bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Dall’8 giugno torna la manifestazione “Lungo il Tevere…Roma 2018”

Sulla banchina della manifestazione in mostra le storiche prime pagine del Messaggero, dalla Grande Guerra fino ad oggi, e i concerti degli allievi del Conservatorio di Santa Cecilia.

Ai nastri di partenza la manifestazione romana che offrirà bordo fiume un ricco programma culturale e di intrattenimento per arricchire l’estate della Città Eterna.

Anche quest’anno, all’ombra del biondo Tevere, sarà possibile vivere un ricco programma di appuntamenti interessanti. Complice la manifestazione “Lungo il Tevere Roma 2018” che per l’estate capitolina offrirà ai suoi avventori un nutrito programma culturale, di intrattenimento, degustazione, happening solidali e perfino spirituali.

E la grande novità di quest’anno è la Mostra che celebra i 140 anni del Messaggero offrendo al pubblico della kermesse 14 pannelli sulle prime storiche pagine del principale quotidiano romano: preziosi articoli che racconteranno fatti determinanti per la storia del Belpaese, dalla Grande Guerra fino ai nostri giorni.

Dopo il successo delle ultime edizioni, dall’8 giugno ‘’Lungo il Tevere Roma’’ tornerà quindi ad animare le serate dell’estate romana e ad intrattenere chi ha scelto la Capitale per trascorrere le vacanze.

Continua a leggere

maggio 31, 2018 Posted by | concerti, cultura roma, eventi | , , | Commenti disabilitati su Dall’8 giugno torna la manifestazione “Lungo il Tevere…Roma 2018”

“Memoria genera Futuro”, a Roma per il Giorno della Memoria

memoria_genera_futuro_logoDa oggi 23 gennaio fino al 1 febbraio 2017,  10 giorni consecutivi e oltre 100 appuntamenti per ricordare e confrontarsi sullo sterminio nei campi di concentramento nazisti: dalle scuole ai teatri, dai cinema alle biblioteche, dagli spazi culturali ai Muni­cipi fino ai luoghi simbolo della memoria della città. È Memoria genera Futuro.

Roma Capitale da quest’anno avvia, in occasione del Giorno della Me­moria, un percorso che raccoglie in un programma coordinato dieci giorni di iniziative diffuse su tutto il territorio sul tema della Memoria. Per l’amministra­zione è importante tramandare la memoria collettiva affinché contribuisca a sti­molare le nuove generazioni per far sì che diventino “testimoni dei testimoni”. Una proposta culturale articolata e diversificata, per vivere, ascoltare e conosce­re la storia e il valore della memoria con mostre, presentazioni di libriproiezionimusicaincontriconvegni e spettacoli teatrali.

Continua a leggere

gennaio 23, 2017 Posted by | cultura roma | , , | Lascia un commento

Storie di Donne 2016: celebrazione del Pianeta Donna tra Arte, Cultura e convivialità

picmonkey-collageLa Kermesse sul mondo femminile dal titolo “Storie di Donne“, organizzata dall’Associazione Occhio dell’Arte e giunta al secondo anno di vita, si è inaugurata come da programma a Roma con una Mostra artistica davvero bella, che ha avuto il taglio del nastro per mano di una madrina di grande prestigio: la Responsabile Culturale dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia, Dottoressa Sylvia Irrazábal, accompagnata nel gesto da un ospite a sorpresa, la cantante costaricana regina del pam – pam, Cecilia Gayle.

Come lo scorso anno, la Rassegna è iniziata nella giornata internazionale contro la Violenza femminile, il 25 novembree terminerà il giorno 8 Dicembre, ultimo giorno in cui sarà possibile visionare le opere prescelte ed in esposizione per questa edizione.

Continua a leggere

novembre 28, 2016 Posted by | comunicati stampa, eventi | , , , , | Lascia un commento

Il @TeatroArciliuto e… “La Grande Favola della Lingua Italiana” da Federico II° al Novecento – Martedì 25 novembre 2014

Il @TeatroArciliuto e… “La Grande Favola della Lingua Italiana” da Federico II° al Novecento – Martedì 25 novembre 2014.

novembre 25, 2014 Posted by | artists of the world, cultura roma | , , , | Lascia un commento

Roma, sabato 3 agosto 2013: “LA NOTTE DEI FORI”

Si inaugura sabato 3 agosto alle ore 21.30 la fase sperimentale della pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali con La Notte dei Fori: una serata di festa, all’insegna della cultura e dello spettacolo, per salutare la nuova isola pedonale, grazie alla quale i cittadini romani e quelli di tutto il mondo potranno “riappropriarsi” dell’area archeologica più importante del mondo. L’evento, organizzato dall’Amministrazione Capitolina, vedrà la partecipazione di autorità, personalità della cultura e tanti artisti.

