bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Afro Jhow apresenta novo vídeo transcendência

Afro Jhow  apresenta novo vídeo. O Rapper Afro Jhow trás ao longo de sua carreira, influências musicais das mais diversas, no seguimento da cultura afro-brasileira, podendo ser citadas: A banda Olodum, Ilê Aiyê, Carlinhos Brown dentre outras. Trazendo aos palcos alternativos, um som que define a sua origem junto ao dinamismo musical. De uma maneira surpreendente Afro Jhow mistura uma pluralidade de sons mesclados aos ritmos do Samba Reggae, Funk, Raga Murfing, Zuqui e o Hip Hop, não perdendo a matriz do “RAP”, do ritmo Afro-brasileiro e das raízes africanas.

Afro Jhow” ao longo desses anos, construiu uma carreira solo, que se concretizou, através da aceitação do público, culminando na gravação do seu CD que foi lançado no ano de 2010, e que teve o lançamento em 8 de maio do mesmo ano, em Salvador. Álbum intitulado “Sem Luta não há Vitória”, inspirado na sua trajetória artística e vivências. Afro Jhow trás em suas composições histórias de superação, valores étnicos, consciência política, espiritualidade e contemporaneidade.

O Álbum “Sem luta não há vitória” tem o objetivo de fortalecer e divulgar as diversas expressões da música negra, dando uma injeção de energia, ousadia e sonoridade nas discussões políticas em torno da questão racial da cidade, compreendendo que a cena musical emprenhada pelos negros soteropolitanos pode fortalecer a luta, afinal como diria o cantor Wilson Simonal “Com uma canção também se luta irmão”.

Saiba Mais Sobre o Artista:

Shows:

– Afro Jhow já dividiu palco com: Banda Olodum, Carlinhos Brown, J. Veloso, Alexandre Motumbá, Hip Hop Roots, Aloísio Menezes, Magary Lord, Afro Batá, Gal do Beco, Kamaphew Tawá, Audácia Pura, Banda Himanay, Lazzo Matumbi e Tonho Matéria. No cenário Hip Hop já se apresentou com Mv Bill (RJ), Renegado (MG), Pavilhão 9, Sombra (SP), Flora Matos (DF), Jimmy Love (SP), Negra Lee, Emicida (SP), Tio Fresh (SP), Nova Saga (BA), Lukas Kintê (BA), Záfrica Brasil (SP), Paralelo 4 (BA), Jambrass Badaró(BA), entre outros.

Projetos:

– CAIUBI ? Cavaleiros de Jorge com J. Velloso, FEMADUM 2011? (Festival de música e artes do Olodum), Festival de verão 2006, Blackitude, Tributo Bob Marley em Belém do Pará, Encontro Rastafary em Brasília-DF, Temporada Quadro Negro-ba, A força do Rap do Pelô, Agosto Negro 2009, Vitrola 71, Tangolomango RJ, Sebar 2008, TBR-BA 2008, Pantinhagem Brasileira SP, Real Rotação 2010, Semana Baiana de Hip Hop 2010, Carnaval 2009/2010/2011, Parada Gay 2010, Semana Baiana de Hip Hop2010. Programas midiáticos como: TV Bahia ? Carnaval 2009, Tv Educativa ? Carnaval 2010, Making Off Bahia (Canal 28), Rádio Educadora FM – Programa Evolução Hip Hop.

Gravações:

– DVD Carlinhos Brown 2006, DVD Grupo de samba Audácia Pura 2008, CD Samba de Maria 2007, CD Aloísio Menezes 2007, CD Pagode dos Parceiros 2008, Grupo de Rap Etnia 2005, CD Tempo pra viver Nova Saga e seu primeiro CD solo intitulado “Sem luta não há vitória” 2010.

Vìdeo:






(Alafia Do Brasil)

agosto 28, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , , , | Lascia un commento

Art Brazil Exhibition Present “Sustento” By Uran Rodrigues

Art Brazil Exhibition Present: “Sustento“, a Photographic exhibition by Uran Rodrigues, a renowned photographer from Bahia, Brazil.
Musical attraction: J. Veloso and special guests Marivaldo Dos Santos (Stomp), Armandinho Macêdo (King of Brazil guitarra), Dendê Macêdo (Ex Timbalada) and Priscila Ferrari.
 
Date: August 30th at 5pm (Open to the public)
Location: Restaurant Berimbau. Greenwich Villag
e – 43 Carmine St (between Bedford and Bleecker streets), http://berimbaunyc.com/
Cocktail party from 5pm to 7pm: featuring free Brazilian drinks (Caipirinha)
Dinner reservations: General Producer Washington Pereira 646 420 7932 or Berimbau Restaurant 212 242 2606 http://berimbaunyc.com/
 
The exhibition is part of a project that will bring Brazilian cultural events to the New York scene. In addition, we are promoting an environmental action geared toward a minimal impact on nature, which is a major concern for producers Lucia Moraes (OFA Productions) and Washington Pereira (Beleza Events NYC), who have scheduled a series of cultural events during the week of Brasilian Day NY (8/30th to 9/02), in partnership with Ursula Montes, Environmentalist and Maraú Social entrepreneur. http://www.marausocial.com/

Uran Rodrigues is engaged in environmental issues and is a partner and “friend of the Social Maraú.” He has witnessed the impact of the program since its inception in the Maraú Peninsula. His photographs feature images of the native communities in Maraú, who produce much of the local consumption (banana, passion fruit, oysters, cocoa, yam, etc.) after the implementation of the program “Social Maraú”

Art Brazil Exhibition

“Art Brazil Exhibition” is a project concerned with the dissemination and promotion of Brazilian art in the United States. The project aims to create a steady schedule of cultural events linking Food, Culture and various types of Art in the same space through art exhibitions, along with musical attractions and cuisine related to a regional dish, forming a typical Brazilian ambience.
The exhibitions will be displayed in renowned Brazilian restaurants in the United States. Each exhibition will be shown with a cocktail for guests, customers, local media and the general public. After the exhibition opening, the artworks will be on display at the restaurant for a temporary period.
All Brazilian artists who are interested in showing their artwork can sign up to participate in the project by calling the project’s producers – Washington Pereira Jr. 646 420 7932 (NYC) or Luzia Moraes 55 71 8816 4560 (Salvador)

Part of the expo will also be presented at the event “Brazilian Celebration Day”, which will be held on September 1, 2012 at 10 pm at Le Poisson Rouge (158 Bleecker Street – www.belezanyc.com ), and will feature concerts by Magary Lord, Armandinho Macedo, the band 5% and special guest J. Veloso. It is noteworthy that J. Veloso will also participate in the famous Cleansing of Street 46, at the invitation of the beloved Silvana Magda (General Producer of Cleansing of 46st.) www.lavagemdarua46ny.com
Producers: Washington Pereira and Luzia Moraes

Cultural Support: Beleza NYC Events, Prefeitura de Maraú, Programa Maraú Social, W Toursnyc, Pousada Terra e Mar, Construtora Brasília Home, Berimbau Restaurant NYC, Leblon

Português
A exposição faz parte do projeto “Art Brazil Exhibition” que tem como objetivo trazer eventos culturais brasileiros para o cenário de Nova York. Além disso, estamos chamando a atenção para uma ação ambiental, e atenção para o mínimo impacto sobre a natureza. Uma grande preocupação para os produtores Lucia Moraes (OFA Productions) e Washington Pereira (Beleza Evets NYC) que assinam uma série de eventos culturais durante a semana de Brasilian Day NY , em parceria com Ursula Montes, Ambientalista e empreendedora do Projeto Maraú social. http://www.marausocial.com/
Uran Rodrigues é engajado nas questões ambientais, e é parceiro e “Amigo do Maraú Social”, ele vem registrando as ações do programa desde a sua implantação, na Península de Maraú.
Quem vier conferir vai encontrar imagens das comunidades quilombolas de Maraú, que produzem grande parte do consumo local (banana, maracujá, ostra, cacau, inhame, entre outros) “depois da implantação do programa Maraú Social”

Art Brazil Exhibition
“Art Brazil Exhibition” é um projeto que visa a divulgação e promoção da arte brasileira nos Estados Unidos.

O projeto visa criar uma agenda constante de eventos culturais que liga cultura, Gastronomia, musica e art. Ligando os vários tipos de arte no mesmo espaço, criando um ambiente tipicamente brasileiro.
A ideia é apresentar em conceituados restaurantes brasileiros nos Estados Unidos. Cada exposição será lançada com um coquetel para convidados, clientes, meios de comunicação local e público em geral. Após o lançamento, as obras de arte vão estar em exposição no restaurante por um período temporário.
Todo o artista brasileiro que tiver interesse em publicar as suas artes podem se inscrever para participar do projeto ligando para os produtores Washington Pereira Jr. 646 420 7932 (NYC) ou Luzia Moraes 55 71 8816 4560 (Salvador).

Parte da expo será apresentada também no evento “Brazilian Celebration Day”, dia 01 de setembro, at 22h (158, Bleecker Street – Le Poisson Rouge – http://www.belezanyc.com ), que contará com os shows de Magary Lord, Armandinho Macêdo, Banda 5% e participação especial de J. Veloso. Vale ressaltar que J. Veloso também irá participar na famosa Lavagem da Rua 46, a convite da querida Silvana Magda (Produtora Geral da Lavagem da rua 46) http://www.lavagemdarua46ny.com

https://www.facebook.com/events/469813009704159/

 

 

(Alafia Do Brasil)

agosto 28, 2012 Posted by | eventos/eventi | , , , , , , , | Lascia un commento

Format: Le pillole di…Alessandro Bertirotti e Orlando Andreucci – Pillola #1

Riflessioni antropologiche sulle note di Orlando Andreucci.

– Il coraggio –

 

 

luglio 9, 2012 Posted by | la cultura in pillole, video | , , , , , , | Lascia un commento

Robe da magico duo con Gatto e Bex aspettando Daniel Mille Quintet

FONTE: Allinfo.it

L’obiettivo della serata era regalare momenti da prime assolute. Dobbiamo ammettere che il Festival “Una striscia di terra feconda” che si sta svolgendo da tre giorni presso la Sala Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica e proseguirà fino al 5 giugno sta facendo parlare di sé sotto tanti punti di vista, primo fra tutti quello della autenticità, dato per scontato che  le promesse fatte dalla direzione artistica del Festival  possano dirsi pienamente mantenute.

Domenica 3 giugno 2012 abbiamo visto “robe da magico duo” con ROBERTO GATTO e EMMANUEL BEX (ensamble inedito) che, con forza prorompente, ha  illuminato i volti dei presenti  accompagnando il pubblico all’interno di un trip jazzistico che fa onore ai migliori festival internazionali.  Quarantasei  minuti di puro amore per la musica, ahimè, più volte interrotto  dalla maleducazione di alcuni soggetti seduti nelle ultime file che hanno costretto più di una persona ad alzarsi per riuscire a non perdere nemmeno un attimo di magia.  La cosa che ci fa sentire “offesi” è dovuta al fatto che i disturbatori fossero dei maestri di musica acclamati…

Il 3 giugno “Una striscia di terra feconda” XV Edizione, oltre la performance di Gatto e Bex, ci  ha regalato la prima italiana del  DANIEL MILLE QUINTETDaniel Mille (fisarmonica), 
Alfio Origlio (pianoforte), Julien Alour (flicorno), Jerome Regard (contrabbasso), Andy Barron (batteria).  Anche se in Francia, la grande notorietà di Daniel Mille è più legata al mondo della canzone che non a quello del jazz – il brillante fisarmonicista ha accompagnato Barbara, Claude Nougaro, I Muvrini, Jacques Higelin. La collaborazione regolare con Jean-Louis Trintignant su testi di Aragon, Apollinaire, Vian o Prévert – con il suo gruppo  habitué della scena jazz  ha affiancato grandi nomi del calibro di Helen Merrill, Stephane Belmondo, Mino Cinelu, Richard Bona, Sylvain Lucè e ieri sera è riuscito nell’intento di regalare momenti di pura  vertigini ben accolti ed acclamati dal pubblico presente in sala.  A loro favore il talento di saper condurre l’intuizione musicale  verso la melodia capace di  sedurre nel profondo.

Oggi, 4 giugno 2012, alla Sala Teatro Studio sarà la volta dell’ensemble JOURNAL INTIME che si divertirà a giocare (to play) la musica di Jimi Hendrix (Prima italiana)
 – Sylvain Bardiau (tromba), 
Frédéric Gastard (sax),
 Mathias Mahler (trombone)
. E’ un trio di strumenti a fiato, creato da tre virtuosi pluridiplomati (tra cui il CNSM di Parigi), è anche una big band di jazz e una banda in formato ridotto che inventa una musica estremamente seducente, dissimulando la sua grande raffinatezza dietro il rapporto fisico e gioiosamente ludico con l’improvvisazione. Il trio Journal Intime, compagno di percorso di Jacques Higelin, André Minvieille, Eric Lareine, Denis Charolles, si burla delle etichette stilistiche. Una musica esaltante, diabolicamente elettrizzante, soprattutto in questo nuovo programma che omaggia il geniale chitarrista Jimi Hendrix con alcune cover (Angel, All Along The Watchtower, If 6 was 9).

Seguirà il LOUIS SCLAVIS “ATLAS” TRIO  ovvero sempre una prima italiana che coinciderà con la  presentazione del nuovo progetto discografico SOURCES – ECM). Il LOUIS SCLAVIS “ATLAS” TRIO   è formato  da
 Louis Sclavis (sax soprano, clarinetti) 
Gilles Coronado (chitarra) Benjamin Moussay (pianoforte,  tastiera).  Louis Sclavis, il ritorno. Assente dal festival da qualche anno, cominciava a mancarci: questo musicista è infatti parte integrante della storia di una Striscia di terra feconda e ognuna delle sue partecipazioni resta un evento e un grande piacere condiviso da tutti. Clarinettista d’eccezione, leader carismatico e compositore prolifico, simbolo di un jazz europeo emancipatosi dal modello americano, Sclavis ha una linea di condotta chiara: seguire delle svolte senza mai uscire dal solco tracciato da trent’anni a questa parte. Ciò vale in particolare per questo nuovo progetto, in cui invita due dei quarantenni più in vista del jazz francese (Gilles Coronado, chitarrista creativo, e Benjamin Moussay, pianista e arrangiatore raffinato) a scuotere alcune delle sue certezze per confrontarsi con la grande contaminazione idiomatica delle musiche attuali.

Come di consueto l’appuntamento è a partire dalle ore 21

di Giovanni Pirri

 

giugno 4, 2012 Posted by | festival | , , , , , , , | Lascia un commento

Chiara Caselli con Rita Marcotulli e il Paris-Rome Workshop Ensemble stregano il pubblico del Teatro Studio

FONTE: Allinfo.it

Una serata dedicata a Tonino Guerra, alle sue parole, che sgorgano da sé, una fontana che conserva la freschezza e il fervore innocente della profondità. Così scrive Chiara Caselli, a proposito del progetto che ieri sera ha rappresentato al Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica. Con la cadenza leggera e dolce della sua voce ha accompagnato  Rita Marcotulli, grande artista solista Jazz, scelta da Paolo Damani per dare valore alla  XV Edizione del  Festival “Una striscia di terra fertile“.

Un festival importante e ben considerato a livello internazionale tanto da essere letto come  il punto di partenza di creazioni musicali comuni. Attento ai giovani talenti, “Una striscia di terra feconda” da sempre fa della promozione di produzioni originali e prime assolute il proprio credo.

E, dopo il grande successo della prima serata, anche  quella del  2 giugno è stata l’occasione giusta da prima assoluta. A portarla in scena il progetto PARIS-ROME WORKSHOP ENSEMBLE  formato dagli Allievi dei Dipartimenti jazz e musiche improvvisate del CNSMDP e del Conservatorio di Santa Cecilia.  Jonathan Bouteiller al sax tenore,  
Olivier Miconi alla tromba,  
Philippe Maniez alla  batteria,  
Luigi Tresca al sax alto e soprano, 
Gaia Possenti al pianoforte, 
Claudio Leone alla chitarra
 e Stefano Battagliaal basso hanno tenuto banco per più di un’ora, strappando in più di una occasione, applausi a scena aperta. 

Vasto il repertorio sul quale l’ensemble si è cimentato (segue video).

Roma 02 giugno 2012 – Giovanni Pirri

giugno 4, 2012 Posted by | festival | , , , , , , , | Lascia un commento

Si è aperto il Festival “Una striscia di terra fertile”. Dure le polemiche di Damiani mosse durante la serata a Alemanno e Gasperini

FONTE: Allinfo.it

Ieri sera, 1 giugno 2012, è stato il brano “Autour de la tour“, eseguito dal Riccardo del Fra Ensemble a rompere il ghiaccio all’Auditorium Parco della Musica che dal 1 al 5 giugno ospita la quindicesima edizione del  festival “Una striscia di terra feconda“, il festival franco-italiano dedicato al jazz e alle musiche improvvisate che mette insieme nomi di musicisti ormai affermati e alcune delle più innovative realtà del panorama musicale dei due paesi. Festival delle terre fertili.

Ad accompagnare RICCARDO DEL FRA al contrabbasso  l’ospite d’eccezione ossia ALESSANDRO PATARNESI alla batteria, GAIA POSSENTI al pianoforte, LUIGI TRESCA al sax alto e soprano, JONATHAN  BOUTEILLER  al sax tenore, OLIVIER MICONI alla tromba con i quali ha continuato e portato egregiamente a termine la prima parte della serata dedicata al jazz d’autore. Tra i brani eseguiti degne di nota  una rivisitata  “Let’s call this” di Monk e una splendida chitarrata eseguita a due da Riccarco del Fra e Alessandro Paternesi. La magia della seconda parte del Festival è stata invece merito del duo per piano eseguito da DANILO REA e BAPTISTE TROTIGNON.

La prima giornata del Festival che si può dire  pienamente riuscita anche in termini di attenzione da parte del pubblico, lascia così un segno tangibile, positivo merito anche delle parole di Paolo Damiani – compositore e musicista, direttore dell’Orchestre National de Jazz (ONJ) all’inizio degli anni Duemila, direttore artistico del festival “Rumori Mediterranei” di Roccella Jonica – che ha ringraziato pubblicamente la SIAE nella persona di Sabina Riccardelli per aver dato un segnale di presenza tangibile importante La SIAE, con grande sorpresa di tutti  e per la prima volta in tanti anni, ha  contribuito economicamente alla realizzazione di questo festival nato nel 1998 grazie  all’antica amicizia di Damiani con Armand Meignan, presidente dell’AFIJMA (Association des Festivals Innovantes en Jazz et Musiques Actuelles) e direttore dei festival di Le Mans e Nantes.

Damiani ci ha poi tenuto a ringraziare l’Auditorium Parco della Musica,  il MIBAC, Il Ministero dei Beni Culturali e  l’Ambasciata Francese  e la Sacem -la SIAE francese- che da sempre finanzia l'”Azione Culturale” spendendo ogni anno milioni di Euro per le iniziative culturali degne di nota.

Non sono mancate le polemiche mosse da Damiani al Comune di Roma che ha criticato duramente, quasi grillianamente. Ad accendere i toni è stata la critica aperta che Damiani ha mosso al bando  ordito da Alemanno e Gasperini: il bando dell’estate romana che non darà un euro alle manifestazioni di giugno in quanto si è chiuso il 25 maggio (seguirà video)

“Una roba da denuncia avverso Alemanno e Gasperini” ha tuonato, senza peli sulla lingua, Paolo  Damiani che oggi, 2 giugno 2012, ospiterà presso la Sala Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica, due artisti donna incredibili, ovvero CHIARA CASELLI (voce recitante),  
RITA MARCOTULLI (pianoforte) anticipate dalla performance del PARIS-ROME WORKSHOP ENSEMBLE ossia dagli allievi dei Dipartimenti jazz e musiche improvvisate del CNSMDP e del Conservatorio di Santa Cecilia – Jonathan Bouteiller (sax tenore), 
Olivier Miconi (tromba),  
Philippe Maniez (batteria), 
Luigi Tresca (sax alto e soprano), 
Gaia Possenti (pianoforte),  
Claudio Leone (chitarra
), Stefano Battaglia (basso).

 

giugno 2, 2012 Posted by | festival | , , , , , , | Lascia un commento

Intervista a Orlando Andreucci

Maggio 29, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , | Lascia un commento