bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Sette artisti per un Compositore – Terme Tettuccio di Montecatini Terme dal 3 al 9 settembre 2012

 

Sulla Strada di Venere

 da un’idea del compositore per pianoforte Lorenzo Pescini

INAUGURAZIONE
lunedì 3 settembre 2012 ore 18.30

Terme Tettuccio
Viale Verdi, 71
Montecatini Terme (Pistoia) 

Sette artisti per un compositore
Arti visive, musica e poesia si fondono assieme
alle Terme Tettuccio di Montecatini Terme

 

 

 PROGRAMMA

ORE 19.00 esecuzione al pianoforte di Natalie Andaloro

ORE 19.30 letture di poesie a cura dell’attore Alessandro Clonaci

ORE 20.00 aperitivo (offerto dal Caffè Storico delle Terme Tettuccio)

ORE 21.00 “Alle Muse” performance di pittura estemporanea di Elisa Gestri

Da un’idea di Lorenzo Pescini a cura di Filippo Lotti.

Musiche di Lorenzo Pescini con la collaborazione di Giovanni Puliafito e Alessandro Pescini

Poesie e testi di Raffaella Amoruso, Liliana Arena, Margherita Bassi, Simonetta Bumbi, Roberta Calce, Anna Giacomazzo Mugler, Pina Izzo, Angelica Piras

Catalogo in mostra a cura di Filippo Lotti ed Elisabetta Talone – Edizioni Polistampa, Firenze

Evento sostenuto e realizzato grazie al contributo dei Lions Club Montecatini Terme, Pescia, Serravalle Pistoiese, Barberino Montelibertas e del Credito Cooperativo della Valdinievole con il patrocinio del Comune di Montecatini Terme.

In collaborazione con Galleria Turelli, AgenziaIo, Fuoriluogo – servizi per l’arte e l’Associazione culturale “La Ruga”

Media Partner: Toscana Tv, RadioBruno

Opere in esposizione dal 6 al 9 settembre 2012 nella Sala Portoghesi delle Terme Tettuccio

orario di apertura 9/12 – 16/19

(dal giorno 6 al 9/09 ingresso a pagamento)

Info: 0572 7781 – info@termemontecatini.it

LINK DEL PROGETTO

La pagina ufficiale del progetto è: www.pescini.com/venere.html

Ecco le pagine speciali dedicate agli artisti coinvolti. Vieni a conoscerli meglio!

Lorenzo Pescini: www.pescini.com/about-me/curriculum 
Filippo Lotti: www.pescini.com/filippolotti.html

Francesco Nesi: www.pescini.com/francesconesi.html
Alain Bonnefoit: www.pescini.com/alainbonnefoit.html
Fabio Calvetti: www.pescini.com/fabiocalvetti.html
Giovanni Maranghi: www.pescini.com/giovannimaranghi.html
Roberto Bastianoni: www.pescini.com/robertobastianoni.html
Paolo Staccioli: www.pescini.com/paolostaccioli.html
Nico Paladini: www.pescini.com/nicopaladini.html

Giovanni Puliafito: www.pescini.com/giovannipuliafito.html
Alessanddro Pescini: www.pescini.com/bradomusic.html
Natalie Andaloro: www.pescini.com/natalieandaloro.html

Liliana Arena: www.pescini.com/lilianaarena.html
Angelica Piras: www.pescini.com/angelicapiras.html
Simonetta Bumbi: www.pescini.com/simonettabumbi.html
Anna Giacomazzo Mugler: www.pescini.com/annagiacomazzomugler.html
Margherita Bassi: www.pescini.com/margheritabassi.html
Raffaella Amoruso: www.pescini.com/raffellaamoruso.html
Pina Izzo: www.pescini.com/pinaizzo.html
Roberta Calce: www.pescini.com/robertacalce.html

“Sulla strada di Venere” nasce da un’idea del compositore per pianoforte Lorenzo Pescini, coordinatore e promotore del progetto culturale in cui si fondono musica, arte e poesia e che vede come protagonisti sette “toscani” di arte visiva tra i nomi più noti nel panorama artistico italiano ed internazionale: Roberto Bastianoni (fotografo), Alain Bonnefoit (pittore), Fabio Calvetti (pittore), Giovanni Maranghi (pittore), Francesco Nesi (pittore), Nico Paladini (pittore), Paolo Staccioli (scultore).

Dodici brani strumentali del musicista fiorentino, più due scritti con la collaborazione di altri due compositori (Giovanni Puliafito e Alessandro Pescini), sono diventati forte di ispirazione di questi sette artisti che hanno realizzato altrettante opere. Gli stessi brani e le relative opere a loro volta hanno ispirato sette poetesse ed una scrittrice che hanno scritto poesie e racconti brevi.

Il risultato complessivo è letteralmente strabiliante. Come teorizzato dal grande Tolstoj attraverso le parole del personaggio Pescov “l’arte è una e può raggiungere la sua più alta espressione soltanto nell’unione di tutte le sue manifestazioni.”

agosto 17, 2012 Posted by | arte, eventi | , , , , , , | 1 commento

MERENDA SINOIRA NEL GIARDINO DELLA CASA CIRCONDARIALE DI ALBA (Dietro le sbarre con Maurilio Garola. Ancora una volta le stelle entrano in carcere.)

Martedì 11 Settembre, nella Casa Circondariale G. Montalto di Alba (CN), si terrà una cena picnic a cura dello chef stellato Maurilio Garola e dell’associazione Sapori Reclusi.

Per Maurilio Garola, chef stellato Michelin e patron del ristorante La Ciau del Tornavento a Treiso, questa è l’occasione per amalgamare ancora una volta cucina ad altissimo livello e impegno sociale.

Sapori Reclusi è un’associazione che, partendo dal comune bisogno dell’uomo di nutrirsi, ha il desiderio di far avvicinare uomini e donne che vivono nascosti agli occhi dei più al resto della società.

Lo scopo di Sapori Reclusi è andare oltre le barriere fisiche o mentali del carcere, ovvero nell’intimità delle persone stesse, per ascoltare e comprendere al di là di stereotipi e preconcetti.

IL PROGRAMMA

Dopo un aperitivo musicale di benvenuto avrà inizio il picnic, a base di verdura e frutta che deriva dalle coltivazioni delle carceri e prodotti del commercio equo e solidale e dalle terre confiscate alla mafia forniti dalla Coop. Quetzal di Alba.
Il luogo prescelto è il giardino del cortile della Casa circondariale G. Montalto di Alba. In caso di brutto tempo la serata si svolgerà nelle sale interne che saranno per l’occasione allestite.

Saranno distribuiti ai partecipanti dei cestini (uno per 2 persone) contenenti 2 tovagliette, pane, 2 bottigliette d’acqua, posate e le prelibatezze scelte per la serata.

Gli ospiti si accomoderanno su un plaid (l’organizzazione ne metterà a disposizione qualcuno ma si consiglia di portarne uno da casa), per gustare nell’angolo del giardino prescelto i piatti realizzati dai detenuti, sotto la guida dello chef Garola e di due suoi collaboratori.

GLI INGREDIENTI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Una serata dall’alto valore sociale diventa un momento di scambio e relazione.

Il carcere apre le sue porte e si trasforma in un ristorante, ma anche prato ideale, spazio incontaminato, luogo scelto e preferito per trascorrere una serata in compagnia.

Ecco il senso profondo di questo picnic: da semplice momento aggregativo, la cena si trasforma in occasione unica per fondere impegno sociale, conoscenza e divertimento. E in un’esperienza gratificante e formativa per i detenuti.

UN DOPPIO INVITO

La Casa Circondariale G. Montalto da anni è impegnata nella realizzazione di progetti finalizzati al reinserimento sociale dei detenuti. Dopo il bel risultato del vino VALELAPENA, si intende sviluppare l’Apicoltura.
Già da alcuni anni si realizza un corso di formazione per apicoltori ma solo oggi si è arrivati ad avere un apiario dotato di 5 arnie collocate nel giardino del cortile interno. Ma occorrono le attrezzature per produrre il miele. La congiuntura economica che il Paese attraversa ha investito anche il carcere che si è visto ridurre drasticamente i fondi da destinare a questo tipo di investimenti.

