bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

“Global Junior Challenge 2012” il Concorso Internazionale per l’hi-tech didattico. La premiazione in Campidoglio

E’ cominciata oggi la tre giorni conclusiva (17-19 ottobre) del Global Junior Challenge, edizione 2012, il concorso per le scuole che da anni premia i migliori progetti per l’impiego delle tecnologie nella didattica e per l’inclusione sociale.

GJC è come sempre promosso da Roma Capitale e organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con United Nations Alliance of Civilizations (UNAOC), Legambiente e Intel Italia.

L’evento conclusivo, quest’anno, si fa in tre (svolgendosi in Campidoglio, alla Città Educativa e in una scuola) e vanta numeri significativi: 402 partecipanti e 81 finalisti provenienti da 19 Paesi.

 

 

Il 17 ottobre, alla scuola Don Gioacchino Rey (via Sestio Menas 125), l’inaugurazione con l’intervento del professor Tullio De Mauro, l’esposizione dei progetti finalisti e i “laboratori di cooperazione”; nel pomeriggio, alla Città Educativa in via del Quadraro 102, networking session in inglese con il confronto tra le “buone pratiche” di 13 Paesi.

Il 18 ottobre, di nuovo nella scuola di via Sestio Menas, dibattito sui “volontari della conoscenza” e ancora progetti in mostra e laboratori.

Il 19 mattina, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, la cerimonia di premiazione con l’intervento del sindaco Alemanno e la consegna dei riconoscimenti per mano del vicesindaco Sveva Belviso.

Hanno partecipato al concorso – presentando progetti per l’uso a fini educativi di Internet, realtà virtuale e sistemi multimediali – scuole in primis (80% dei lavori), università, associazioni, istituzioni pubbliche e private, cooperative, università, aziende e singole persone. I progetti arrivano da tutto il pianeta, dal Nepal al Perù passando per il Malawi, con numerose collaborazioni transnazionali. Rilevante il contributo dall’Africa, in larga misura dai distretti più poveri.

 

Diverse le sezioni del concorso: la principale (Area Educazione del 21° secolo) è articolata in fasce d’età (fino a 10 anni, fino a 15, fino a 18 anni, fino a 29). Tra le novità di quest’anno, la categoria ICT per l’integrazione di migranti e rifugiati, in collaborazione con UNAOC.

Tra i premi, oltre alla medaglia GJC con la lupa e Romolo e Remo, le sei medaglie d’argento del Presidente della Repubblica e un viaggio a Vienna per il Forum UNAOC.

 

Info  http://www.gjc.it/ 

 

ottobre 17, 2012 - Posted by | cultura, cultura roma | , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: