bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Skené risto-teatro: programmazione 7-11 novembre‏

SKENE’, il nuovo accogliente risto-teatro della Capitale vi invita a visitare gli spazi rinnovati dell’ex cabaret AlFellini e a provare l’esperienza di cena e spettacolo all’insegna della buona tavola (con cambi settimanali di menù) e dell’entertainment leggero ma di pensiero.

 

 

Questa la prossima programmazione:

 

Mercoledì 7 novembre
MARCO TISO MEETS … Alessandro Contini

Un progetto squisitamente classico dedicato alle intramontabili canzoni americane che compositori autorevoli come George Gershwin, Duke Ellington, Cole Porter e molti altri hanno scritto per i musical di Broadway, per gli spettacoli nei teatri di Harlem e per numerosi film hollywoodiani di ieri e di oggi regalandoci colonne sonore indimenticabili. Dalla voce di Alessandro Contini (solista  dell’orchestra dei Big Night Jive e di diverse Big Band Romane) e dal tocco pianistico di Marco Tiso (già noto come arrangiatore e direttore d’orchestra in vari ambiti) una selezione di intramontabili standard immortalati in magnifiche incisioni da artisti come Ella Fitzgerald, Louis Armstrong, Betty Carter e Ray Charles.

Giovedì 8 / Venerdì 9 / Sabato 10 / Domenica 11 novembre    
LE PICCOLE COSE

Commedia in un atto liberamente tratta dai racconti di Stefano Benni
Con Daniela Amato, Paolo Camilli, Francesco Falabella
Regia e Adattamento di Daniela Amato
Dal corto Pari e Patta, vincitore del Festival Nazionale di Corti “In Breve” (Teatro Quarticciolo, Roma), in finale al Teatro Puccini di Firenze.
Premio Giuria di “Autori nel cassetto, Attori sul comò” al teatro Lo Spazio di Roma
Una cartomante, una ragazza timida e impacciata, un signore con l’ombrello, due giovani innamorati, un barista investigatore, un uomo e il suo cockerino, una hostess senza pilota, un fratello inaspettato, infine un uomo e una donna al ristorante… luci  morbide,  pochi  tavoli,  molti  bicchieri.  Luci  abbaglianti,  molti tavoli, pochi bicchieri. Amore e odio. Cip e ciop. Anzi, Qui, Quo e Qua. Paolo, Francesco e Daniela. Uno, nessuno e centomila… ma stiamo divagando. E, lo faremo per tutto lo spettacolo, è una promessa!

Gustatevi la (S)cena
Questa settimana gli chef Laura Galli ed Emanuel Casali propongono:
Antipasto
Involtino di radicchio e prosciutto o Crostino allo Skené
Primo
Gnocchi con vellutata di zucca o Penne al ragout di agnello
Secondo
Scaloppine di maiale cacio e pepe o Arista al forno con mele
Contorno
Spinaci burro e parmiggiano o all’agro o Insalata
Dolce
Crumble di pere  o Castagnaccio

Il martedì lo Skené si trasformerà in un laboratorio teatrale, diretto da Beatrice Gregorini (La Fabbrica), dove avranno luogo corsi di dizione, reading, seminari e approfondimenti tecnici.
Il lunedì, invece, spazio ad eventi speciali, rassegne cinematografiche, inaugurazioni di mostre ed incontri con professionisti del settore il cui calendario è tuttora in corso di definizione.

Per maggiori informazioni: www.skeneroma.it

Formula FULL (cena + spettacolo): € 35 (bevande escluse)
Formula EASY (spettacolo + consumazione): € 15
Formula DINNER (solo cena): € 25 (bevande escluse)

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni

Annunci

novembre 7, 2012 Posted by | teatro | , , , , | Lascia un commento

Grazia di Michele a Mosciano S. Angelo il 18 ottobre con Paolo di Sabatino ed il suo Jazz Trio

Grazia Di Michele e il Trio di Paolo Di Sabatino saranno giovedì 18 ottobre a Mosciano Sant’Angelo per presentare il nuovo album, Giverny, nel quale la canzone d’autore incontra  il jazz. Nella splendida cornice di Borgo Spoltino, allietati anche da una proposta enogastronomica di eccellenza, gli appassionati della musica di qualità avranno così modo di ascoltare le raffinate sonorità di un concerto nuovo e davvero unico.

Il pianista Paolo Di Sabatino, tra gli interpreti di maggior classe nell’attuale panorama musicale italiano, accompagnerà infatti la cantautrice romana (con Daniele Mencarelli al contrabbasso e basso elettrico, Glauco Di Sabatino alla batteria e Daniela Iezzi ai cori) in un progetto musicale che arricchisce il già ricco bagaglio di Grazia, e che presenta soprattutto  brani  inediti, rivelando una nuova  maturità artistica.

Giverny,  appena uscito nei  negozi  è un lavoro impegnativo che offre melodie raffinate e testi poetici nei quali è l’umanità, nelle sue grandezze e nelle sue miserie, il tema portante. Il giardino di Giverny, dove Claude Monet dipinse molte delle sue tele più belle, ispira questo lavoro in cui per ogni brano esiste un’atmosfera, per ogni frase una sottolineatura musicale, per ogni racconto una “pennellata” – ora di pianoforte ora di voce – per cogliere della realtà non solo i colori ma anche le sfumature. Il Cd vanta inoltre la speciale partecipazione dell’Orchestra Sinfonica dell’Aquila, il prestigioso organico con cui Grazia realizzò in passato il progetto “I Colori della musica” insieme ai ragazzi abruzzesi, che mirava a sostenere moralmente e artisticamente i giovani terremotati.

Nel programma del live, che avrà inizio alle ore 21, saranno proposti, oltre ai nuovi brani, anche alcuni classici di Grazia e standard jazz nuovamente arrangiati da Paolo Di Sabatino: un’occasione per godere appieno di un concerto che offre molti e coinvolgenti spunti sonori.

 

 

Giverny

 

Paolo Di Sabatino – pianoforte
Daniele Mencarelli – contrabbasso e basso elettrico
Glauco Di Sabatino – batteria
Daniela Iezzi – cori

Giovedì 18 ottobre 2012
Cena-Concerto dalle ore 20,30

Borgo Spoltino
Country House – Restaurant
Strada Selva Alta
Mosciano S. Angelo (TE)

 

Costo cena-concerto: € 30
Infoline: 085 8071021 – 3476532514
http://www.borgospoltino.it/

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni 
 
 
 

ottobre 14, 2012 Posted by | concerti | , , | Lascia un commento

Alberto Pizzo in concerto al Teatro Cassia di Roma – 16 novembre 2012

Al Teatro Cassia arriva il “funambolo del piano”. Alberto Pizzo, per la prima volta a Roma nel concerto tratto dal suo recente disco Funambulist, sfoggerà il suo talento venerdì 16 novembre alle ore 21,00 in un repertorio che colorerà di virtuosismi pianistici e inediti arrangiamenti un programma che spazia dalle composizioni di Ennio Morricone, Goblin, Bixio-Frizzi-Tempera e C.A. Bixio a celebri brani della sua Napoli – primo fra tutti Era di maggio, tributi ad Astor Piazzolla – tra i miti di Alberto, insieme a Keith Jarrett e Renato Carosone – ed alcuni brani originali dello stesso Pizzo, ispirati alla sua intensa esperienza newyorchese.

Pianista, compositore, arrangiatore e concertista di inconfondibile valore, Alberto Pizzo ha già al suo attivo una serie consistente di esibizioni in Italia e all’estero: apprezzato in particolar modo nella Grande Mela per le sue performance pianistiche all’interno di prestigiosi music club, Alberto viene tuttora spesso chiamato ad esibirsi e nell’ambito di feste private del Jet-set dove ha conquistato stima e ammirazione da parte di grandi celebrities (primo fra tutti Michael Douglas).

Il significativo incontro con Renato Marengo, suo attuale produttore artistico, e Franco Bixio, presidente della Cinevox Records, ha poi messo a frutto la  sua storica passione per le colonne sonore dei grandi film e per alcuni evergreen napoletani nella produzione di un disco – realizzato nei celebri Trafalgar Recording Studios di Roma – che veste di nuovo questo conclamato repertorio, proprio grazie al suo originale stile interpretativo e al contributo di prestigiosi artisti musicali, tra i quali il celebre sassofonista Francesco Cafiso.

La determinazione a vivere la musica a 360 gradi, andando oltre la formazione accademica assimilata nel prestigioso Conservatorio di S. Pietro alla Maiella di Napoli, ha condotto Alberto anche a confrontarsi con artisti della musica leggera, tra cui Ron per il quale ha aperto alcuni concerti nel recente tour estivo promosso e organizzato dalla Palco Reale di Gianni Sergio.

Durante la serata al Teatro Cassia, interverrà anche  il responsabile musicale di Rai Radio1, Gian  Maurizio Foderaro, il quale si è mostrato  interessato e partecipe alle nuove  proposte musicali di un teatro che – diretto nella nuova gestione dal M° Sonia Costantini – prevede nella sua programmazione la partecipazione di Gino Paoli ed altri prestigiosi nomi del settore.

 

https://www.facebook.com/albertopizzopianist

 

Info:

Promozione e Comunicazione: Elisabetta Castiglioni

Management: Palco Reale

Produzione discografica: Cinevox Records

ottobre 11, 2012 Posted by | eventi | , , , , | Lascia un commento

Presentazione del Festival delle Biblioteche dei Castelli Romani – 16 ottobre ore 12,00

Il fascino particolare delle ottobrate romane si inserisce in una ricca programmazione culturale che coinvolgerà, dal 19 al 28 ottobre, tutto il territorio dei Castelli Romani. Arriva infatti il Festival delle Biblioteche, un’iniziativa concepita con il segno della festa e con il rigore dell’impegno per dare voce a chi della cultura ha fatto il proprio mestiere: gli Autori, in particolare Autori SIAE. La Culturart Commission,l Consorzio Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani , la Fondazione Cultura Castelli Romani e la Federazione Unitaria Italiana Scrittori regaleranno così agli appassionati della Cultura nelle sue molteplici sfaccettature (Cinema, Poesia, Teatro, Musica, Filosofia) una maratona di incontri vis-à-vis con alcuni rinomati esponenti di queste arti all’interno delle biblioteche di ben 17 Comuni, in compagnia di autori locali per confronti a tema, bilanci e descrizioni diversificate dei personali percorsi intrapresi nel corso delle rispettive carriere.

Interverranno:

Massimo Prinzi – Presidente Consorzio SBCR e Fondazione Cultura Castelli Romani

Ester Dominici  – Direttore del Consorzio SBCR

Gloria Dal Forno – Segretario generale Culturart Commission

Natale Antonio Rossi – Componente della FUIS

Bruno Manzi – Presidente Legautonomie Lazio

L’iniziativa, che si presenta come la prima campagna organica di fund raising per le biblioteche mai avviata dalle biblioteche pubbliche, mira al contempo a tutelare gli autori e le loro opere diffondendone l’attività e creando un canale di corrispondenza telematica tra scrittori, autori/artisti, istituzioni pubbliche e private che abbiano per scopo la promozione del libro e della lettura.

Durante la conferenza stampa verrà illustrato in dettaglio il calendario degli appuntamenti e verranno presentati gli oltre trenta protagonisti che ne fanno parte.

Drink a seguire

Il Festival delle Biblioteche, organizzato dalla Culturart Commission, è realizzato grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali , con il patrocinio della Società Italiana Autori ed Editori .

 

 

FESTIVAL DELLE BIBLIOTECHE DEI CASTELLI ROMANI

Invito alla lettura

Martedì 16 ottobre – ore 12,00

FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori)

Piazza Augusto Imperatore 4 (Ingresso consigliato via Tomacelli 131) – ROMA

R.S.V.P.

Elisabetta Castiglioni

 

ottobre 11, 2012 Posted by | festival | , , | Lascia un commento

Esce il 9 ottobre “Giverny” il nuovo album di Grazia Di Michele

 Esce il 9 ottobre il nuovo Cd di Grazia Di Michele, Giverny (distribuzione Edel Italy),  progetto realizzato insieme al trio jazz composto da Paolo Di Sabatino al pianoforte, Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria – con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese dell’Aquila e di artisti di elevata caratura, quali Giovanni Imparato alle percussioni, Fabrizio Mandolini al sax e Davite Cavuti alla fisarmonica.

