bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

“OPEN GALLERY INDIPENDENZA” il Meeting Artistico della città di Gaeta – Edizione 2012 –

Il terzo e ultimo appuntamento all’aperto di quest’estate del Meeting artistico “Open Gallery Indipendenza” – Edizione 2012 è in programma sabato 1 settembre, dalle ore 17 alle 24, con esposizioni di opere d’arte allestite in un tratto di circa settecento metri lungo l’affascinante Via della Indipendenza di Gaeta, a partire dal civico 166 “La Madonnella”.
 
La cerimonia inaugurale è prevista per le ore 20.45 presso la suggestiva “Scalinata degli Scalzi”, che impreziosisce la storica stradina. Dopo gli scorsi incontri del 7 luglio e del 4 agosto quindi Via della Indipendenza si ripopolerà ancora una volta di numerosi Artisti – Espositori, che coinvolgeranno il pubblico con le loro opere d’arte, che sanno emanare sensazioni e sentimenti senza tempo.
 
Gli artisti protagonisti, che non si sottrarranno al colloquio con visitatori e giornalisti, meritano di essere citati tutti: Martha Baggetta, Giorgia Bertolino, Silvano Bruscella, Maria Rita Coccoluto, Nadia Di Cicco, Gianluca Di Fazio, Tety Feshak, Milena Ferruzzi, Maurizio Imperatore, Davide Laricchia, Vito La Rocca, Mario Liberace, Maurizio Lupinelli, Rita Palma, Emilia Poli, Giorgio Rinaldi, Luciano Salemme, Roberta Tafuri in arte Borkiart, Gianluca Trastulli, Salvatore Valerio. Si riconfermano anche per l’ultima serata dell’Open le presenze, particolarmente apprezzate, di altri artisti che con i loro appuntamenti collaterali impreziosiscono l’evento.
 
Tra questi, i poeti dell’Associazione culturale “deComporre”, il poeta Franco Ferrante, nonché il duo acustico per chitarra composto dal cantautore e musicista Dario Calderone e dal lead guitarist Guido Terracciano, che aggiungeranno brio alla serata con performance musicali inedite.
 
Infine la manifestazione sarà ulteriormente arricchita in questa terza serata dallo spettacolo itinerante a cura della “Compagnia Teatrale sulle Nuvole”, regia del dottor Cosmo Di Mille, che allieterà i visitatori con monologhi e spot brillanti, amplificando così le sensazioni e le emozioni offerte da una fiabesca passeggiata tra colori, forme, profumi e suoni.
 
Si evince quindi che alla base del successo della formula proposta da Open Gallery Indipendenza vi è sempre la magica sinergia donata dalla convivenza di differenti forme d’Arte in un luogo incantato, ricco di storia e cultura, che tutti i gaetani sentono loro: Via della Indipendenza, cuore del Borgo cittadino.
 
Le Istituzioni che patrocinano e sostengono il Meeting sono: il Comune di Gaeta, la Regione Lazio, la Provincia di Latina e il Parco Regionale della Riviera di Ulisse, nonché le associazioni nazionali Italia Nostra Onlus, ANSI – Associazione Nazionale Scuole Italiane, AICC – Associazione Italiana di Cultura Classica affiliata all’UNESCO, e quindi l’Università Verde del Mediterraneo “Umberto Zanotti Bianco”, l’Associazione Amici di Gaeta Città d’Arte, nonché il Ristorante il Gazebo e Radio Tirreno Centrale, sempre puntuale nelle sue radio cronache.
 
Ideazione, organizzazione e realizzazione del Meeting artistico “Open Gallery Indipendenza” a cura dell’Associazione di Promozione Sociale de I Graffialisti, presieduta dal dott. Antonella Magliozziche ringrazia le Istituzioni, gli Enti, le Associazioni, gli artisti e il pubblico che sostengono il progetto e non manca di evidenziare la vitale importanza dell’attività svolta, con tanti sacrifici, nonostante la difficile congiuntura economica, e ciò nondimeno con risultati eccellenti: “L’Arte e gli Artisti miglioreranno il mondo”.
 
All’inaugurazione interverranno, tra gli altri, il parroco di Santi Cosma e Damiano don Giuseppe Rosoni che benedirà il nastro inaugurale, e, in rappresentanza del Comune di Gaeta, sono stati invitati il sindaco dott. Cosmo Mitrano, il vice sindaco dott. Giovanni Balletta e il delegato al settore cultura dott. Sabina Mitrano; quindi, per la Provincia di Latina, l’assessore Fulvia Frallicciardi; per il Parco Regionale della Riviera di Ulisse il direttore dott. Matilde Scalesse.
 
 
Dopo la chiusura dei lavori estivi, Open Gallery Indipendenza continua. Infatti, nei mesi invernali e primaverili, saranno organizzate mostre settimanali “Indoor”, ospitate all’interno della “Çirò Gallery Atelier – La prima casa dei Graffialisti”, sita in via della Indipendenza 289, andando a costituire, in tal modo, una sorta di trait d’union con la prossima Edizione 2013
Una manifestazione davvero da non perdere anche per conoscere futuri progetti e disponibilità verso il mondo artistico e non solo.
 
 
 
Info:
http://www.graffialisti.com/
info@graffialisti.com
 
 
 

agosto 24, 2012 Posted by | arte | , , , , , | Lascia un commento

IN ONDA SU RAI RADIO1 E RAI NEW I DUE SPECIAL DEDICATI ALLA FAMIGLIA BIXIO (anteprima x 80 anni di Parlami d’amore Mariu’)‏

Sono passati 80 anni dalla scrittura di uno dei brani più noti di Cesare Andrea Bixio, ma Parlami d’amore Mariù  è tutt’ora un leit-motif costante nelle orecchie di diverse generazioni e continua ad essere interpretato a livello internazionale, in varie lingue e versioni, nel cinema, nel teatro e nella pubblicità. Scritto con Ennio Neri, nel 1932 quale colonna sonora del film Gli uomini che mascalzoni (diretto da Mario Camerini) ed interpretato da Vittorio De Sica, il brano è diventato per molti un significativo emblema dell’amore e della donna senza tempo.

Ad anticipare le celebrazioni che quest’anno ricorreranno in suo onore, Rai Radio 1 e Rai News mandano in onda questa settimana due special realizzati lo scorso 27 luglio nell’ambito del Premio Charlot, organizzato dalla Palco Reale e curato da Renato Marengo nell’area archeologica di Paestum, nel quale Franco Bixio ripercorre la storia della sua famiglia e della nota casa discografica Cinevox Records, accompagnato dal trascinante virtuosismo del pianista Alberto Pizzo che proprio nel suo ultimo Cd Funambolist, prodotto dalla stessa Cinevox, ha omaggiato le migliori colonne sonore e canzoni celebri realizzate dall’etichetta.

Venerdì 24 agosto alle ore 21 su Rai Radio 1, nell’ambito del programma “Suoni d’Estate” condotto da Gian Maurizio Foderaro e Domenica 26 agosto alle ore 18 in un servizio di Rai News curato da Paolo Zefferi, sarà dunque possibile rivivere un significativo excursus della storia della famiglia Bixio attraverso racconti, suoni, ricordi e personaggi che hanno segnato un momento importante della storia del nostro costume: da Vittorio De Sica ad Anna Magnani, da Fantozzi ai Goblin ed i film di Dario Argento fino alla fiction Tutti pazzi per amore ed Un medico in famiglia.

http://cinevox.it/

Ufficio Stampa Palco reale: Elisabetta Castiglioni

agosto 24, 2012 Posted by | magazine | , , , , , , , , | Lascia un commento

Premio Poggio Bustone: la musica tra cielo e terra

Si dovrà attendere il prossimo 9 settembre per assistere  alle finali del PREMIO POGGIO BUSTONE 2012.   I celeberrimi Giardini di Marzo di battistiana memoria (Poggio Bustone, provincia di Rieti) si animeranno delle nove band finaliste selezionate gli scorsi 3 e 4 marzo presso i Forward Studios fra le oltre 40 band provenienti da tutta Italia e ammesse alle audizioni.
 
Una serata dedicata alle nuove proposte della musica d’autore di qualità, ma anche pensata per ricordare Lucio Battisti nell’anniversario della morte. A condurre la serata il direttore artistico Maria Luisa Lafiandra.
 
Non a caso fra gli ospiti ci saranno i Battisti Project, la cover band di Padova che il 20 giugno scorso è stata selezionata a Roma fra le migliori proposte di cover band dedicate a Battisti pervenute alla direzione artistica di uno storico locale romano. Sarà presente Sara Borsarini, voce storica di Lucio Battisti. Assieme ripercorreranno alcuni momenti musicali del grande Lucio per la gioia dei numerosi fan che ogni anno approdano il 9 settembre in questo delizioso angolo fra i colli e i Monti del reatino.
 
Di seguito le band che proporranno in finale i loro inediti:
 
Alex Bartolo – Mistica (Como)
Curandero – Canzone della palma (Roma)
Davide Valeri – Granelli di sabbia (Viterbo)
Eva – Aperitivo (Ancona)
Matteo Sperandio & Q-Artet – L’amore originale (Terni)
Michele Savino – Volevo essere Umberto Eco (Genova)
Paola Rossato – Io e la collina (Gorizia)
Rossella Aliano – Ali di ferro (Catania)
Secondo confine– Dimmi dove sei (Rimini)

 


agosto 24, 2012 Posted by | festival | , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tre giorni di incontri e musica per i dieci anni di O’scia’ – 27/28 e 29 settembre 2012 a Lampedusa

Una decima eccezionale edizione che si concluderà con tre giorni (27, 28 e 29 settembre prossimi) di incontri e grande musica dal vivo sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa, per celebrare i dieci anni di O’Scia’, la rassegna di arti e musica – ideata e realizzata da Claudio Baglioni e dalla Fondazione O’Scia’ – dedicata al tema dell’integrazione culturale e all’immagine di una delle aree più affascinanti dell’ intero Mediterraneo: l’arcipelago delle Pelagie.

E’ CiaO’scia’: un’edizione speciale di O’scia’, in occasione dei dieci anni della rassegna, ma soprattutto un’edizione particolare per intensità e profondità, che, nel riflettere sul difficile momento che attraversa il Paese, vuole affidare alla musica e alla sua capacità di “ricaricare”, trasmettere energia e voglia di ripartire, un messaggio positivo di rinascita e speranza per il futuro.

Grazie alla partecipazione di trecento grandi artisti italiani e stranieri, O’scia’ si è imposta all’attenzione dei media e dell’opinione pubblica internazionale, come la rassegna artistica a sfondo sociale più importante d’Europa. Una manifestazione unica, per il valore e la forza del messaggio, il numero e il livello delle testimonianze, l’originalità e la qualità del progetto artistico e la straordinaria longevità.

E’ questa la storia che CiaO’scia’ intende ricordare, per raccogliere i frutti di questi dieci anni di musica, impegno e sensibilizzazione e sottolineare i momenti più emozionanti e significativi dei mille incontri di cui Lampedusa è stata l’ispirazione, l’occasione e la casa, ma, soprattutto, il naturale catalizzatore che ha reso tutto possibile.

CiaO’scia’ – ha spiegato Baglioni – vuole essere il nostro modo di dire grazie. Grazie, innanzitutto, ai lampedusani, per aver dimostrato a tutto il mondo che attenzione agli altri e rispetto dipendono dai valori che portiamo dentro, più che da quello che succede intorno a noi; grazie agli artisti che ci hanno regalato la loro sensibilità, la loro arte, i loro pensieri e la loro voce, per aver arricchito, con la loro musica, le nostre coscienze e contribuito a illuminare la strada che ci attende; grazie alle Istituzioni – locali, nazionali ed europee – che hanno creduto in O’scia’ e hanno sostenuto il nostro progetto, rivolgendo a questa terra e alla sua gente l’attenzione che avevano sempre meritato, ma che non erano mai riusciti ad ottenere; grazie ai media che hanno contribuito a diffondere il messaggio di O’scia’, aiutandoci a mostrare il vero volto delle Pelagie – isole straordinarie, anche se tra le più problematiche d’Europa – che, malgrado grandi difficoltà, sono riuscite a incarnare e a suggerire un nuovo modello di società: quello di una società aperta, integrata, solidale, umana.”

CiaO’scia’ – ha concluso Baglioni – sarà una grande festa in musica, nella quale parole, note, suoni, immagini, ricordi e riflessioni rappresenteranno la sintesi finale e il momento più alto di questi incredibili e irripetibili dieci anni trascorsi insieme.”

