma, è stata inaugurata, ieri, 18 luglio  (ore 17.30) la personale “Fantasia in cerca d’Autore 2” di Giovanni Cumbat.
Nella mostra che si protrarrà sino al 30 luglio, si delinea il lungo percorso di questo artista – nato a Roma nel 1952 da genitori Triestini -, frutto di infinite tecniche e materiali. Ogni pensiero è cosa nuova e va esplorato attraverso i meandri spesso inutilizzati della materia, prendendo forma e arricchendosi di poesia.
Così volano gli uccelli, irraggiano le lune, si perdono nella fantasia le opere astratte. Rinascono i legni, splendono i bronzi, si sciolgono in impeti emozionali le figure di Giovanni.Essenziale comprendere il parallelismo tra la vita privata di Cumbat e l?esposizione metaforicamente trasmessa artisticamente: dalle forti radici Friulane dalle quali si percepisce la volontà di protrarre la propria cultura per accumularla a quelle dei vicini. Prima per il lavoro del padre, poi per il suo, Giovanni conosce ulteriori culture e pensieri, dall’ex URSS all’Africa, assorbendone i colori, le emozioni, le forti impressioni “diverse” da quelle nostrane.Parallelamente, è portiere della nazionale italiana di Pallamano. Tutt?oggi partecipa a dei tornei continentali come “over 50”, riscuotendo come sempre dei successi. Il suo corpo è elastico come la sua vena creativa, nella scelta, nel riutilizzo della materia, nell?inesauribile desiderio di confrontarsi nelle sue opere.Giovanni Cumbat
“Fantasia in Cerca d’Autore 2”
L’AGOSTINIANA
Chiesa di Santa Maria del Popolo (Piazza del Popolo – Roma)
Dal 19 al 30 luglio 2012 orario 10,00/12,30 – 15,30/19,00
Inaugurazione il 18 luglio alle ore 17.30

Per ulteriori informazioni sull’artista
http://www.giovannicumbat.com/

luglio 19, 2012 Posted by | arte, mostre | , , , , , | Lascia un commento