 

 

Dopo le Ragazze di Gauguin, uno dei suoi brani più conosciuti, la pittura torna ad ispirare nuovamente la cantautrice non più con le giovani indigene della Polinesia ma con i fiori esotici degli stagni e dei giardini di Claude Monet, a Giverny. Il paese della Normandia che dà il titolo al nuovo album è infatti la località in cui l’artista si ritirò durante la guerra e dove visse immerso nel suo giardino dipingendone i fiori, le ninfee, gli specchi d’acqua e i salici. “Questo mio lavoro vuole un po’ somigliare a quelle tele – afferma la cantautrice – perché nasce anch’esso da un’osservazione del mondo silenziosa e attenta, e dalla voglia di raccontarne qualche scorcio con pennellate rapide, intense e colorate“.

 

Il giardino di Giverny è un luogo incantato, ma soprattutto è un simbolo, la ricerca e la difesa appassionata e struggente di ciò che è bello e che parla al cuore delle persone. “Mentre fuori c’era la guerra – spiega Grazia Di MicheleClaude Monet proteggeva il suo mondo, e in qualche modo metteva in salvo ciò che nella vita vale e merita davvero di essere coltivato”.

 

Giverny  è un album raffinato e di grande impegno artistico, scritto e musicato con grande cura, dove le melodie e le sonorità più raffinate si fondono con i contenuti poetici nei quali l’umanità è il tema portante: il corpo dell’uomo amato (Dove mi perdo), l’avventura amorosa in una triste balera (Passo a due), la mente appannata di una donna malata di Alzheimer (Laura), l’antagonismo ironico tra maschio e femmina (Carnevale, Pettini e pettinini), il fluire del tempo (Passando) e molto altro.

 

Per ogni storia esiste un’atmosfera, per ogni frase una sottolineatura – si direbbe una “pennellata” – ora di pianoforte ora di sassofono, di fisarmonica o di archi, in un disco che rappresenta un incontro sonoro unico e di grande sensibilità tra jazz, pop e canzone d’autore.

 

Pettini e Pettinini è il singolo prescelto per lanciare l’album: un brano venato di passione amorosa e d’ironia, ispirato ad una poesia di Ghiannis Ritsos, che mira a identificare la realtà della vita ordinaria come il nemico dell’amore sensuale.

 

 

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni

ottobre 8, 2012 Posted by | magazine, NEWS | , , , , , , , , | Lascia un commento

Bruno Aprea dirige l’Orchestra Giovanile Uto Ughi per Roma (1 ottobre 2012)‏

Bruno Aprea sarà a Roma lunedì 1 ottobre (Basilica di Santa Sabina all’Aventino) per dirigere l’Orchestra Giovanile Uto Ughi per Roma,una presenza consolidata da ben dieci anni all’interno di una rassegna, il Festival Uto Ughi per Roma, nata  nel 1998 e considerata tra le più prestigiose nell’ambito della Grande Musica Classica.

Un’occasione irrinunciabile per Aprea, che da otto anni svolge negli Stati Uniti l’attività di Artistic Director e Principal Conductor della Palm Beach Opera , per tornare a Roma, sua città di adozione, a dirigere la formazione di giovani musicisti.

Nonostante le ovvie alternanze tra i partecipanti, l’Orchestra Giovanile Uto Ughi per Roma ha saputo, in un così lungo periodo, mantenere costantemente un alto livello di preparazione tecnica e musicale che soltanto l’assidua e vigile presenza di Uto Ughi e Maryse Regard ha saputo garantire nel corso degli anni.

Nel concerto diretto da Bruno Aprea nella basilica di Santa Sabina all’Aventino, saranno eseguite due delle più conclamate ed amate Sinfonie romantiche del repertorio sinfonico: la Sinfonia n. 8, in si minore “Incompiuta” di Franz Schubert e la Sinfonia n. 4 in Re minore Op.120 di Robert Schumann.

***

La manifestazione inizierà alle ore 21,00

L’ingresso è libero, su presentazione del biglietto, fino ad esaurimento posti.

Basilica di Santa Sabina all’Aventino
Piazza Pietro D’Illiria, 1

Programma:
Franz Schubert – Sinfonia n. 8 “Incompiuta”
Robert Schumann – Sinfonia n.4

www.utoughiperroma.com
www.brunoaprea.com

Ufficio stampa Bruno Aprea: Elisabetta Castiglioni
 elisabetta@elisabettacastiglioni.com

 

 

BRUNO APREA
Vincitore del Koussevitsky Prize al Festival di Tanglewood nel 1977, con una giuria composta, tra gli altri, da Bernstein e Ozawa, Aprea è stato il secondo italiano a ricevere tale ambito riconoscimento dopo che Claudio Abbado l’aveva ottenuto nel 1959.
Dal 2005 Aprea è Artistic Director e Principal Conductor alla Palm Beach Opera in Florida, dove ha ottenuto, negli ultimi anni, grandi successi  con le esecuzioni della Nona Sinfonia di Beethoven , l’Otello di Verdi, il Don Giovanni di Mozart e il Requiem di Verdi.
Sempre come Principal Conductor della Palm Beach Opera ha inoltre diretto, costantemente acclamato da pubblico e critica, Turandot, Elisir d’Amore, Traviata, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, Butterfly, Aida, Tosca, Nabucco, Rigoletto, Orfeo ed Euridice, Norma etc.
Nelle scorse stagioni ha diretto la Tosca, nella produzione della Scala di Milano, al Teatro La Maestranza di Siviglia, con la regia di Ronconi, ed è stato in tournée col Teatro La Fenice di Venezia al Festival di Pechino in Cina con la Traviata.  Nel 2010 ha diretto La Bohème a Hong Kong.
Aprea divide la sua attività tra repertorio sinfonico ed operistico (di cui ha diretto circa cinquanta titoli) in tutti i Paesi Europei, Stati Uniti, Sud America, Sud Africa, Giappone e Israele: dalla Deutsche Oper di Berlino a Philadelphia, da Tokio a Cincinnati, dal Teatro dell’Opera di Roma al Teatro La Fenice di Venezia e al S. Carlo di Napoli.  Ha diretto concerti a Parigi al Théatre du Chatelet, all’Opera di Monte Carlo, all’ Accademia di S. Cecilia a Roma e, nello scorso, maggio, alla Tonhalle di Zurigo.
Aprea ha compiuto tournée con la Israel Chamber Orchestra di Tel Aviv e, in Sud Africa, con la SABC di Johannesburg. Recentemente è stato ospite dell’Orchestra Simon Bolivar di Caracas, del Mozart Festival di Varsavia e, nella scorsa estate, del Festival di Aspendos (Turchia) con il Nabucco.
E’ stato dal 2004 al 2008 Direttore principale dell’ Orchestra Sinfonica di Bari ed è, da circa 10 anni, Direttore dell’Orchestra Giovanile Uto Ughi per Roma.
Ha tenuto per trenta anni la cattedra di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio di Musica di S. Cecilia a Roma che era stata in precedenza del suo maestro, Franco Ferrara.
Tiene da nove anni Master Classes di Direzione d’Orchestra a Leon (Spagna) in collaborazione con il pianista Achucarro per il repertorio di Concerti per pianoforte ed orchestra.
Nell’ambito della produzione discografica ha inciso numerose opere tra cui il Bravo di Mercadante, le Villi di Puccini, la Pietra di Paragone di Rossini, le Maschere di Mascagni e altre.
Bruno Aprea ha iniziato giovanissimo la sua attività musicale come pianista dopo avere studiato col padre, Tito Aprea.

 

settembre 28, 2012 Posted by | festival | , , , , | Lascia un commento

XXII Edizione del Festival della Canzone Romana – Teatro Olimpico di Roma – 28 settembre 2012

Giunto alla sua XXII edizione, torna al Teatro Olimpico di Roma il Festival della Canzone Romana, la storica manifestazione nata con l’intento di valorizzare il patrimonio della romanità in musica attraverso un concorso aperto a compositori, autori e interpreti di questo genere musicale.

Venerdi 28 settembre alle ore 21, andrà dunque in scena la finale di questa prestigiosa iniziativa che anche quest’anno ospiterà tre nuovi talenti e numerose colonne storiche del repertorio romano. Lino Fabrizi, ideatore e organizzatore del festival dal 1991, è stato il precursore della nuova canzone romana e  anche quest’anno ha voluto premiare la tradizione invitando un nutrito parterre di artisti che hanno lasciato nelle proprie canzoni indimenticabili ed inequivocabili segni del loro talento ed orgoglio romano. Tra questi, avremmo il piacere di vedere sul palcoscenico Franco Califano, Lando Fiorini, Edoardo Vianello, Maurizio Mattioli, Luciano Rossi, Edoardo De Angelis, Giorgio Onorato, Alberto Laurenti, Paolo Gatti  insieme anche alle azioni coreografiche folcloristiche compiute dal balletto della Crazy Gang.

Francesco Vergovich e Loretta Rossi Stuart saranno gli ospiti presentatori di questa speciale edizione che vedrà cantare la Roma folkloristica con le sue carrozzelle, i suoi tramonti e le sue fontane, ma anche quella quotidiana con i suoi crucci e le sue storie d’amore.

 
Nel corso di questo ventennio, il Festival della canzone romana ha visto succedersi artisti come Renato Zero, Nino Manfredi, Carlo Verdone, Franco Califano, Giancarlo Magalli, Michele Mirabella, Enzo Salvi, Lando Fiorini, Enrico Brignano, Mario Scaccia, Isa Di Marzio,Fiorenzo Fiorentini, Gigi Sabani, Luciano Rossi, Rodolfo Laganà, I Vianella, Bobby Solo, Mal, Tony Santagata, I Cugini di Campagna, Stefano Masciarelli, il Maestro Stelvio Cipriani, Manuela Villa, Giorgio Onorato, La Schola Cantorum, I Baraonna, e tanti altri. La continuità di questa manifestazione, portata avanti con dedizione e passione dall’Associazione Roman Millenium, è un significativo esempio di come sia necessario diffondere e proseguire un percorso storico attraverso un’antologia di brani, dedicati o ambientati a Roma, che spazia dal 1800 ai giorni nostri.

 
La manifestazione è Patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di  Roma Capitale e dall’Assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio.

 

Festival della Canzone Romana
XXII Edizione

Venerdi 28 settembre 2012 – ore 21

Teatro Olimpico
Piazzale Gentile da Fabriano 17 –  Roma
Inizio spettacolo ore 21

Un’idea di LINO FABRIZI

Con
Franco Califano  Lando Fiorini  Edoardo Vianello
Maurizio Mattioli
Luciano Rossi  Edoardo De Angelis
Giorgio Onorato  Alberto Laurenti  Paolo Gatti

e i Fantastici Ballerini della CRAZY GANG

Presentano FRANCESCO VERGOVICH e LORETTA ROSSI STUART

Testi di Silvestro Longo e Tonino Tosto
Coreografie di Marco e Stefano Stopponi

http://www.festivaldellacanzoneromana.com/

Infoline: 06 3265991 (Teatro Olimpico) – 349 5563371 (direzione artistica)

Prezzi dei biglietti:

Poltronissima € 30
Poltrona e balconata € 25
Galleria € 20
+ prevendita 10%

Per gruppi da 50 persone:
Poltronissima: € 20 anziché 30
Poltrona e balconata: € 15 anziché 25
Galleria: € 10 anziché 20
+ prevendita 10%

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni



Un po’ di storia…

settembre 25, 2012 Posted by | festival | , , , , , , | Lascia un commento

L’Orchestra Lunata alla Terrazza del Pincio di Roma – 29 settembre 2012

ORCHESTRALUNATA” , la formazione capitanata dal maestro Maurizio Gregori che comprende 25 giovanissimi musicisti di età compresa tra i 7 e i 18 anni provenienti da sei scuole di musica in provincia di Viterbo, ha aderito con entusiasmo alla giornata di sensibilizzazione alla Donazione di Midollo Osseo organizzata dall’Admo e VIP Italia onlus e prevista per oggi 22 settembre in tutte le piazze d’Italia.

Sabato 29 settembre a Roma, alla Terrazza del Pincio, l’Orchestra si esibirà alle ore 18,20 interpretando col suo stile inconfondibile di ispirazione balcanica un medley dei brani del primo CD, realizzato con la partecipazione di artisti del calibro di Teresa De Sio, Simone Cristicchi, Cisco (Modena City Ramblers) e Sud Sound System.

Una testimonianza incisiva, quella dei ragazzi “stralunati” che vuole ricordare come siano ancora moltissimi proprio i bambini e ragazzi affetto da malattie che necessitano il trapianto di midollo dai loro coetanei. Durante l’intero pomeriggio anche altri cantanti, formazioni di danza, compagnie teatrali e comici si esibiranno sul palco del Pincio, il tutto per “attirare” giovani e sensibilizzarli alla donazione; in piazza, inoltre, sarà possibile sottoporsi al prelievo di sangue grazie alla presenza di medici autorizzati e di tre autoemoteche.

Orchestralunata è un fenomeno musicale davvero unico, nato a Vallerano, in provincia di Viterbo, qualche anno fa. Nel cuore del centro storico del paese, dove una volta era l’Oratorio, oggi si trova una scuola di musica che, grazie alla sapiente gestione dell’ associazione “Musicultura” e alla prontezza degli abitanti a raccogliere i “buoni frutti”, conta oggi circa 150 iscritti, in maggioranza bambini, una percentuale davvero strabiliante rispetto alla media nazionale. L’obiettivo della scuola non è lo studio fine a se stesso ma l’aggregazione di più persone che suonano insieme per divertirsi. Ed è stato così che il direttore della struttura, Maurizio Gregori, ha selezionato i ragazzi non tanto in base al loro eccezionale talento, quanto alla propria voglia di comunicare e stare insieme. La formazione non perde mai infatti occasione per giocare con la musica nel misto di melodie accattivanti e ritmi forsennati.

Dagli esordi ad oggi l’Orchestralunata ha vinto diversi concorsi musicali e ha riscosso diverse piazze italiane. La sua storia dimostra che impegno e divertimento possono coincidere, che ascoltare i giovani e i giovanissimi aiuta gli adulti a crescere, che parlare apertamente e sinceramente ai ragazzi di oggi aiuterà gli uomini che diventeranno domani.

 

Per informazioni relative alla Giornata sulla Donazione del Midollo Osseo: http://www.heituhaimidollo.org/

Ufficio stampa VIP Roma Onlus: Giorgia Dell’Uomo/Clown GiòGiò – admo@clownterapia-roma.it

Per info sull’Orchestralunata: www.orchestralunata.it

 

Ufficio stampa Orchestralunata: Elisabetta Castiglioni

settembre 22, 2012 Posted by | eventi | , , , | Lascia un commento

Festival internazionale della Fisarmonica Digitale VI^ Edizione – 3 novembre a Roma

 Per la sesta edizione consecutiva torna il Festival internazionale della Fisarmonica Digitale. Nella sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica a Roma  sabato 3 novembre 2012 alle ore 21,00 ben 15 nazioni si contenderanno l’ambito titolo in una performance musicale dai vari generi e sfaccettature.

Brasile, Germania, Ungheria, Polonia, Serbia, Inghilterra, Canada, Italia, Spagna, Francia, Cina, Stati Uniti, Giappone, Finlandia e Russia attraverso i vincitori delle finali degli eventi che la Roland ha organizzato a livello internazionale nel corso dell’anno, saranno le protagoniste di un avvincente contest che vedrà primeggiare la V-Accordion, il modello di fisarmonica digitale frutto della sinergia fra fantasia italiana e tecnologia giapponese, è  uno strumento digitale dotato di un potente sistema di modellazione del suono che, grazie ad iniziative come questa, ha ottenuto una sempre crescente popolarità nel panorama musicale internazionale.

La serata, che sarà presentata dall’attrice e cantante Mascia Foschi, ospiterà sul palco le creazioni laser di Ralf Schink nella  visione del quale l’obiettivo non è quello di combinare musica e luce, ma molto di più: fare musica con la luce. Ogni tocco delle corde laser con le dita produce un suono in tempo reale, in una spettacolare performance che il virtuoso tastierista tedesco sta portando in giro nelle più ambite platee internazionali.

Anche la danza contemporanea sarà presente grazie alle coreografie e performance della compagnia Little Company diretta da Steve La Chance e Claudia Bosco ed improntata sull’espressività dell’anima quale fonte ispiratrice e parte dominante dell’esecuzione del movimento coreografico.

A comporre la giuria tecnica della manifestazione saranno quest’anno i vincitori delle 5 passate edizioni. Si tratta, cronologicamente, di Uwe Steger (Germania), Tini Pertulla (Finlandia), Grayson Masefield (Nuova Zelanda), Wang_Han_zhi (Cina) e Pietro Adragna (Italia), affiancati dai “senior” Vojin Vasovic  (Serbia) e Viacheslav Semenov (Russia), presidente di giuria.

Un organico di giornalisti appartenenti alla stampa nazionale di settore decreterà invece il vincitore del The Ronald Lankford Journalists Award, targa dedicata “al musicista che meglio esprime lo spirito e la passione della V-Accordion” e intitolata all’omonimo attivissimo esponente della Roland scomparso da un paio d’anni.

La Roland, con la sua fisarmonica digitale in continua evoluzione tecnologica, vuole così contribuire ad espandere ulteriormente l’immagine di uno strumento in grado di riprodurre le sonorità di tutte le fisarmoniche pur mantenendo inalterato l’utilizzo del mantice.

 

 

Sabato 3 novembre 2012 – ore 21,00

Auditorium Parco della Musica di Roma – Sala Sinopoli – Roma
Ingresso libero previo ritiro voucher

http://www.v-accordionfestival.com/  
www.accordions.com  
www.roland.com   
www.roland.it

Ufficio stampa per il V-Accordion Festival: Elisabetta Castiglioni

settembre 13, 2012 Posted by | festival | , , , | Lascia un commento

ALBERTO PIZZO al Premio Charlot e in uno Special per la TV giapponese

Il talento di Alberto Pizzo continua a diffondersi per le piazze italiane. Dopo essersi esibito in apertura di alcuni dei concerti estivi di Ron e aver partecipato a rinomate iniziative musicali nella nostra penisola, il virtuoso pianista che ha conquistato la Grande Mela per le sue funamboliche esibizioni, chiamato da alcuni dei divi cinematografici più in voga, approda ora a Salerno, per l’anteprima del venticinquesimo anniversario del Premio Charlot . L’esibizione, che si svolgerà venerdì 14 settembre alle ore 21,15 all’Arena del Mare Manfredi, lo vedrà interpretare – col suo stile inconfondibile che sa mescolare abilmente tradizione e innovazione – parte del repertorio di colonne sonore di cui fa parte il suo bellissimo e nuovo CD Funambolist.

Prodotto da Renato Marengo per la Cinevox Records e distribuito in Italia, Stati Uniti e Giappone, l’album contiene brani originali dello stesso Pizzo, omaggi ai classici della canzone napoletana, città a cui l’artista è legato fin dalla nascita, e musiche di alcuni tra i più noti compositori di cinema quali Ennio Morricone, Goblin, Bixio-Frizzi-Tempera e C.A. Bixio.

Attivo nella ricerca di nuove sonorità della tastiera e nel continuo confronto con vari generi musicali, Pizzo ha inoltre esplorato percorsi sperimentali suggestivi tramite gli incontri in studio con Francesco Cafiso, uno dei sassofonisti jazz di maggior talento, e la soprano giapponese Yuki Sunami, interprete di una recente Bohème prodotta dal Teatro San Carlo.
Con quest’ultima Alberto avrà inoltre occasione di realizzare sabato prossimo uno special per la rete televisiva BS, TBS, tra i canali satellitari di maggior ascolto del Giappone, che invierà appositamente  una propria troupe per intervistarlo, memore della sua fortunata esibizione in un concerto di tre anni fa, nella hall della Borsa di Tokyo,  davanti a migliaia di persone.

In autunno Alberto ci riserverà ancora piacevoli gradite sorprese – alcune delle quali in campo cinematografico – che confermeranno a livello internazionale le sue doti musicali in una miscela tra contaminazione, scoperta e sorpresa.

Tra i miti di Alberto Pizzo, il grande Astor Piazzolla (a cui ha dedicato una sua originale versione di Libertango), il pianista e compositore statunitense Keith Jarrett e Renato Carosone.

 

 

Alberto Pizzo è rappresentato dalla Palco Reale di Gianni Sergio.

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

settembre 13, 2012 Posted by | eventi | , , , , , | Lascia un commento