bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

“Festival Musicale delle Nazioni” – Ultima settimana di programmazione

Ultimi appuntamenti per la stagione estiva 2012 dei Concerti del TempiettoFestival Musicale delle Nazioni” in programma presso il Parco Archeologico del Teatro di Marcello fino a domenica 7 ottobre.

Protagonisti degli ultimi 5 concerti, solisti impegnati in alcuni classici del repertorio per pianoforte, da Bach a Schubert, da Mozart a Chopin, da Liszt a Rachmaninov, con l’eccezione della serata di giovedì 4 dedicata alla chitarra e a Segovia. Di seguito il calendario dei concerti da mercoledì 3 a domenica 7 ottobre.

Festival Musicale delle Nazioni 

Parco Archeologico del Teatro di Marcello
Via del Teatro di Marcello, 44 – h.20.30

Mercoledì 3 Ottobre
Bach (Partita n. 2 in do minore bwv 826); Mozart (Sonata in re maggiore kv 576); Schubert (Quattro improvvisi op. 90)
Stefano Bigoni (pianoforte)

Giovedì 4 Ottobre
Segovia (Dos canciones populares, Remembranza, Estudio sin luz); Castelnuovo-Tedesco (Sonata “Omaggio a Boccherini”); Tansman (Variazioni su un tema di Skrjabin, Moderato); Ponce (Valse)
Andrea De Vitis (chitarra)

Venerdì 5 Ottobre
Mozart (Sonata in fa maggiore kv 280, Sonata in do maggiore kv 545); Schubert (Sonata in la maggiore d 959)
Marco Albrizio (pianoforte)

Sabato 6 Ottobre
Mozart (Sonata kv 457); Chopin (Scherzo n. 2); Rachmaninov (Preludi op. 23 nn. 4 e 7, Variazioni su un tema di Corelli)
Emanuele Frenzilli (pianoforte)

Domenica  7 Ottobre 
Liszt (Ballata n. 2 in Si Minore, Orage); Chopin (Ballata n. 2 in Fa Maggiore Op. 38); Ravel (Valses nobles et sentimentales, Jeux d’eau); Ginastera (Suite de danzas criollas Op. 15)
Michele Benignetti (pianoforte)
 

Info http://www.tempietto.it/

ottobre 3, 2012 Posted by | concerti, festival | , , | Lascia un commento

“La città dei semplici” – Mostra dei prodotti erboristici all’Orto Botanico di Roma

Torna anche quest’anno, dal 5 al 7 ottobre all’Orto Botanico, “La città dei semplici”, manifestazione che promuove i prodotti derivati dalle piante e da ciò che la natura offre per la nostra salute e il nostro benessere.

L’edizione 2012 de “La città dei semplici” punta in particolare ad informare il pubblico sulla filiera delle erbe e dei prodotti erboristici, a valorizzare il prodotto Made in Italy e a chilometro zero.

Nella Serra Grande viene dato spazio alle erbe, alle spezie e agli odori, alla preparazione di tisane “ad personam” e agli assaggi di preziosi tè provenienti da tutti i continenti. 

Nell’Aranciera sono previsti dibattiti e conferenze, mentre volontari dell’Università la Sapienza faranno da guide per la visita dell’Orto Botanico, luogo ancora poco conosciuto dai romani.
E’ possibile poi sfogliare ed acquistare libri specialistici, curiosare fra gli stand di piccole e qualificate realtà artigiane erboristiche, dedite alla produzione sia di alimenti che di prodotti per il corpo.
 

Per i ragazzi è previsto un laboratorio didattico.
 

Questo il programma delle conferenze:

Venerdì 5 ottobre:
Ore 11.30 erbe da marciapiede (non sono erbacce!)
Ore 15.00 capire cosa compri leggendo l’etichetta
Ore 16.30 coltivare in città: l’orto sinergico

Sabato 6 ottobre:
Ore 10,00 erbe per le donne
Ore 12,00 mangio sano: una scelta per la vita
Ore 15.00 Ansia, insonnia, umore: la natura ci aiuta
Ore 17.00 ayurveda, medicina cinese, antica tradizione mediterranea: perché scegliere le nostre radici

Domenica 7 ottobre:
Ore 10,30 convegno di settore: sviluppare una filiera italiana per affrontare le difficoltà del comparto erboristico
Ore 15.00 l’armadietto delle erbe
Ore 16.30 matrice cellulare e acidosi

La città dei semplici” è promossa e organizzata dagli erboristi romani in collaborazione con Unerbe (Unione Nazionale Erboristi), Confesercenti provinciale di Roma, Camera di Commercio di Roma e Università La Sapienza – Dipartimento di Biologia ambientale. Ha il patrocinio di Roma Capitale, della Provincia di Roma e della Regione Lazio.

“La città dei semplici”
4 -7 ottobre 2012 h.10/18
Orto Botanico, Largo Cristina di Svezia, 24
In occasione delle tre giornate della manifestazione l’ingresso all’Orto botanico verrà ridotto a 4 euro e sarà gratuito per i bambini fino a 5 anni.
Info: www.cittadeisemplici.it .

 

ottobre 3, 2012 Posted by | magazine | , | Lascia un commento

“Asiatica, Incontri con il cinema asiatico” dal 5 al 13 ottobre alla Pelanda

Tredicesima edizione per Asiatica, Incontri con il cinema asiatico, rassegna che si svolge dal 5 al 13 ottobre negli spazi de La Pelanda, in piazza Giustiniani, a Testaccio. Mission del Festival – diretto da Italo Spinelli e prodotto in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale – promuovere la diffusione del cinema asiatico e momenti di scambio tra l’Asia e l’Europa.

Sessanta i titoli presenti in rassegna, quasi tutti in anteprima italiana o mondiale. Cortometraggi, lungometraggi e documentari che arrivano un po’da tutto il mondo: dal Bangladesh all’Algeria, dal Nepal al Kazakhstan, all’Iraq, allo Yemen, alla Cina… Uno speciale sguardo è rivolto al cinema arabo, con sette opere, tra documentari e fiction (tra cui Zabana, controverso film algerino di Said Ould Khelifa, candidato al premio Oscar come miglior film straniero), che inquadrano la tumultuosa evoluzione politica e spirituale del mondo arabo.

Il Festival rappresenta un’occasione per fare la conoscenza delcinema madein Filippine, paese cui è dedicata la rassegna Focus 2012, e del regista Raymond Red, figura pioneristica del cinema alternativo filippino, ospite e protagonista di una retrospettiva comprendente cinque titoli tra lungometraggi e cortometraggi inediti in Italia (Manila Skies; Shadows; The Eternity; The Yawn; Study For The Skies).

Sei i lungometraggi in concorso: l’indiano The Tortoise and Incarnation, di Girish Kasaravalli, film-parabola sui valori gandhiani e sulla loro decadenza nell’India di oggi; l’iraniano Parviz, di Majid Barzegar, storia di un cinquantenne senza lavoro, buttato fuori da casa quando il padre decide di risposarsi; il cinese Here, Then, scritto e diretto dal giovane Mao Mao, storia di alcuni ragazzi cinesi, sbandati e disillusi, tra una piccola città rurale e la capitale; l’israeliano Yossi, di Eytan Fox, storia di un uomo che tiene nascosta la sua omosessualità; il giapponese Our Homeland, della regista Yang Yonghi, racconto di una giovane coreana nata e cresciuta in Giappone e del suo incontro tardivo con il fratello, trasferito in Corea del Nord sotto il “programma di rimpatrio”; il cinese Beijing Blues, di Gao Qunshu, basato sulla storia vera di un poliziotto in borghese, dotato di una straordinaria capacità per scovare ladri e truffatori.

Sette i titoli in competizione nella sezione documentari: il libanese Taxi Sana’a, di Hady Zaccak; l’iraniano Reluctant Bachelor, di Mahdi Bagheri; Hometown Boy, diretto da Yao Hung-I; The Turtle’s Rage; l’indiano Fried Fish, Chicken Soup & a Première Show, di Mamta Murthy, l’indiano Mt. Witness, diretto da Arghya Basulo, e infine il documentario La Tigre e il Tifone, firmato dall’italiano Tommaso D’Elia. Tutti gli autori dei lungometraggi e dei documentari in concorso saranno ospiti del Festival. 

 www.asiaticafilmmediale.it

 

In partnership con l’associazione culturale CortoArteCircuito la sezione Crossing Cultures, realizza un laboratorio interdisciplinare in cui quattro cineasti asiatici documentano il lavoro di quattro artisti visivi italiani: Alberto di Fabio, Alessandro Piangiamore, Alessandro Sarra e Marco Tirelli lavoreranno con Esmaeel Monsefmarani (Iran), Mamta Murthy (India), Raymond Red (Filippine) e Zhetiruov Zhanabek (Kazakistan).

In rassegna anche una sezione dedicata alla letteratura, Asia di carta quest’anno dedicata all’India e all’Iran, che rappresenta uno spazio di incontro, in cui la presenza di autori asiatici fa da sfondo a uno scambio di idee, opinioni e impressioni da e sull’Asia.

Prosegue inoltre, in collaborazione con Luce Cinecittà, il progetto Archivio a Oriente, che prevede la realizzazione di cortometraggi dei registi Hady Zaccak, Mao Mao, Arghya Basu sul materiale di repertorio dei loro paesi presente nell’archivio dell’Istituto Luce.

 

 

ottobre 3, 2012 Posted by | cinema, festival | , , , , | Lascia un commento

“Musica Sacra 2012” XII Edizione – Concorso Internazionale –

Dal 6 al 10 novembre torna, con la sua dodicesima edizione, il  Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2012, l’unico al mondo dedicato ai giovani cantanti di musica sacra. A presiedere la Giuria il grande Ioan Holender, storico Direttore Artistico della Staatsoper di Vienna ed ora  Consulente Artistico del Metropolitan di New York, del Festival di Tokio e Direttore Artistico del Festival Enescu.

I migliori solisti della lirica metteranno in luce le proprie qualità canore a partire dal 6 novembre nell’ambito delle eliminatorie che, trasmesse in streaming dall’emittente “Maria TV” presso la Basilica S. Lorenzo in Damaso, si concluderanno il 10 novembre con la Finale in forma di Concerto di Gala presso la Basilica SS. XII Apostoli, trasmessa in mondovisione da “Telepace” ed in sintesi da “Radio Vaticana“.

I giovani cantanti verranno selezionati da una commissione qualificata che, oltre ad Holender,  sarà composta dal  Consulente Artistico dell’Opera Chicago e del Teatro dell’Opera di Roma Evamaria Wieser, dai Direttori Artistici Filip Berkowicz  (Festival Misteria Paschalia e Sacrum Profanum di Cracovia), Matej Drlièka (Festival Viva Musica! di Bratislava), Cristina Ferrari (Concorso Internazionale Voci Verdiane “Città di Busseto”) e Sabino Lenoci (Opera Festival di Sarzana e Direttore della Rivista “Opera”), da Paolo Monacchi (Direttore Allegorica Opera Management – Parigi), Christian Lorenz (Sovrintendente Bachakademie Stoccarda) e Daniela de Marco (Direttore Artistico del Concorso e presidente dell’Accademia Musicale Europea).

Lungi dall’essere una manifestazione di nicchia, il concorso ha visto in questi anni la partecipazione di oltre 1300 cantanti, provenienti dai 5 continenti, con 80 nazioni coinvolte nell’evento e oltre 140 finalisti: un eccellente esempio di coesione culturale tra legami nazionali ed internazionali. Per molti giovani promettenti, ha significato la realizzazione di un sogno, un’opportunità di incontro con alcune tra le più affermate managerialità artistiche ed il punto di partenza di brillanti carriere musicali. In breve: l’occasione concreta per cambiare la loro vita in un mondo in cui è così difficile ottenere il giusto riconoscimento per l’impegno e le proprie capacità.

Il Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2012 gode dei Patrocini del Pontificium Consilium de Cultura, della Provincia di Roma, della Confederazione delle Confraternite – Diocesi d’Italia eretta dalla Conferenza Episcopale Italiana, di Radio Vaticana, Telepace, Maria Tv e Famiglia Cristiana, ed è valorizzato dalla presenza di un Comitato di Onore composto esclusivamente da un sempre maggior numero Ambasciatori e Responsabili Culturali presso la Santa Sede e la Repubblica Italiana.

L’obiettivo del Concorso è quello di valorizzare e diffondere la Musica Sacra attraverso la scoperta di nuovi talenti da inserire nel circuito musicale internazionale radunando all’evento i migliori operatori del settore in grado di aiutarli concretamente.

I vincitori riceveranno infatti borse di studio per un totale di € 10.000,00, parteciperanno ai prossimi concerti dell’Accademia Musicale Europea e saranno inseriti nell’ensemble solistico modulare “celestearmonia” che ha al suo attivo già numerosi concerti di enorme successo e grandissima qualità, tra i quali il Festival In signo Domini tenutosi nell’Arcibasilica Papale di S. Giovanni in Laterano in onore della Beatificazione di Papa Giovanni Paolo II. Nel corso degli anni, inoltre, molti premiati si sono esibiti con successo in alcuni tra i più importanti palcoscenici europei tra cui: Festival di Salisburgo e Opera di Roma sotto la direzione di Riccardo Muti, Teatro alla Scala, la Fenice, Maggio Musicale, San Carlo, Amburgo Opera. Questi risultati sono una chiara dimostrazione delle opportunità che il Concorso ha saputo offrire, coniugando il talento dei concorrenti alle professionalità delle Giurie susseguitesi, che hanno creato concrete opportunità di lavoro ai più meritevoli.

 

 

Concorso Internazionale Musica Sacra 2012

6-10 novembre 2012

6 – 9 novembre – Roma, Basilica S. Lorenzo in Damaso
ELIMINATORIE E SEMIFINALI IN STREAMING SU MARIA TV

10 novembre – Roma, Basilica SS. XII Apostoli
CONCERTO DI GALA  IN MONDOVISIONE SU TELEPACE

 

Maggiori dettagli su regolamento e modalità d’iscrizione sul sito ufficiale www.concorsomusicasacra.com
e alla pagina Facebook del Concorso https://www.facebook.com/concorsomusicasacra

 

Per ulteriori informazioni:

ACCADEMIA MUSICALE EUROPEA

Direttore Artistico Daniela de Marco
info@concorsomusicasacra.com

Ufficio Stampa Elisabetta Castiglioni

ottobre 3, 2012 Posted by | concorsi | , , , , | Lascia un commento

inusitato di orlando andreucci: recensione di gloria berloso su bravonline

inusitato di orlando andreucci: recensione di gloria berloso su bravonline.

ottobre 3, 2012 Posted by | artisti | , , , , | Lascia un commento