bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

DALL’HIP HOP AL BLUES: LE RADICI DEL JAZZ E DELLA BLACK MUSIC

A partire dal 15 marzo, l’associazione JAZZFLIRT-MUSICA & ALTRI AMORI, darà il via, presso il Liceo “CICERONE – POLLIONE” di Formia ad una serie di incontri organizzati in alternanza scuola lavoro per gli studenti del triennio su proposta dello stesso liceo, dal titolo “Dall’Hip Hop al Blues: Le radici del Jazz e della Black Music”.

A condurre gli incontri (aperti comunque al pubblico previo prenotazione) è stato invitato Vincenzo Martorella (critico musicale e storico della musica) che, tra una lezione di Storia del Jazz presso i Conservatori di Venezia, Latina e Sassari, tra un articolo e un saggio, porterà nelle classi del Liceo, il jazz e le musiche nere ad esso imparentate.

Questo ha molteplici valenze.

La prima è che la colonna sonora del XXI secolo, a qualunque genere appartenga, ha un cospicuo e innegabile debito con l’universo della black music.

La seconda è che, mai come oggi, attraverso l’hip hop i ragazzi italiani, e di tutto il mondo – nelle grandi città come nei piccoli centri – affidano ai versi e ai ritmi del rap la loro più vera possibilità di espressione e presa sul mondo, generando una sorta di emozionante esperanto che travalica ogni steccato di lingua, religione, politica.

La terza, e più importante, sta nel fatto che oggi – come ieri – il jazz e le altre musiche nere hanno ricominciato a parlare di diritti, di uguaglianza, a rivendicare giustizia, a condannare una ri-segregazione tanto innegabile quanto violenta.

Parlare oggi di rap, jazz e blues in una classe di liceo vuol dire intraprendere un vertiginoso viaggio all’incontrario: partire dall’oggi per arrivare alla madre di tutte le musiche nere: l’orrore, la macchia incancellabile dello schiavismo.

Nel corso dei quattro incontri la narrazione toccherà tutti gli snodi storici più importanti (dall’inizio della tratta degli schiavi alla stagione del movimento per i diritti civili fino al doppio mandato di Barack Obama) e il modo in cui la musica nera ne è stata espressione. Analizzerà le forme e le idee musicali, mettendo in luce le somiglianze, la naturale familiarità, la parentela strettissima, i tratti comuni di blues, rap, jazz, funky, soul, ecc. Le personalità musicali che più di altre ne hanno disegnato i confini e formulato la più profonda natura saranno analizzate nel dettaglio, svelando i meccanismi e il funzionamento delle tecniche compositive ed espressive, attraverso ascolti guidati, proiezione di video e anche la presenza di musicisti in carne e ossa.

Infine, proprio come in un laboratorio di chimica, si proverà a far reagire Kendrick Lamar con Miles Davis, John Coltrane con James Brown, Beyoncé con Robert Johnson, in una polifonia infinita di suoni e voci.

Vincenzo Martorella insegna Storia del Jazz presso i Conservatori di Venezia, Latina e Sassari. Ha scritto sette libri, centinaia di articoli e saggi, diretto riviste, festival e collane editoriali, insegnato in Università italiane e straniere, parlato di jazz e musica del XX (e del XXI) secolo un po’ dappertutto.

Gli incontri si terranno presso il Liceo “CICERONE – POLLIONE” di Formia

giovedi 15 e 29 marzo; giovedi 26 aprile; giovedi 10 maggio

dalle ore 14,30 alle ore 16,30

per il pubblico è richiesta la prenotazione

INFO E CONTATTI

339-5769745/ 338-6924358 / 349 6444651

Web Site: http://www.jazzflirt.net

E-Mail: info@jazzflirt.net

FACEBOOK: http://www.facebook.com/Jazzflirt

Annunci

marzo 12, 2018 - Posted by | eventi, musica | , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: