bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

SUONA FRANCESE: il Festival “UNA STRISCIA DI TERRA FECONDA” (Roma, Auditorium Parco della Musica, dal 6 al 10 giugno 2014)‏

imageUna Striscia di terra feconda compie 17 anni e continua, come diceva Fabrizio De André “in direzione ostinata e contraria”, a circoscrivere il proprio campo di indagine a due soli paesi europei, l’Italia e la Francia, puntando sui solisti più affermati e su giovani talenti da valorizzare, nonché su produzioni originali proposte in prima assoluta. Da 11 anni inoltre, questo Festival ha un riscontro in terra francese: serate denominateUna Striscia di terra feconda vengono organizzate in seno all’AJC, Federazione di oltre 70 festival e permettono a diversi gruppi italiani di farsi meglio conoscere in Francia.

Molte rassegne hanno partecipato a questo programma: il Grenoble Jazz Festival, le Banlieues Bleues, Europa Jazz Festival du Mans, Jazz Souslespommiers, Jazz en Luberon, Paris Jazz Festival, Jazzèbre Perpignan, Strasbourg, il Reims Jazz Festival, Rencontres Internationales de Djazz de Nevers e RDV de l’Erdre, e molti sono ormai i gruppi nati per il festival, spesso assemblando artisti dei due paesi.

Quest’anno la rassegna offrirà incontri più che mai “inediti” e in prima assoluta: Daniel Humair in duo con Danilo ReaRita Marcotulli con Sophia Domancich ed Erik TruffazSidony Box con Gianluca Petrella; ma anche i giovani talenti da valorizzare e alcuni di loro mai ascoltati in Italia come Five 38Theo Ceccaldi in trio e un progetto con Cristiano Arcelli e alcuni dei migliori neolaureati del dipartimento jazz del Conservatorio di Santa Cecilia. Inoltre Rosario Giuliani con Darryl Hall, Pierre De Bethmann e Benjamin Henocq, il quintetto di Didier Levallet, Francesco Diodati e il suo gruppo.

Grazie alla Società Italiana degli Autori ed Editori, che promuove il Festival, da quest’anno è stato istituito il Premio SIAE per la creatività di un giovane autore. La giuria, composta da Danilo Rea, Rita Marcotulli e Rosario Giuliani, ha attribuito la prima edizione delPremio SIAE per la Creatività a Enrico Zanisi, con la seguente la motivazione: “Per la straordinaria musicalità e la personalità evidenziata sia come leader del suo avvincente trio che come partner di alcuni dei più prestigiosi solisti italiani”.  Sarà possibile ascoltare Zanisi il 7 giugno con il gruppo Yellow Squeeds. SIAE e Una striscia di terra feconda continuano dunque a sostenere i giovani autori, premiando i migliori compositori e interpreti.

Una Striscia di terra feconda continua quindi a provocare inedite rotte di collisione nel segno dell’avventura e del rischio, tra due Paesi peraltro simili per tradizioni e filosofie: su tutte, quella di coltivare il dubbio come valore fondante di ogni pratica artistica.

—>Programma

Il festival Suona francese è organizzato e promosso dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut français Italia, con il sostegno dell’Institut français, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Sacem, del Ministero dell’Istruzione e della Ricerca – Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, del Ministero della Cultura e della Comunicazione francese e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e con Edison in qualità di main partner. 

 

institutfrancais-italia.com
facebook.com/Suona.francese
twitter.com/IF_Italia (#suonafrancese)

giugno 5, 2014 - Posted by | festival | , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: