bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Tutto pronto per “Jam Session Open Air Montreaux”

 

 

Dal 29 al 30 settembre si darà vita ad un ensemble creativo ed entusiasta tra il Jazz ascoltato in Svizzera e il “Jazz brasiliano” di Bahia attraverso il Jam Session Open Air Montreaux Festival Live.

Tra gli artisti presenti: Amana Melome’, Armandinho Macêdo, Mário Ulloa, Mdm, Reis & Aldo Brizzi, Vallet-Ischer Quartet, Morello & Barth, Cor des Alpes Vont, Ademir Candido, Reis Alter et Aldo Brizzi, Anderson Souza, Daniel Lima, Spencer Chaplin, Octavio Liochi, Frank Negrào, Laurent Gavard, Vallet-Isher, Ademir Candido Concert.

Il Festival musicale è fortemente voluto da: Jô Queiroz e dalla Association Culturelle Berimbau Events e per questa edizione edizione collaboreranno con All Media Company – Progetto Allinfo.it. e la rivista Sarapegbe.net

 

(Alafia Do Brasil)

settembre 7, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

BENEVENTO CITTA’ SPETTACOLO 33^ Edizione – dal 7 al 16 settembre

Prende il via oggi 7 settembre:  48 appuntamenti per i dieci giorni della 33* edizione di Città Spettacolo, con Benevento che moltiplica ancora una volta i suoi palcoscenici producendo in collaborazione con altri FestivalCompagnie ed Associazioni, spettacoli di teatro, musica e danza, incontri, convegni e mostre. Ritrovando le tracce di un passato lontano o vicino nel tempo, di un presente a volte inquietante, di un possibile divertimento, di un quotidiano stupore. 12 spettacoli in scena in “prima nazionale“, pronti a partire da Città Spettacolo per portare il nome di Benevento e del suo Festival sui palcoscenici italiani. Tre spettacoli prodotti in collaborazione con altri Festival nazionali, per costruire le maglie di una rete che fa di Benevento e della festiv un importante punto di riferimento culturale e turistico.

Il prestigio del ConservatorioNicola Sala” ad affiancare il progetto con importanti proposte musicali, a cominciare dall’allestimento de “L’elisir d’amore” che quest’anno inaugura il Festival. L’ironia della musica di Donizetti, la bellezza di antiche automobili in corteo, l’originale comicità della musica napoletana riletta dai Virtuosi di San Martino, la scrittura di Annibale Ruccello, e le invenzioni teatraltelevisive di Roberto Russo, il crudele paesaggio di Davide Morganti, l’inquieto Lucignolo di  Claudio B. Lauri, la vita fatta favola da Silvio Laviano, la comicità irresistibile di Marc Camoletti, l’eccezionale incubo dello Shakespeare notturno, le ansie dell’uomo-toro nel suo labirinto, il gioco teatralmusicale di una Broadway ritrovata, le paure metropolitane di Gabriele Di Luca, le giovani vite di un nuovo Maupassant, la poesia lorchiana ridisegnata per il nostro tempo, le originali scritture di Rosario Sparno e di Massimo Andrei che raccontano il passato beneventano, i misteriosi percorsi di voci coniugati ai corpi danzanti, le mises en space, le musiche e le letture, le parole, le visioni, le suggestioni di una memoria che s’intrecciano al presente.

PROGRAMMA XXXIII EDIZIONE  PDF Stampa
dal 7 settembre al 16 settembre 2012

Info: Sito Benevento Città Spettacolo

settembre 7, 2012 Posted by | festival | , | Lascia un commento

VERTICAL STAGE SESSION – Un palazzo. I suoi balconi. La musica.

VERTICAL STAGE SESSION – Un palazzo. I suoi balconi. La musica..

settembre 7, 2012 Posted by | magazine | , , | Lascia un commento

PONTI E TORRI: concorso nazionale riservato a giovani musicisti e videomakers – Scadenza bando 15 ottobre 2012

PONTI E TORRI

“Per un’identità civica e ambientale”

Con l’obiettivo di dare voce e visibilità a talenti artistici attivi nell’ambito della multimedialità e della musica, sostenendo produzioni originali innovative e promuovendo le eccellenze musicali nell’ambito dell’abilità interpretativa, individuale e di gruppo, nasce il Concorso Nazionale “PONTI E TORRI”.

Riservato gratuitamente ad alcune categorie artistiche – videomakers (registi, laboratori, factory), compositori di musica strumentale (acustica, elettrica, elettronica), gruppi musicali  (rock, jazz, elettronica, folk, etc.), strumentisti solisti (esecutori, solisti o in gruppo, di qualsiasi strumento) – è bandito dal Comune di Fiumicino (RM), in collaborazione con il Comune di Capalbio (GR), la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e Legambiente.

Il progetto è realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù (Presidenza del Consiglio dei Ministri) e dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

In “Ponti e Torri” l’arte diviene così occasione di analisi sulla domanda di città e strumento di intervento sulle dinamiche che caratterizzano il rapporto tra comunità e ambiente naturale/antropizzato.

Di alto livello è la COMMISSIONE ARTISTICA, composta da Ennio Morricone, Vittorio Nocenzi, Alessandro Benvenuti, Alberto Sironi, Mario Tronco, Giovanni Gigantino, Matteo Zanobini, Fabio Melelli, Davide Combusti (The Niro), Eugenio Rigacci, Sergio Piazzoli.

Il concorso è aperto agli artisti residenti nel territorio italiano, che abbiano tra i 16 e 35 anni compiuti alla data di pubblicazione del bando, nel quale sono indicate anche le caratteristiche del materiale artistico richiesto e il supporto con il quale si devono inviare le opere (bando scaricabile dal sito http://www.pontietorri.it/). Gli artisti possono concorrere individualmente o in gruppo. Il totale degli artisti selezionati sarà di n. 10 videomakers, n. 10 compositori di musica strumentale, n. 6 gruppi musicali, n. 4 strumentisti solisti.

Alla valutazione delle opere presentate sarà preposta una qualificata Giura di Selezione composta da registi, produttori, giornalisti, organizzatori di festival, sceneggiatori, critici musicali e cinematografici.

Faranno inoltre parte della giuria selezionatrice rappresentanti delle associazioni GAF – Archivio dei Giovani Artisti di Fiumicino (Ass. TantraPop), Centro Studi musicali Torreinpietra, Pro loco Fiumicino, ACIS – Associazione Culturale Isola Sacra, Associazione Civiltà Nova, Associazione di Promozione Sociale/Circolo Festambiente (Legambiente).

Gli artisti selezionati verranno resi noti attraverso il sito ufficiale del progetto http://www.pontietorri.it/. Dopo la pubblicazione dei nominativi verrà reso noto anche il calendario delle audizioni di gruppo e individuali, ai fini della verifica dei requisiti artistico/tecnici dei candidati, per le sole categorie gruppi musicali e strumentisti solisti.

Per tutte le categorie sono previsti percorsi formativi e premi: borse di studio in denaro per ognuna delle quattro categorie artistiche; mostra presso l’aeroporto internazionale “Leonardo Da Vinci” di Roma/Fiumicino, in aree di sosta e di elevata frequentazione; partecipazione delle opere audio/video ad una specifica sezione del Festival internazionale del corto di Capalbio e alla sezione Clorofilla Film Festival nell’ambito di Festambiente, Festival Nazionale di Legambiente (Rispescia-GR); partecipazione al Festival Rockin’umbria; partecipazione alla rassegna Gli Incantevoli di Perugia; effettuazione di 3 concerti all’interno del circuito nazionale Keep on; partecipazione al Festival di Legambiente (Rispescia-GR) per i gruppi musicali, con il primo classificato che si esibirà prima del headliner nel concerto conclusivo della rassegna; realizzazione di registrazioni digitali presso studi professionali, per i gruppi musicali; esibizioni live in occasione di 4 concerti di livello nazionale e seminari con noti strumentisti di fama nazionale, per gli strumentisti solisti.

In particolare, per i videomakers ci saranno come premi seminari con Alberto Sironi (“Il Commissario Montalbano”, “L’ultima trincea”, “Pinocchio”, “Il grande Fausto”) e con tutors del progetto; per i compositori di musica strumentale, seminari con Vittorio Nocenzi (Banco del Mutuo Soccorso), Mario Tronco (Orchestra di Piazza Vittorio, Avion Travel) e con tutors del progetto. A seguito di questi stages ci sarà la formazione di team artistici di compositori di musica strumentale e videomakers volti a produrre un’opera audiovideo originale sul tema dell’ambiente antropizzato/ambiente naturale, oltre alla proiezione pubblica delle 10 opere audiovideo prodotte in occasione delle celebrazioni del ventennale della città di Fiumicino.

Per i gruppi musicali, inoltre, ci saranno seminari con Davide Combusti (The Niro) e con tutors del progetto, volti alla realizzazione di un brano musicale inedito ispirato al tema dell’ambiente antropizzato/ambiente naturale, oltre alla partecipazione ad un concerto pubblico dedicatoin occasione delle celebrazioni del ventennale della città di Fiumicino.

