bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Roma, 2 novembre 2014, al Villaggio Cultura Pentatonic: “Tommaseo e la formazione di un’identità nelle lettere con Antonio Marinovich”

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 2 novembre 2014 ore 17:00

“…dovunque mi balestri fortuna”:

Tommaseo e la formazione di un’identità nelle lettere con Antonio Marinovich

Relatore: Fabio Michieli

Continua a leggere

ottobre 31, 2014 Posted by | libri | , , , , , | Lascia un commento

Invito alla lettura: Keffiyeh. Intelligenze per la pace, CFR 2014 – Villaggio Cultura Pentatonic (Roma, domenica 26 ottobre 2014)

Locandina_26102014_Keffiyeh-page-001Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 26 ottobre 2014 ore 17

Invito alla lettura:

Keffiyeh. Intelligenze per la pace, CFR 2014

Introduce Gianmario Lucini

Keffiyeh è un volume davvero unico nel suo genere, perché raccoglie scritti e poesie sulla pace (e fin qui siamo nell’ordinario) elaborate mentre era in corso la raccapricciante vicenda di Gaza, con tutti i suoi orrori, e iniziava l’assurda guerra in Ucraina.

Continua a leggere

ottobre 21, 2014 Posted by | eventi, libri | , , , , | Lascia un commento

Incontro con gli autori “Patrizia Rinaldi e Giovanni Ricciardi” al Villaggio Cultura Pentatonic (Domenica 28 settembre 2014)

Locandina280914_Ricciardi_Rinaldi-page-001

Domenica 28 settembre 2014 ore 17,00*

Incontro con  gli autori:

Patrizia Rinaldi e Giovanni Ricciardi

Introducono:

Anna Maria Curci e Marco Guerra

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic

Viale Oscar Sinigaglia 18-20 – 00143 Roma

 

Continua a leggere

settembre 21, 2014 Posted by | libri | , , , , | Lascia un commento

“Invito alla lettura”: Presentazione del libro “Madri vestite di sole” di Mariastella Eisenberg – Villaggio Cultura Pentatonic (Roma, domenica 30 marzo 2014)

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 30 marzo 2014, ore 17.00

Incontro con l’autore: Mariastella Eisenberg

– Madri vestite di sole (interlinea 2013) –

Introduzione di Plinio Perilli e Anna Maria Curci

Il tema ricorrente delle poesie di Madri vestite di sole, il filo rosso che le tiene insieme è la perdita di una figlia, una sua “creatura”, come scrive Mariastella Eisenberg, e il solo modo di parlarne è la verità. La poesia ha il compito di informare e si incarica di unire gli ascoltatori e i lettori nella partecipazione corale degli eventi che vengono rappresentati. Lo stile di queste poesie ì  lo stile diretto di chi vuole la verità, nuda, fuori da ogni ornamento.

Continua a leggere

marzo 27, 2014 Posted by | eventi, libri | , , , , | Lascia un commento

Roma oggi 9 febbraio: Uno sguardo diverso – Arno Schmidt e Alfred Andersch nel centenario della nascita (Villaggio Cultura-Pentatonic)

Associazione Culturale “Villaggio Cultura-Pentatonic”

Viale Oscar Sinigaglia 18-20  –  Roma

Domenica 9 febbraio 2014 ore 17

Invito alla lettura*

Uno sguardo diverso: Arno Schmidt e Alfred Andersch nel centenario della nascita

Introduzione di Anna Maria Curci, letture di Laura Vazzana

***

 

Continua a leggere

febbraio 9, 2014 Posted by | eventi, libri | , , , , | Lascia un commento

Roma, 17 febbraio 2013 all’Associazione “Villaggio Cultura”- ore 17, invito alla lettura: Cristina Bove‏

Invito alla lettura

17 febbraio 2013 ore 17

Associazione culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – 20, Roma

Cristina Bove,  Mi hanno detto di Ofelia, Smasher 2012

Introduzione di Simonetta Bumbi e Anna Maria Curci

Musiche di Orlando Andreucci

«Incontrare Cristina Bove attraverso il profumo della carta stampata, è un rinnovare il piacere che si prova mentre la si legge nel virtuale, ché riesce a trasmetterti tutti i suoi voli terreni con ali d’anima, e sia che si pianga, si sorrida o si attraversi solo un sogno o un incubo, c’è sempre il desiderio della bellezza che esplode come un’impollinazione». (Simonetta Bumbi)

«L’eleganza che unisce talento innato a sapiente e originale rielaborazione è tratto caratteristico di tutti i componimenti». (Anna Maria Curci)

 

 

CRISTINA BOVE  si racconta: Sono nata a Napoli il 16 settembre 1942, vivo a Roma dal ‘63. Ho cominciato da piccolissima a disegnare, a nutrire la passione per la lettura. In seguito mi sono dedicata alla scultura e alla scrittura. Negli ultimi tempi mi esprimo soprattutto in poesia. Mi sento testimone del mio tempo e della mia esistenza. Credo nella libertà e nella giustizia, penso che il rispetto della diversità sia un valore fondante tra gli esseri umani e ne sia inestimabile ricchezza. Sono alla costante ricerca di un significato in questo infinito mistero in cui mi sento immersa, ma non mi faccio più domande inutili. Amo la vita, i miei cari, e tutti gli esseri umani dal cuore buono e dalla mente aperta. Considero la poesia un linguaggio universale, l’esperanto dell’anima.

 

 

 

*ingresso con tessera ARCI; è possibile tesserarsi in sede         

 

 

                                                          

febbraio 7, 2013 Posted by | libri | , , , , , , | Lascia un commento

Letturando “Inciampi e marcapiano” di Anna Maria Curci

 

Anna Maria Curci – Inciampi e marcapiano – Edizioni LietoColle 

 

Un libro che ho riletto in questi giorni è la raccolta poetica di Anna Maria Curci  “Inciampi e marcapiano”.

Si tratta di una raccolta di testi che spiccano per originalità, sensibilità e intelligenza.

L’Autrice si presenta acuta osservatrice dell’anima umana, e sebbene si affidi a una struttura del verso essenzialmente classica, pure possiede una sua risaltante modernità.

Senza indulgere a retorica, si evidenzia però una matrice romantica, quella che non limita, anzi apre ad altri percorsi stilistici, con la finezza di una conoscenza letteraria fruibile, però, a tutti i lettori.
In questa raccolta si può apprezzare lo spirito ironico con cui A.M.Curci dà la sua impronta che, anche in pochi versi, rende i testi oltre che eleganti, esaustivi dei concetti da cui scaturiscono.

Anna Maria è anche traduttrice e saggista.
Le sue poesie sono indicative della sua grande creatività poetica, della sua versatilità stilistica e padronanza della metrica.

Laddove la rima diventa necessaria, si rende palese come un raffinato strumento atto a equilibrare la carica emotiva, a renderla lirica, vera:.
 

Narrenfreiheit

…“Ormai soltanto questa m’è rimasta:
la libertà del folle, del giullare.
Col cranio raso o le trecce da rasta
non può, non sa far altro che cantare.”…

 

La poesia che nasce dalla consapevolezza che tutto, in fondo, è stato già detto, ma che attraverso un metalinguaggio che appartiene alla parte più profonda dello spirito, tutto ancora può rivelare altro significato e diventare manifesto.

Da questa sua peculiarità nascono versi come questi:

Tau


Gesto all’incrocio
tra due alfabeti,
segno manuale del
fuori da sé.
Sesto sigillo, apre ed
espande il filatterio,
manifesta il divino
nella mano tesa.

 

Amigdala

Senza aspettar perché

torni a tuffarti

incurante dell’impatto

di incerte cromogeometrie.

 

Sei tu che guidi o segui

impulsi alieni e li trasformi

talvolta in paralisi ghignanti

talaltra in allegre allemande?

  ≈≈≈

Anna Maria Curci è nata a Roma nel 1960. Nella città natale vive e insegna. Coltiva le passioni per la letteratura e la musica come forme di resistenza civile.

 

Ha un blog, “Cronache di Mutter Courage”, ed è tra i “meltin’ po(e)t_s” di “Poetarum Silva”.

Ha il blog “Lettere migranti” nel Social NetWork  Allinfo.it

Suoi testi sono apparsi su riviste, antologie e blog online.

Ha tradotto poesie di Rose Ausländer, Ingeborg Bachmann, Thomas Bernhard, Marica Bodrožić, Dietrich Bonhoeffer, Christine Busta, Paul Celan, Hilde Domin, Marie Luise Kaschnitz, Christine Lavant.

Cristina Bove

 

(Letturando)

 

 

agosto 30, 2012 Posted by | letturando, libri | , , , , | Lascia un commento