 

agosto 24, 2012 Posted by | concerti, magazine, NEWS | , , , , , , , | Lascia un commento

L’Universo di Bahia incontra il mondo a Montreaxu

Salvador e il Brasile, ancora una volta, saranno rappresentati musicalmente, a Montreaux, testimone quest’ultima di una Bahia determinata e creativa atterrata in terra elvetica 13 anni fa grazie a   Jô Queiroz, cittadina del mondo, artista versatile e produttore indipendente  in questo paese.
A fronte del  “JAM SESSION OPEN AIR Festival” di  Montreaux, I Edizione, che si terrà dal 29 al 30 settembre  Jô Queiroz,   ha deciso di sposare l’innovazione nel modo di proporre questo particolare evento internazionale.
 
Il Festival è una celebrazione dell’universo musicale di Montreaux che gode di fama mondiale  e di una  lunga collaborazione con la musicalità brasiliana. In sostanza, La Place du Marché Couvert, accoglierà gli artisti di Bahia (nativi o naturalizzati) come Armandinho Macedo, MDM percussioni, Mario Ulloa, Octavio Liochi, Frank Negrao, Anderson Samba, e tanti altri che condivideranno la loro musica e sperimenteranno la gioia di suonare con gli artisti ospiti provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti come  Cor des Alpes Suisse , Vallet- Ischer, Laurent Gavard, Aldo Brizzi e Reis Alter.
 
L’evento – “JAM SESSION OPEN AIR Festival” – mostra in questo modo le sue molteplici identità musicali che sono nel DNA di  Jô Queiroz, e della sua Associazione Culturale con sede nella regione svizzera, la Berimbau Events.
 
Jô Queiroz dopo essersi formata sotto la luce delle varie esperienze vissute nel mondo della danza, del  teatro, delle  arti visive e della musica (suo padre è il fondatore di Afoxé Monte Negro), ha ora  la possibilità di sperimentare il famoso direttore d’orchestra  Rafael Angelo, Keiller Rego, per il  teatro con Carlos Betão, Harildo Deda, per la   danza con Negrizu Santos (esponente della danza africana  presso Bahia) e nelle arti plastiche… oltre a Pierre Verger Fatumbi.
 
Bahia, con la sua grazia  conquista il mondo. E i suoi personaggi – professionisti, produttori e artisti tra i più importante al mondo – conquistano spazi di importanza sempre crescente.. Jô Queiroz partita da  Bahia, oggi vive in Svizzera ci tiene a dire che “mai Bahia mi abbandonerà, nel cuore, nella mia vita e nei miei progetti! ‘.
 

JAM SESSION OPEN AIR Festival“, è sostenuto dal consolato del Brasile a Ginevra e avrà la copertura mediatica della rivista italiana Sarapgebe.net e del portale Allinfo.it. L’evento promette, dunque, di rivelarsi   un luogo di celebrazione importante  per onorare il centenario di Jorge Amado.La brasilianista  Antonella Rita Roscilli, biografa ufficiale di  Zelia Gattai corrispondente in Italia per la Fondazione di Jorge Amado Fondazione terrà una conferenza sul famoso scrittore.  Sarà presentato inoltre al pubblico, in anteprima assoluta,  il documentario “Da Salvador-Bahia   a  Montreux: Omaggio al Centenario di Jorge Amado” diretto da Giovanni Pirri(All Media Company – Progetto Allinfo.it).Il documentario fa parte della collezione “Reportagens Especiais”  Italia-Svizzera-Brasile che fonde insieme tematiche legate al mondo della  letteratura, della musica e raccoglie le tante testimonianze su Amado.

L’evento promette di fare centro, oltre che attraverso la musica,  grazie anche alla presenza di  stand promozionali del turismo e stand gastronomici locali e nazionali in nome e per conto del multiculturalismo che è un valore culturale  ben consolidato  all’interno dello Stato Svizzero.

di Sue Menezes  (traduzione di G.P.)

Per leggere l’articolo di Sue Menezes in lingua originale:

https://bumbimediapress.wordpress.com/2012/08/22/a-bahia-nos-palcos-do-mundo-de-novo-by-sue-menezes/

(Alafia Do Brasil)

agosto 24, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , , , , | 1 commento