Nel corso della lunga serata i cittadini potranno visitare gratuitamente e previa prenotazione i Fori e assistere a numerosi spettacoli ed esibizioni ad ingresso libero in una cornice davvero unica. Lungo il percorso saranno messe in scena performance teatrali, musicali e acrobatiche di grande pregio, con diverse repliche nel corso della serata, animazioni di artisti di strada, illuminazioni artistiche dei Fori Imperiali, un ricordo a Vincenzo Cerami. Alle ore 23.45 le luci si spegneranno per ricordare a un anno dalla sua scomparsa Renato Nicolini, l’inventore dell’Estate Romana, al quale l’Amministrazione Capitolina ha scelto di dedicare La Notte dei Fori. Un funambolo camminerà su un filo istallato al di sopra dei Fori Imperiali come un metaforico ponte che unisce le aree archeologiche oggi separate da strada. Per il gran finale in programma Concerto per Roma dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Il cuore della città che torna a pulsare della vita dei romani e delle romane, una ricchezza universale di storia e bellezza artistica che viene restituita all’umanità. Il primo passo verso la creazione del parco archeologico più grande del mondo e per future scoperte sul passato della città eterna.

INFO:

http://www.culturaroma.it/home

http://www.foripedonali.it/

agosto 2, 2013 Posted by | cultura roma, eventi | , , , | Lascia un commento

“MEMORIA CORTA” I Edizione del Festival di Cortometraggi dedicati alle Tematiche della Memoria Storica e Contemporanea Italiana

Il concorso MEMORIA CORTA è dedicato al tema della memoria storica, intesa non solo come narrazione di eventi lontani nel tempo, ma anche come evocazione di fatti e storie recenti della società italiana. L’intento è quello di raccontare, attraverso la forma del cortometraggio, la Storia del nostro paese, ma anche storie di persone che hanno contribuito alla crescita morale e civile della nazione.
Sono ammessi diversi generi: fiction, documentario, intervista, docu-fiction, reportage, memorie, video-arte.

Il concorso è aperto a tutti, singoli individui e gruppi, purché maggiorenni.
La data di scadenza prevista è il 30 maggio 2013.

Le opere selezionate saranno proiettate nel corso della 1° Edizione del Festival di cortometraggi dedicato alle tematiche della memoria storica e contemporanea italiana che si svolgerà a settembre 2013 presso la Casa della Memoria e della Storia di Roma.

Info e Bando di partecipazione—>QUI

gennaio 3, 2013 Posted by | concorsi | , , | Lascia un commento

Vota per il nome + Concerto: 13 ottobre ore 22,00 – Nuovo spazio giovani all’ex Mattatoio.

L’inaugurazione vera e propria è prevista per il 14 dicembre, ma il “Nuovo Spazio Giovani”, allestito alla Galleria delle Vasche nel complesso dell’ex Mattatoio, già sabato 13 ottobre, dalle 22,00 alle 02,00, è aperto per un concerto e per il lancio sui social network del sondaggio per dargli un nome.

 

Alla presentazione della nuova struttura hanno partecipato, insieme al sindaco Gianni Alemanno, gli assessori alla Cultura e ai Giovani, rispettivamente Dino Gasperini e Gianluigi De Palo, che hanno lavorato insieme per la realizzazione del progetto, in collaborazione con Macro che ha sede nella stessa struttura.

Il locale, di oltre mille metri quadrati, funzionerà da spazio polivalente, totalmente dedicato alla creatività giovanile, dove troveranno posto mostre d’arte, spettacoli teatrali, concerti, incontri di letteratura, proiezioni e uno sportello Incontragiovani, la Rete Informagiovani di Roma Capitale.

 

L’utilizzo dello spazio, che sarà attrezzato dal Dipartimento per le Politiche Educative e Scolastiche con la collaborazione di Zetema Progetto Cultura, sarà gratuito.

 

ottobre 12, 2012 Posted by | magazine | , | Lascia un commento

FontanonEstate: programma dal 27 agosto al 2 settembre ‏ 2012

Lunedì 27 / Martedì 28 agosto

TEATRO BELLI di Antonio Salines presenta:

ASSASSINE – 4 STORIE DI SANGUE  di Alberto Bassetti,  Angelo Longoni, Giuseppe Manfridi,Adriano Vianello, Massimo Vincenzi liberamente ispirate ai personaggi raccontati nel romanzo omonimo di Cinzia Tani, un progetto ideato e diretto da Carlo Emilio Lerici con  Monica Belardinelli, Francesca Bianco, Sebastiano Colla,Annamaria Iacopini, Eleonora Zacchi musiche di Francesco Verdinelli

4 donne, 4 assassine, 4 storie ricche di suspense che attraversano quattro secoli..
4 modi di calarsi nel cuore di una perversione omicida più tortuosa di quella maschile.
4 tentativi di svelarne l’incomprensibile mistero.

LA CASTELLANA di Giuseppe Manfridi – con Monica Belardinelli
NESSUNA PIETA’ di Adriano Vianello – con Eleonora Zacchi
LA BELVA DI VIA SAN GREGORIO di Angelo Longoni – con Annamaria Iacopini
L’AMORE NON PERDONA di Massimo Vincenzi – con Francesca Bianco

Giovedì 30 agosto

QUER PASTICCIACCIO BRUTTO DE VIA MERULANA
Il ritrovamento del cadavere di Carlo Emilio Gadda con Massimo Popolizio a cura di Enzo Aronica

“Dottor Ingravallo, hanno telefonato ch’erano le 10,30.  A via Merulana hanno tajato la gola alla signora Balducci. Il cugino l’ha trovata per tera, in un lago de sangue. stava pe’ traverso con le sottane tirate su, come chi dicesse in mutanne.”
Dal momento del ritrovamento del cadavere della “povera signora Balducci” Ingravallo inizia le indagini.  Giuliano Valdarena , il cugino, diventa il primo sospettato e viene sottoposto a diversi interrogatori dove verranno svelati segreti, intrecci e imbarazzanti verità. 

Il generone romano raccontato con la potenza linguistica di Carlo Emilio Gadda.

Venerdì 31 agosto

Roma Termini Orchestra in HENDRIX  PROJECT di Toni Fornari
Nel giorno del settantesimo anno dalla nascita di Jimi Hendrix direzione e Arrangiamenti di Enrico Blatti voce recitante Silvia Siravo
Produzione Associazione Musicale Controtempo

“Hendrix Project” nasce con la volontà di far coesistere più generi musicali e più discipline artistiche in un unico spettacolo. La “Roma Termini Orchestra”, in occasione dei settanta anni dalla nascita, vuole omaggiare il genio di Seattle con un “concept live” a trecentosessanta gradi in cui la fusione tra musica e parole interpreterà il pensiero innovatore di quello, che la rivista Rolling Stone, ha recentemente definito “il più grande chitarrista di tutti i tempi”.

ROMA TERMINI ORCHESTRA
SILVIA SIRAVO
TONI FORNARI

Sabato 1 settembre

Concerto “FONTANONE CLASSICA”

…NON SOLO CLASSICA…

a cura di Pour le Piano

serata “la musica per il sociale” in favore di fondazioni e organizzazioni non lucrative di utilità sociale.
Recital solistico del pianista Andrea Calvani
Musiche di C. Debussy, F. Chopin, F. Liszt, G. Gershwin
Serata a favore di Oltremare Onlus
Evento in collaborazione con l’Istituto Muenchener Musikseminar di Monaco di Baviera

Il giovane pianista romano Andrea Calvani protagonista, con un programma eterogeneo che si muove tra generi, periodi e autori secondo una propria logica interna, di una serata in cui Musica e Impegno Sociale si incontrano nella splendida cornice storica della Fontana dell’acqua Paola.

Domenica 2  settembre 

Maria Laura Baccarini in SOMEWHERE
Al pianoforte Riccardo Biseo
Regia: Elena Bono
Produzione: CASA DEGLI ALFIERI

MARIA LAURA BACCARINI E RICCARDO BISEO.

