bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Adriano Celentano “RockEconomy” all’Arena di Verona (8 e 9 ottobre)

Adriano Celentano torna a esibirsi dal vivo diciotto anni dopo, per due serate (8 e 9 ottobre) nello splendido scenario dell’Arena di Verona e il soldout della vendita dei biglietti. Dibattiti, monologhi e tanta musica.

Il suo esordio risale al 1957 al Palazzo del Ghiaccio di Milano e da allora la sua carriera è stato un continuo crescendo, nonostante qualche periodo di oscuramento, soprattutto negli anni ’90, pur registrando la presenza di una folla oceanica al suo ultimo concerto del novembre ’94 al Forum di Assago (Mi).

E sarà il disco realizzato con Mina a riportarlo alle vendite da capogiro, a livello discografico, con oltre 1 milione e mezzo di copie vendute, dopo il flop del precedente “Dove arrivano gli uomini, a cui faranno seguito albums che lo faranno balzare nuovamente ai vertici delle classifiche, a rinverdire, ancora di più, i fasti dei mitici anni ’70 e ’80.

Il titolo scelto per questi due memorabili show “RockEconomy” richiama quello del suo ultimo programma Tv, targato Rai, “RockPolitick”. Questa volta, ad accaparrarsi la ripresa televisiva in diretta è Canale 5, considerate le polemiche legate alla sua partecipazione a l Festival di Sanremo.

Facile intuire che ci sarà spazio per i monologhi e dibattiti su temi come l’economia con la presenza data per certa dell’economista francese Jean Paul Fitoussi, censore delle politiche di rigore di Bruxelles, smentita invece la partecipazione di Dario Fo, fatta dallo stesso che dichiara la sua contrarietà ad apparire sulle reti di Mediaset.

Claudia Mori ha fatto trapelare che ci sarà Gianni Morandi e insieme al Molleggiato regaleranno dei duetti splendidi come “Scende la pioggia” e “Ti penso e cambia il mondo”. Quest’ultimo brano entra di diritto a far parte della versione deluxe di Facciamo finta che sia vero”, l’ultimo album multi-platinato con il cd che contiene in versione remixata “Anna parte”, “ La cumbia di chi cambia” e “Il mutuo” e il dvd con il videoclip di “Non so più cosa fare”, firmato da Manu Chao e interpretato con Franco Battiato, Giuliano Sangiorgi e Jovanotti.

Durante l’intero mese di settembre, Celentano ha provato lo spettacolo con 18 musicisti diretti da Fio Zanotti e 20 vocalist nella sua villa ad Asiago, Vicenza, nel Palazzo del Turismo Millepidi, dove c’è un teatro. La scaletta delle canzoni varierà naturalmente nelle due serate e prevede, secondo le informazioni trapelate, l’esecuzione di brani recenti e hits del passato, ormai diventati classici del suo repertorio: da “Pregherò” ad “Azzurro, da “Una carezza in un pugno” a “Svalutation”, da Il ragazzo della via Gluck” a “Prisencolinensinainciusol”, per arrivare alla splendida “L’emozione non ha voce” della coppia Mogol- Gianni Bella e a “Io sono un uomo libero di “Ivano Fossati. Previste anche una versione rap di “Nata per me” del 1961 e la presenza di ballads americane, molto amate da lui, come “I will drink the wine”, omaggio a Frank Sinatra, incisa nel 1973 e proposta l’anno successivo in Tv a “Milleluci”, condotto da Mina e Raffaella Carrà.

Per questo mega spettacolo, che resterà alla storia, si prevede una scenografia spettacolare di grande impatto visivo, con suggestive coreografie, il palco avrà un enorme portone: all’Arena di Verona ci saranno 300 tecnici, 13 telecamere 400 fari motorizzati, un impianto audio da 100mila watt.e 800 metri quadri di schermi a led.

I 23 mila biglietti per i due concerti sono andati esauriti nel giro di due ore, 10 mila nei primi 8 minuti. Ciò a conferma, ovviamente, di quanto l’artista sia molto amato.

 

 

http://www.chez-mimi.it/

ottobre 8, 2012 Posted by | eventi | , , | Lascia un commento