L’intero ricavato della cena verrà quindi devoluto al laboratorio di Apicultura della Casa Circondariale di Alba G. Montalto per l’acquisto di uno smielatore, strumento indispensabile per estrarre il miele dai favi e poter aumentare la produzione del lavoro dei detenuti.

Sebbene il panorama generale sia caratterizzato da difficoltà economiche e mancanza di fondi, il Comune di Alba, che da sempre guarda al carcere e alle sue attività, è convinto dell’importanza dell’attività sociale svolta con i detenuti e si impegna perché possa continuare, tramite un costante dialogo con la direzione. Anche quest’anno inoltre, durante la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba, domenica 7 Ottobre in Piazza Pertinace sarà presente “Vale La Pena”, il mercatino dei prodotti dal carcere e dai terreni confiscati alle mafie.

UN MENU DA RICORDARE

Tonno di coniglio
Insalata russa
Giardiniera
Frittata
Acciughe sott’olio
Cacciatorino

Contemporaneamente, su alcuni tavoli verranno sistemati vini (“Valelapena” e vini del territorio), serviti a bicchiere di vetro, e agnolotti del plin al fumo.
Inoltre ci sarà un buffet di formaggi con miele (del carcere) e nocciole, sorbetto o gelato in cono, caffè.

L’appuntamento è per Martedì 11 Settembre alle ore 18.30 presso la Casa Circondariale di Alba G. Montalto, Via Vivaro 14 – Località Toppino.

Il costo della serata è di € 30 a persona.

Per partecipare alla serata è gradita la prenotazione. 
Info e prenotazioni telefonando all’ufficio educatori del carcere al numero 0173-362228 o inviando una mail all’indirizzo: educatori.cc.alba@giustizia.it, oppure rivolgendosi presso il negozio Cooperativa Quetzal in Corso Italia, 9D Alba
Tel 0173 290977
www.saporireclusi.orgwww.laciaudeltornavento.it

Ufficio Stampa
Davide Dutto
Sapori Reclusi
(Cuneo) Italia
persona.the.exhibition@gmail.com
 

agosto 17, 2012 Posted by | fuori o dentro le righe? | , , , , , | Lascia un commento

Criminal Records presenta gli Argonaut con ‘Touch Electric’. Album finalmente disponibile!

L’ultima band entrata a far parte del roster della Criminal Records, gli Argonaut, stanno già riscuotendo un ottimo successo e provocando scalpore dall’Europa, all’America e fino all’Australia.    Scoperti nel circuito musicale underground di Londra, gli Argonaut, sono appena entrati nella playlist di Sub TV e hanno avuto l’onore di presentare il loro singolo al primo Kerrang! Klub party di Londra lo scorso 7 luglio.

Registrato al Cartel Studio nell’ovest di Londra, il loro nuovo album racchiude il sound dei 7 precedenti album mostrando l’influenza del grunge e del pop rock.

E finalmente viene pubblicato anche il loro video d’esordio  ‘Touch Electric‘ che mette in mostra il loro grunge attento ad  influenze pop rock. Il singolo  non è che un piccolo ma significativo frammento della grande musica contenuta nell’album degli Argonaut.

As the latest addition to the Criminal Records roster, Argonaut, have already been causing a stir with coverage dotted from Europe to USA to Australia. Discovered playing London’s toilet circuit, the female fronted rock 5-piece signed up to Criminal Records on a three album deal earlier this year.

Recorded at Cartel Studios in West London, their new recordings have taken stock of their previous 7 albums!

Their debut video and single release ‘Touch Electric’ showcases their grunge vs. pop rock influences, and is a small snippet of what to expect when the band release their self titled album in July.

agosto 17, 2012 Posted by | artists of the world | , , , , , , , | Lascia un commento