Lei star del musical, eclettica e talentuosa, intensa quanto ironica, su di lei inutile dilungarsi, lui straordinario e raffinato interprete del panorama jazzistico italiano.
Felice incontro di due mondi… un’ intesa perfetta che viaggia su un percorso estemporaneo di atmosfere che cambiano all’improvviso, senza premeditazione, senza imposizione alcuna… trasportate solo dal piacere e dall’emozione…

Sito ufficiale: http://www.fontanonestate.it/home.html

Direzione artistica: Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto Della Casa

info@fontanonestate.it

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni

agosto 27, 2012 Posted by | cultura roma, eventi | , , , , | Lascia un commento

Casa dei Teatri di Roma – dal 5 luglio al 23 settembre 2012

La compagnia dei giovani

De Lullo-Falk-Guarnieri-Valli-Albani
Memoria e futuro del teatro italiano locandine, fotografie, documenti, video 

La mostra, in programma alla Casa dei Teatri di Roma dal 5 luglio al 23 settembre 2012, racconta la storia della più importante compagnia teatrale italiana dal dopoguerra ad oggi, “La Compagnia dei Giovani“, e quelle impareggiabili figure della scena che la costituirono: Giorgio De Lullo, Romolo Valli, Rossella Falk, Anna Maria Guarnieri ed Elsa Albani.

Attraverso documenti inediti, immagini, locandine, manifesti, libri, video e le foto di Tommaso Le Pera, si ripercorrono le tappe più significative di un sodalizio che per venti anni (1954-1972) incantò il pubblico di tutto il mondo.

Per la prima volta, nel teatro italiano del dopoguerra, si videro recitare insieme giovani attori in ruoli da protagonisti che, fino a pochi anni prima, erano stati appannaggio esclusivo di maturi e collaudati interpreti: da Ruggero Ruggeri a Marta Abba, da Gino Cervi ad Andreina Pagnani. Dall’avvento nel 1954 dei “Giovani”, la forza di una compagnia teatrale non era più il singolo mattatore, ma la coesione del gruppo.

Parteciparono a molti spettacoli della “Compagnia dei Giovani” artisti eccellenti quali: Tino Buazzelli, Ferruccio De Ceresa, Carlo Giuffrè, Umberto Orsini, Paolo Ferrari, Nora Ricci, Giulia Lazzarini, Rina Morelli, Paolo Stoppa. L’apporto dello scenografo Pierluigi Pizzi e del drammaturgo Giuseppe Patroni Griffi, che scrisse per i “Giovani” la famosa trilogia D’amore si muore, Anima nera e Metti, una sera a cena furono essenziali per l’amalgama e la consacrazione del gruppo.

La “Compagnia dei Giovani” debuttò ufficialmente il 24 dicembre del 1954, al Teatro Valle di Roma, con Lorenzaccio di De Musset e la regia di Luigi Squarzina. Dal 1955, con Gigi di Colette, primo esaltante successo di critica e di pubblico, Giorgio De Lullo divenne il regista ufficiale dei “Giovani” in numerosi allestimenti, tra i quali, memorabili, quelli pirandelliani: dai Sei personaggi al Giuoco delle parti, da L’amica delle mogli a Così è (se vi pare).

Uno dei grandi meriti dei “Giovani” fu la volontà di rappresentare opere della drammaturgia nazionale, scritte appositamente per la compagnia, quali La bugiarda di Diego Fabbri, (composta per Rossella Falk, di eccezionale bravura in tutte e tre le edizioni: 1955, ’63, ’71); Il confidente (1964), sempre di Diego Fabbri e la succitata trilogia di Giuseppe Patroni Griffi che contribuì a saldare la frattura esistente tra gli intellettuali e la scena italiana del dopoguerra.

Il rigore, lo stile e la stima reciproca dei “Giovani” non vennero mai meno, nonostante la fine della “Compagnia dei Giovani”, (che si era associata alla ditta Morelli-Stoppa), nel 1972: De Lullo, Valli, Falk, Albani, negli anni successivi, continuarono a recitare insieme.

Una sezione della mostra è dedicata agli spettacoli della nuova “Compagnia dei Giovani”, diretta da Fabio Poggiali, che ha al suo attivo una ventennale collaborazione artistica con Rossella Falk e che ha approfondito la storica compagnia nel volume Sulle orme della Compagnia dei Giovani (Bulzoni editore). Durante il periodo della mostra verranno proiettate le riprese televisive Rai degli allestimenti pirandelliani diretti da Giorgio De Lullo, nonché alcuni recenti audiovisivi realizzati dallo stesso Poggiali.

La mostra – a cura di Fabio Poggiali – è organizzata dall’Associazione culturale Maurizio Poggiali ed è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, da Biblioteche di Roma e da Teatro di Roma, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

In occasione dell’inaugurazione verrà apposto da Poste Italiane un annullo speciale dedicato alla mostra sulla Compagnia dei Giovani.

In un periodo in cui il teatro italiano, inevitabilmente, risente della crisi economica in cui stiamo vivendo, e che, a mio avviso, necessiterebbe di un ricambio generazionale a tutti i livelli, avverto l’esigenza, come artista e come docente, di contribuire a saldare il passato e il futuro del teatro italiano, attraverso il valore della memoria. Non c’è futuro senza memoria e la “Compagnia dei Giovani”, per tutto ciò che ha realizzato in venti anni di attività, rappresenta un’immensa eredità culturale per tutti noi. Dall’avvento, nel 1954, della “Compagnia dei Giovani”, per la prima volta, nel teatro italiano del dopoguerra, si videro recitare insieme giovani attori in ruoli da protagonisti e la forza di una compagnia teatrale non venne più espressa dal singolo mattatore, ma dalla coesione del gruppo. Uno dei grandi meriti della compagnia e del regista Giorgio De Lullo, allievo prediletto di Luchino Visconti, fu la volontà di valorizzare opere della drammaturgia nazionale, scritte appositamente per la compagnia, quali: D’amore si muore (1958), Anima nera (1960), Metti, una sera a cena (1966) di Giuseppe Patroni Griffi; La bugiarda, composta per Rossella Falk e portata in scena in tre edizioni (1955, 1963, 1971) e Il confidente (1964), di Diego Fabbri.Le tournèes internazionali degli anni ’60 con gli allestimenti dei Sei personaggi in cerca d’autore, e del Giuoco delle parti fecero conoscere ed apprezzare, anche all’estero, il nostro autore teatrale più rappresentativo. Grazie ai “Giovani” e alle regie di De Lullo, con le interpretazioni di Rossella Falk e Romolo Valli, Pirandello non venne più visto sotto l’ottica di un sofistico cerebralismo e intellettualismo, ma valutato prima di tutto come un autore teatrale che esprimeva, meglio di chiunque altro nel ‘900, l’angoscia e le contraddizioni dell’uomo moderno. Il grande regista inglese Peter Brook, ammiratore delle messinscene firmate da Giorgio De Lullo, invitò più volte i “Giovani” a Londra, nel ’64 e ’65, alla World Theatre Season, per applaudirli nelle mirabili edizioni del Giuoco delle Parti di Pirandello, che fino ad allora, in precedenti allestimenti di altre compagnie, erano stati dei clamorosi insuccessi. Attraverso le magistrali interpretazioni di Romolo Valli, nasceva, nel panorama teatrale di quel periodo, una figura di attore ed intellettuale assolutamente originale. Un artista moderno che – lontano da esibizioni narcisistiche – credeva in un lavoro “d’assieme” e che dimostrò le sue straordinarie capacità, con la collaborazione del regista De Lullo, attraverso la disciplina, lo spirito di sacrificio, il rispetto per il pubblico e la ricerca di un continuo affiatamento con gli altri attori, tutti di alto profilo.

La “Compagnia dei Giovani” rappresenta, per tutto il teatro italiano di oggi, pubblico e privato, un modello a cui ispirarsi. E’ questo lo scopo della Mostra, organizzata dall’Associazione culturale Maurizio Poggiali presso la Casa dei Teatri di Roma Capitale.

Fabio Poggiali

DOVE E QUANDO

  • Largo 3 giugno 1849 (angolo via di San Pancrazio – ingresso Arco dei Quattro Venti)
    Dal 5 luglio al 23 settembre 2012
    Orario:

    10.00-19.00 dal martedì alla domenica

    Ingresso libero

Info

  • Casa dei Teatri
    Indirizzo:

    Largo 3 giugno 1849 (angolo via di San Pancrazio – ingresso Arco dei Quattro Venti)

    Villa Doria Pamphilj – Villino Corsini
    Genere:

    mostra

    Data:

    Dal 5 luglio al 23 settembre 2012

    Orario:

    10.00-19.00 dal martedì alla domenica

    Accesso:

    Ingresso libero

    Telefono:

    contact center 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00) – 0645460693

    Promotore:

    Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale – Biblioteche di Roma – Teatro di Roma – in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

luglio 5, 2012 Posted by | cultura roma, mostre, teatro | , , , , , , , | Lascia un commento