bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Inaugurata a Frosinone La Terza Edizione di “Storie di Donne”

La terza edizione della kermesse “Storie di Donne” si è inaugurata il 15 Novembre per la prima volta alla Villa Comunale di Frosinone, con il Patrocinio della Città, ed è stata accolta con grande entusiasmo dall’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport Valentina Sementilli.

Storie di Donne” ospita da sempre, oltre ad una serie di premiazioni, anche una exhibition artistica, che quest’anno è curata dalla storica dell’arte e critica Loredana Finicelli.
Il titolo della mostra – “TRIBUTE TO WOMAN” – richiama il tema portante dell’esposizione che vuole essere uno straordinario “tributo alle donne”, a quell’universo femminile così variegato, fonte di ispirazione di innumerevoli capolavori artistici.

La condizione indispensabile per partecipare alla mostra è ogni anno il vincolo tematico; le opere devono in qualche modo richiamare il mondo femminile: le opere, siano esse figurative o astratte, paesaggi, installazioni, fotografie, devono recare un rimando al tema delle donne e della loro natura. Il tema puo’ essere presentato sotto forma di richiamo letterario, mitologico, ma anche metaforico. Gli artisti prescelti sono stati quindi invitati a riflettere su questo argomento e ad elaborare un’opera centrata su questa tematica, secondo il linguaggio e la tecnica preferita.

Continua a leggere

novembre 20, 2017 Posted by | post eventi | , , , , , | Lascia un commento

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: “MOMENTI DI INTIMITA’ “

Al primo piano del Museo Andersen c’è questo quadro che, oltre a essere ben dipinto, ritrae con grande delicatezza, bisogna proprio dirlo, un momento di intimità: la fine di un incontro omosessuale, scena forse non tanto comune ma certamente accettata all’epoca fra artisti del nord, e magari giovani locali.

Il Museo Andersen è una grande villa Art Nouveau appena fuori Porta del Popolo, in una traversa della Via Flaminia. Sconosciuta ai più, è stata l’abitazione e lo studio di Hendrik Christian Andersen, scultore norvegese della prima metà del novecento (niente a che fare con Hans Christian, quello delle favole), il quale, una volta scoperta Roma, come succedeva a molti viaggiatori europei, preferibilmente ricchi, ci aveva messo su casa e non se n’era più andato.

Continua a leggere

novembre 20, 2017 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Lascia un commento