bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

A Roma si presenta MEMORIE DI UN CAPELLONE di Gianfranco Caliendo (27 marzo, Riverside)

cop MEMORIE DI UN CAPELLONEDomenica 27 marzo 2022 – Ore 19:00 

Presentazione del libro MEMORIE DI UN CAPELLONE di Gianfranco Caliendo (Iacobelli Editore)

Con l’autore dialogheranno: Dario Salvatori, Francesco Coniglio, Renato Marengo

Showcase musicale di Gianfranco Caliendo – Ospite della serata: Gianni Averardi

“Founders’ Reunion” con live del nuovo brano “Pecché” (versione partenopea di “Get back” dei Beatles e primo singolo del prossimo album in uscita “Liverpoolcinella”)

RIVERSIDE Viale Gottardo, 12, 00141 Roma RM 

Ingresso libero con prenotazione consigliata ai recapiti +39 06 8689 0760 – prenotazioni @ riverside-rome.com

All’entrata è richiesta la presentazione del super green pass – Mascherina FFP2 obbligatoria

Prima presentazione romana per il libro autobiografico “Memorie di un Capellone” di Gianfranco Caliendo, pubblicato recentemente da Iacobelli Editore. Domenica 27 marzo alle ore 19:00, l’ex  frontman del gruppo Il Giardino dei Semplici racconterà la sua storia, tra aneddoti e curiosità inedite, al Riverside. Insieme a lui ci saranno tre relatori di eccezione: Dario SalvatoriFrancesco Coniglio e Renato Marengo.

Special guest musicale della serata sarà Gianni Averardi, che con Caliendo fondò “Il Giardino dei Semplici”. I due, nel nuovo progetto “Founders’ reunion” accenneranno qualche brano storico e presenteranno il primo singolo dell’album “Liverpoolcinella”, in uscita a settembre: si tratta di “Pecché”, versione partenopea della celebre “Get back” dei Beatles, brano per il quale è stato appena realizzato un videoclip diretto da Michele De Angelis e girato al Museo di Pulcinella di Acerra.

L’ingresso, con presentazione di super green pass e mascherina FFP2, è libero, previa prenotazione consigliata ai contatti del locale (+39 06 8689 0760 – prenotazioni @ riverside-rome.com).

Memorie di un Capellone” è una biografia artistica ragionata e ricca di aneddoti, immersa in contesti che spaziano dalle vicende napoletane ai successi internazionali. Tra luci ed ombre dello scenario musicale anni 70, Caliendo narra l’itinerario del gruppo pop prodotto da due dei più grandi personaggi della musica italiana, Totò Savio Giancarlo Bigazzistorico complesso di cui è stato voce solista, chitarrista e autore. Con 14 album, oltre 2000 concerti e 4 milioni di copie vendute, Gianfranco assieme alla band ha mescolato la melodia italiana con molteplici influenze musicali e accompagnato generazioni di ascoltatori e di fan con hits come M’innamorai; Tu, ca nun chiagne; Miele; Vai; Concerto in La Minore; Silvie; …E amiamoci.

Ma la storia musicale di Caliendo continua anche dopo l’uscita dal gruppo, nel 2012, proseguendo con altrettanto impegno e determinazione nello sviluppo di nuovi strategici incontri ed esperienze fruttifere, tra produzioni discografiche e didattica musicale.

Unendo passione, sincerità e ironia, Caliendo – tra palcoscenici, cantine e studi di registrazione, ma soprattutto attraverso momenti vissuti insieme a personaggi che ne hanno scolpito il carisma – illustra con ironia e malinconia la sua avventura professionale evocando, con episodi drammatici di vita vissuta, le molteplici contraddizioni dell’industria discografica. Dalla Napoli dei primi anni 70 fino al successo di Turuturu, interpretato dalla figlia Giada, dall’incontro con Pino Daniele alle più recenti avventure discografiche, Memorie di un Capellone è un’autobiografia guidata, come la vita del suo autore, da un profondo amore per la musica in ogni sua forma.

Gianfranco Caliendo (Firenze, 1956) è un cantautore e musicista. Nipote di Eduardo Caliendo, storico chitarrista di Roberto Murolo, comincia giovanissimo a suonare e nel ’74 incontra Gianni Averardi, che lo coinvolge nella fondazione del progetto che caratterizzerà la sua carriera: Il Giardino dei Semplici. Con la produzione di Savio e Bigazzi, la band raggiungerà rapidamente il successo. Ha composto e prodotto per altri musicisti, fondato uno studio di registrazione, un’etichetta discografica e una scuola di musica: l’Accademia Caliendo, dove insegna canto moderno.

https://www.facebook.com/memoriediuncapellone

marzo 22, 2022 - Posted by | editoria | ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: