bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Casa del Jazz: “I Got The Blues: storie e leggende del blues” – 18 ottobre ore 21

Nuovo appuntamento per la serie di “Art and Soul-Storie di Musica in Musica”, curata da Alberto Castelli, con “I Got The Blues: storie e leggende del blues”, il 18 ottobre alla Casa del Jazz, con Alberto Castelli,voce e Mississippi saxophone, Davide Lipari, voce e chitarra e Ruggero Solli, batteria.

Un calendario di appuntamenti per raccontare la storia del blues, dal Delta del Mississippi a Chicago, da Robert Johnson a Muddy Waters. Un racconto che è anche – soprattutto – omaggio alle figure più importanti nella storia del blues, personaggi mitici che hanno profondamente influenzato la vicenda del rock e della pop music contemporanea.

 

Raccontare la vita di bluesman come Robert Johnson e Muddy Waters vuol dire anche entrare in un mondo di passioni e “filosofie” che oltrepassano la dimensione musicale (come si percepisce anche dalla scelta dello pseudonimo “muddy waters”, che significa “acque fangose”). “I Got The Blues” vuole rendere omaggio alle figure fondamentali del blues attraverso la narrazione delle loro vite, in un magico puzzle fatto di realtà e suggestione che arriva all’essenza delle storie.

 

Dalle registrazioni di Robert Johnson, considerato il Re del Delta Bues, che in parte si svolsero in una piccola camera di un albergo di San Antonio – Texas, nel 1936, all’arrivo di Muddy Waters a Chicago, con l’esplosione di un nuovo stile blues, elettrico, prepotente e sensuale. Un linguaggio,questo, che catturò l’attenzione e la sensibilità degli artisti più conosciuti del rock classico. Con la partecipazione del duo One Man 100% Bluez, composto dal chitarrista e cantante Davide Lipari e dal batterista Ruggero Solli, le dodici battute classiche del blues scandiranno una storia appassionante e coinvolgente.

 

Info http://www.casajazz.it/

ottobre 17, 2012 Posted by | concerti | , , , , | Lascia un commento

“Global Junior Challenge 2012” il Concorso Internazionale per l’hi-tech didattico. La premiazione in Campidoglio

E’ cominciata oggi la tre giorni conclusiva (17-19 ottobre) del Global Junior Challenge, edizione 2012, il concorso per le scuole che da anni premia i migliori progetti per l’impiego delle tecnologie nella didattica e per l’inclusione sociale.

GJC è come sempre promosso da Roma Capitale e organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con United Nations Alliance of Civilizations (UNAOC), Legambiente e Intel Italia.

L’evento conclusivo, quest’anno, si fa in tre (svolgendosi in Campidoglio, alla Città Educativa e in una scuola) e vanta numeri significativi: 402 partecipanti e 81 finalisti provenienti da 19 Paesi.

 

 

Il 17 ottobre, alla scuola Don Gioacchino Rey (via Sestio Menas 125), l’inaugurazione con l’intervento del professor Tullio De Mauro, l’esposizione dei progetti finalisti e i “laboratori di cooperazione”; nel pomeriggio, alla Città Educativa in via del Quadraro 102, networking session in inglese con il confronto tra le “buone pratiche” di 13 Paesi.

Il 18 ottobre, di nuovo nella scuola di via Sestio Menas, dibattito sui “volontari della conoscenza” e ancora progetti in mostra e laboratori.

Il 19 mattina, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, la cerimonia di premiazione con l’intervento del sindaco Alemanno e la consegna dei riconoscimenti per mano del vicesindaco Sveva Belviso.

Hanno partecipato al concorso – presentando progetti per l’uso a fini educativi di Internet, realtà virtuale e sistemi multimediali – scuole in primis (80% dei lavori), università, associazioni, istituzioni pubbliche e private, cooperative, università, aziende e singole persone. I progetti arrivano da tutto il pianeta, dal Nepal al Perù passando per il Malawi, con numerose collaborazioni transnazionali. Rilevante il contributo dall’Africa, in larga misura dai distretti più poveri.

 

Diverse le sezioni del concorso: la principale (Area Educazione del 21° secolo) è articolata in fasce d’età (fino a 10 anni, fino a 15, fino a 18 anni, fino a 29). Tra le novità di quest’anno, la categoria ICT per l’integrazione di migranti e rifugiati, in collaborazione con UNAOC.

Tra i premi, oltre alla medaglia GJC con la lupa e Romolo e Remo, le sei medaglie d’argento del Presidente della Repubblica e un viaggio a Vienna per il Forum UNAOC.

 

Info  http://www.gjc.it/ 

 

ottobre 17, 2012 Posted by | cultura, cultura roma | , , , , | Lascia un commento

Viaggi della memoria: anno scolastico 2012/2013 gli studenti ad Auschwitz, Birkenau e a Cracovia

Riprendono, per l’anno scolastico 2012-2013, i viaggi della memoria, nell’ambito del rinnovato progetto che da quest’anno si chiama “Roma nel cammino della memoria: percorsi e viaggi di storia, cultura e impegno civile”, per sottolineare come le vicende della Shoah siano un ricordo comune nella storia delle famiglie romane che hanno conosciuto la deportazione e di quelle che ne sono state testimoni.

 

Il primo viaggio è in programma dal 23 al 25 ottobre a Cracovia, Auschwitz e Birkenau.

 

Il sindaco Gianni Alemanno, che insieme all’assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, Gianluigi De Palo, partecipa al viaggio, ha incontrato in Campidoglio studenti e docenti che prendono parte a questa prima visita di studio. Si tratta di 252 ragazzi e 40 professori di 36 Istituti statali e 6 paritari di ogni ordine, dai licei classico e scientifico fino agli Istituti alberghieri, tecnico-industriali e commerciali, di 18 diversi Municipi. Ad accompagnare i ragazzi anche alcuni sopravvissuti ai campi, le sorelle Bucci e Sami Modiano.

 

I viaggi della memoria vanno avanti da anni – ha detto il Sindaco nel corso dell’incontro – e tutti gli studenti che hanno partecipato hanno provato un’esperienza formativa unica, nessuno di questi ragazzi è tornato uguale a se stesso“.

 

«Durante il viaggio ad Auschwitz dedicheremo un ricordo particolare a Shlomo Venezia (deportato e sopravvissuto ad Auschwitz, è recentemente scomparso ndr) – ha annunciato De Palo perché quello che abbiamo imparato sulle tragedie e le vicende del ‘900, anche grazie a lui, costituisce un patrimonio comune per tutti i romani, un’eredità che non possiamo lasciar cadere ma che, anzi, abbiamo il dovere di tramandare».

Ad illustrare ai ragazzi finalità e dettagli del viaggio, sono intervenuti anche il prof. Marcello Pezzetti, direttore della Fondazione Museo della Shoah di Roma e Damiano Garofalo, ricercatore e responsabile della videoteca della fondazione Museo della Shoah.

 

 

ottobre 17, 2012 Posted by | cultura roma | , , , , , , , | Lascia un commento

Alessandro Bertirotti: “La mente ama” al Milano Book Fair – 26 ottobre 2012 – Salone Internazionale del Libro di Milano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 26 ottobre 2012 apre il Salone Internazionale del Libro di Milano, presso il Parco Esposizioni Novegro. La Fiera, organizzata da MJM-Sil srl, vuole essere un punto di riferimento per tutta l’iniziativa editoriale italiana e straniera. 

La mente ama – del Professor Alessandro Bertirotti

Sarà presente Venerdì 26 Ottobre alle ore 18,50 presso la Sala Nux
 
 
Il Programma—> QUI
 
 
 
 
 
 
 

ottobre 17, 2012 Posted by | alessandro bertirotti, la mente ama | , , , | Lascia un commento

La Foto del Giorno di…Yasuhito Shinagawa

Yasuhito Shinagawa

 

Yasuhito Shinagawa

ottobre 17, 2012 Posted by | La Foto del Giorno di... | , | 1 commento