Sono infine previsti riconoscimenti per tutti gli artisti selezionati in ciascuna categoria, attraverso la partecipazione a seminari formativi, la creazione di un apposito profilo web sul sito ufficiale del progetto e sua diffusione sui portali e siti dei partners associati al progetto, e la divulgazione web del materiale artistico inviato. Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.pontietorri.it.

Le domande di iscrizione, con allegato il materiale per partecipare al concorso, dovranno essere inviate entro e non oltre lunedì 15 ottobre 2012. Il materiale dovrà pervenire a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno alla Segreteria del Concorso, presso la Musicalbox Eventi s.r.l. in via E. Orlando n°6, 06128 – Perugia (PG).

Copia del modello di domanda è scaricabile dal sito http://www.pontietorri.it/?page_id=19 

 

 

Segreteria del Concorso

Musicalbox Eventi s.r.l. – Perugia

tel. 075.5056950, fax 075.5156508, mob. 366.6309442 

email – info@pontietorri.it

http://www.pontietorri.it/

Società responsabile del progetto

ZonaProgetti s.r.l. – Velletri (RM)

tel. 06.9396673, mob. 392.9085415

email – zonaprogetti@alice.it

 

Relazioni con la stampa

Danilo Nardoni

349.1441173 – d.nardoni@alice.it

settembre 7, 2012 Posted by | concorsi | , , , , | Lascia un commento

Notte della Cabbalà (8 settembre) – Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica

Il Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica, giunto alla sua quinta edizione, inaugura anche quest’anno con la Notte della Cabbalà (8 settembre dalle 21.00 fino alle 02.30 del mattino seguente), un evento interamente dedicato alla cultura ebraica e realizzato con contributo dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.
Lo scorso anno la Notte della Cabbalà ha visto la partecipazione di oltre 25.000 persone.

La Cabbalà – che nasce e si sviluppa intorno al XII secolo – non ha mai cessato di essere una risorsa fondamentale per la lettura e la comprensione della tradizione ebraica e del mondo in generale. Gli argomenti trattati dalla Cabbalà sono vastissimi: si parte dalla Creazione del mondo e dall’essenza stessa di Dio per arrivare ai rapporti sociali tra gli uomini e alla vita quotidiana di ognuno di noi. Per questo motivo, anche oggi, è uno degli ambiti dell’ebraismo che maggiormente affascina e attrae l’interesse di un pubblico non solamente religioso e non solamente di origine ebraica.

La notte dell’8 settembre le porte del Vecchio Ghetto Demolito di Roma Capitale, nella zona tra il lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia e tra via Arenula e il Teatro di Marcello, si aprono alla città per una serata straordinaria, tra Cabbalà, mistica ebraica, tradizioni musicali e culinarie millenarie alla scoperta dei segreti di Roma, che vanta una presenza ebraica da oltre duemila anni. Il cuore della città diventa così un laboratorio a cielo aperto, un luogo di sinergia e dialogo tra culture diverse, dove si alterneranno, tra memoria e modernità, intellettuali e scrittori da tutto il mondo e artisti italiani e internazionali, per una maratona di eventi culturali, musica, teatro, degustazioni, incontri letterari, danza, che intende celebrare ancora una volta il sodalizio tra la Capitale e la Roma ebraica.

Tutte le iniziative della Notte della Cabbalà sono a ingresso gratuito.

Durante la notte, incontri e spettacoli si svolgeranno in contemporanea: lo scrittore di origine polacca Marek Halter dialogherà con il giornalista Pierluigi Battista (ore 21.00 PALAZZO DELLA CULTURA), mentre Moshe Idel, considerato uno dei più grandi esperti di Cabbalà al mondo, incontrerà il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Di Segni per parlare del significato della mistica ebraica (ore 22.30 PALAZZO DELLA CULTURA). Un altro evento dedicato alla Cabbalà vedrà Yarona Pinhas (tra le pochissime donne al mondo ad occuparsi di Cabbalà) confrontarsi con il Rabbino Roberto Colombo sul significato dei sogni e dell’anima nella mistica ebraica (a mezzanotte PALAZZO DELLA CULTURA).

Due i concerti previsti, che animeranno la lunga Notte della Cabbalà. Il musicista israeliano David Broza, star nel panorama musicale internazionale, si esibirà in uno straordinario concerto per chitarra e voce (ore 22.30 Largo 16 Ottobre 1943). Tornato da un lungo tour per l’Europa, gli Stati Uniti e il Sud America, Broza, con oltre trent’anni di carriera alle spalle, si esibirà per la prima volta in una piazza romana.
A seguire, sarà Gabriele Coen, sassofonista, clarinettista e flautista italiano, a salire sul palco con il suo quintetto per lo straordinario concerto Jewish Experience (ore 00.30 Largo 16 Ottobre 1943) 

L’evento speciale Jewish flash mob, a cura del coreografo Mario Piazza, animerà a sorpresa il Vecchio Ghetto Demolito, mentre un evento dedicato all’arte contemporanea vedrà come protagonista Rami Meiri, il più grande artista di murales in Israele, che si esibirà in una performance presso la Ermanno Tedeschi Gallery (ore 23.00 via del Portico D’Ottavia 7).

Il Museo Ebraico di Roma e la Grande Sinagoga saranno aperti tutta la notte per visite guidate (dalle ore 21.30 alle 00.30 – ultimo ingresso alle ore 24.00).

In tutto il quartiere, gli esercizi commerciali rimarranno aperti con degustazioni di cucina giudaico romanesca e dalla tradizione ebraica internazionale.

La Notte della Cabbalà
dalle 21.00 di sabato 8 settembre alle 2.30 di domenica 9 settembre
Tutti gli ingressi agli eventi saranno gratuiti

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Contact Center 060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 21.00 e http://www.060608.it) o visitare il sito http://www.festivaletteraturaebraica.it/

I luoghi
Museo Ebraico di Roma (Lungotevere De’ Cenci)
Palazzo della Cultura (via del Portico D’Ottavia 73)
Ermanno Tedeschi Gallery (via del Portico D’Ottavia 7)
Largo XVI Ottobre 1943
Area tra il Lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia e
tra via Arenula e il Teatro di Marcello

 

settembre 7, 2012 Posted by | arte, cultura roma | , , , , , , , | Lascia un commento

Il Venezuela cerca di ‘negare’ un ‘massacro’ degli Yanomami

Il governo venezuelano continua a negare che ci sia stato un massacro contro gli Indiani Yanomami e Survival International sollecita il presidente Chávez ad espellere tutti i cercatori d’oro presenti illegalmente nel territorio indigeno e a far condurre un’adeguata indagine sul posto.

Il presidente è solo l’ultimo degli alti rappresentanti governativi venezuelani ad affermare che non esistono prove dell’attacco alla comunità di Irotatheri, che si trova in un’area remota dell’Amazzonia, vicino al confine con il brasile.

Tuttavia, ora anche l’Organizzazione degli Stati americani si è unita a Survival e alle organizzazioni indigene amazzoniche nel sollecitare il Venezuela a “condurre una seria indagine per determinare con certezza quel che è accaduto”.

“La legge internazionale sui diritti umani obbliga gli stati a condurre un’indagine giudiziaria sui gravi atti di violenza denunciati” afferma l’OSA.

E Stephen Corry, direttore generale di Survival International, aggiunge: “Se il governo venezuelano ha a cuore il benessere dei suoi popoli indigeni, dovrebbe intervenire immediatamente per espellere tutti i minatori dalla terra indiana anziché prendersi la pena di negare che ci sia stato uno scontro violento con gli Indiani. Anteponendo la protezione della sua reputazione alla vita degli Indiani, si sta comportando come hanno sempre fatto i governi dell’America Latina. Tra poco ci sentiremo dire che siamo parte di una cospirazione del capitalismo per destabilizzare le prossime elezioni governative, esattamente come siamo accusati di far parte di cospirazioni di sinistra quando denunciamo questi tipo di violenze negli stati di destra. I popoli indigeni sono stati trattati ugualmente male sia da parte delle destre che delle sinistre, per generazioni. Il presidente Chávez dovrebbe espellere coloro che invadono i territori indigeni in tutto il Venezuela, e assicurarsi che questo specifico episodio, che secondo testimoni ha provocato delle morti, sia soggetto a un’immediata e completa indagine”.

Lunedì, il Coordinamento delle organizzazioni indigene amazzoniche (COIAM) ha diffuso una dichiarazione che riconosce gli sforzi investigativi sin qui fatti, ma esprime preoccupazione per il fatto che la commissione incaricata dell’indagine “non abbia raggiunto Irotatheri Shapono, il luogo dove i fatti denunciati si sarebbero verificati a luglio”.

I testimoni denunciano di aver trovato “corpi e ossa bruciati”.

 

 

settembre 7, 2012 Posted by | fuori o dentro le righe? | , , | Lascia un commento