bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Grande Successo per l’Opening della II Edizione di “Culture a Confronto”

Creativo, importante, prezioso e coinvolgente: Culture a Confronto edizione 2019 ha racchiuso tutti questi aggettivi.

Il format ideato dalla giornalista Lisa BernardiniPresidente della  Associazione culturale Occhio dell’Arte che ha organizzato l’evento, giunto alla seconda edizione, ha animato a Roma  qualche giorno fa i giardini e le sale dell’Ufficio delle Relazioni Culturali e Didattiche dell’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto sito in Roma.

All’interno di un frame comunicativo, di apprendimento e di confronti interculturali, “Culture a Confronto” si è  svolto con successo di pubblico e di contenuti, e soprattutto con l’apprezzamento della location ospitante e della Direttrice  Dr.ssa Hajar Medhat Seilfelnasr.

Un successo annunciato, come tutti gli eventi dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte che ha sede ad Anzio ma è capace di organizzare da svariati anni eventi culturali di alto livello e  dalla risonanza nazionale.

Un super ospite a sorpresa dall’Egitto (Ministro in fatto di politiche agricole) ha accompagnato S.E. l’Ambasciatore d’Egitto, Hisham Badr, al taglio del nastro.

Tra Arte, Letteratura, Poesia, Musica e Food, il Made in Italy è uno dei tratti caratteristici del nostro Paese nel mondo, e l’appuntamento ha voluto essere un omaggio al mondo egiziano ed arabo in generale, ma non solo a quelli, attraverso alcuni elementi interculturali a confronto. Presenti anche protagonisti delle realtà serba, boliviana, uruguayana (per quest’ultima, presente Sylvia Irrazábal, Responsabile culturale dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia)  abitanti nell’Urbe, ed eccellenze in vari campi a livello internazionale: il noto fotografo Pepito Torres, nato in Marocco da genitori spagnoli che si è  rivelato da qualche anno anche un talentuoso cantante e performer;  lo stilista Carlo Alberto Terranova, il fisico Sergio Bartalucci; il compositore e direttore d’orchestra Franco Micalizzi; lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni; l’attore Raffaele De Bartolomeis.

L’inaugurazione ha avuto il significato di sottolineare l’importanza di concetti quali Identità ed Integrazione culturale, percepiti come opportunità e risorsa.

La parola chiave del gradimento percepito a chiare note tra i presenti all’opening è stata “scambio culturale”,  in nome del dialogo e della pace.

Quest’anno va detto che si è avuta anche  una occasione per festeggiare in Musica un sinergico incontro tra popoli.

Un emozionante buffet con degustazioni di cibo arabo ed italiano è  stato offerto gratuitamente durante l’inaugurazione, per ribadire ancora una volta che le differenze culturali uniscono ed arricchiscono i popoli  da tutti i punti di vista, anche del Food. Protagonista indiscusso del buffet il grande Chef della Frutta Andrea Lopopolo, richiesto sempre più negli eventi che contano non solo in ambito culturale, ma anche del mondo dello spettacolo.

Tra gli artisti in mostra per la sezione Arte (exhibition visitabile ad ingresso libero fino al 27 giugno): Ahmed Beshr (pittore), Essam Fath alla (fotografo), Amjed Rifaie (calligrafo arabo), Lino Stronati in arte Stroli (pittore), Marina Rossi(fotografa), Daniela Prata (disegnatrice). Francesca Guidi (Arte dei Led) si è cimentata in una performance di body art dedicata all’Egitto grazie alla disponibilità della bellissima modella Silvia Terriaca. A rendere giustizia alla bellezza femminile, italiana e non solo, le altre modelle d’agenzia presenti come ragazze immagine (tra loro anche un modello uomo): Chiara Scarlato, Alexandra Adam, Valentina Bertocchi, Sabina Agaci, Veronica Di Girolamo, Anxhela Marina Kothere, Julia Santinelli, Francesco Spallotta. 

Apprezzatissime le cantanti Valentina Ducros ed Erika Croce; applauditi anche il cantautore e percussionista Christian Brucale ed il cantante Raul Via Villa accompagnato da un danza chiamata la Cueca Paceña; insieme a sonorità egiziane ed arabe nell’aria, che a turno si sono alternate,  gli ospiti hanno avuto modo di percepire  un mood di accoglienza decisamente multietnico.

Nelle importanti premiazioni culturali in scaletta ad essere protagonisti, oltre ai sopracitati musicisti,  sono state  la produttrice tv MariaRaffaella Napolitano, la giornalista Natalia Di Stefano, il presentatore tv Anthony Peth, l’editore Salvatore Monettil’autrice televisiva e scrittrice Patrizia Caldonazzo, il Prof. Luca Filipponi (Menotti Art Festival), la Prof.ssa Maria Luisa Albano ed infine la fotografa Susana Mamani in qualità di Presidente della Casa Boliviana in Roma.

L’ammaliante voce del regista e doppiatore Giovanni Brusatori ha letto le tre liriche vincitrici del concorso internazionale di Poesia gestito da Monetti Editore e dall’Occhio dell’Arte, avente lo stesso titolo del format: Culture a Confronto.

La prima classificata :  Adriana Mirando (A mia Madre); al secondo posto Monica Antonella Sabella (Il canto del Mare); al terzo Vincenzo Galluzzi (La sofferenza). Il Premio della Critica è andato ad Augusta Tomassini (Gocce di Luce) e a Mariateresa Protopapa (Mi vestirò di vento). Non sono mancate neanche le Menzioni d’Onore: a Beatrice Monceri (Rinascita), Lucia Nardi (Il mio sì all’altro), Mariella di Cioccio (Ed allora perché) e Luisella Franca (Popoli). Menzioni di merito, infine, per Pierlucia Merlotti (La primavera del mio cuore) e Natalia Rita Pellegrini (Merzouga).

La Giuria incaricata a valutare i lavori giunti negli scorsi mesi, durante l’apertura del bando,  è stata competente e di rilievo: a presiederla  il Prof. Carlo Marini (Docente Universitario di Lettere all’Università Carlo Bo di Urbino), insieme a Gastone Cappelloni (Poeta Internazionale) e a  Elisabetta  Marsigli (Giornalista). A coordinare il tutto Francesca Guidi nelle vesti di operatrice culturale incaricata dall’Associazione Occhio dell’Arte.

Per concludere, nella Categoria FOOD & BEVERAGE, a ricevere gli apprezzamenti ed i  riconoscimenti da parte dell’Ambasciata  sono stati gli imprenditori Gianni Simula (assente giustificato poiché impegnato per lavoro nella sua terra, la Sardegna), Francesco Fittipaldi da Fiumicino, il Maestro Chef della Frutta  Andrea Lopopolo giunto appositamente dall’Abruzzo dove vive  ed Antonia Federici. Altri ospiti importanti che si sono intravisti tra il pubblico: Maria Laura Berlinguer, la Prof. Dr. Emilia Costa de L’Università La Sapienza di RomaMaurizio Esposito (Consigliere e Vice Presidente del Consiglio Municipale Roma Capitale, accompagnato dalla psicologa serba Danijela Babic); la nota blogger Sara Lauricella; il giornalista Francesco Grillo e Maria Grazia Salpietro dall’Associazione Joseph Beuys Ed Oltre.

Main Partner all’evento : Accademia AUGE (Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei) e La Voce del Nisseno. Per conto dell’Accademia AUGE ha distribuito gli attestati ai protagonisti della giornata la giornalista Maria Parente.

Altri credits:  Hotel L’Approdo di Anzio –  F.lli Rosati snc di Rosati Nazzareno e Giuseppe – La Bottega del Peperoncino di Fiumicino – Gruppo ITL Mitaca – Acqua San Martino.

L’ Ufficio stampa di Culture a Confronto ed. 2019 è stato a cura dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

giugno 24, 2019 - Posted by | post eventi | , , , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: