bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

ALBERTO PIZZO al Premio Charlot e in uno Special per la TV giapponese

Il talento di Alberto Pizzo continua a diffondersi per le piazze italiane. Dopo essersi esibito in apertura di alcuni dei concerti estivi di Ron e aver partecipato a rinomate iniziative musicali nella nostra penisola, il virtuoso pianista che ha conquistato la Grande Mela per le sue funamboliche esibizioni, chiamato da alcuni dei divi cinematografici più in voga, approda ora a Salerno, per l’anteprima del venticinquesimo anniversario del Premio Charlot . L’esibizione, che si svolgerà venerdì 14 settembre alle ore 21,15 all’Arena del Mare Manfredi, lo vedrà interpretare – col suo stile inconfondibile che sa mescolare abilmente tradizione e innovazione – parte del repertorio di colonne sonore di cui fa parte il suo bellissimo e nuovo CD Funambolist.

Prodotto da Renato Marengo per la Cinevox Records e distribuito in Italia, Stati Uniti e Giappone, l’album contiene brani originali dello stesso Pizzo, omaggi ai classici della canzone napoletana, città a cui l’artista è legato fin dalla nascita, e musiche di alcuni tra i più noti compositori di cinema quali Ennio Morricone, Goblin, Bixio-Frizzi-Tempera e C.A. Bixio.

Attivo nella ricerca di nuove sonorità della tastiera e nel continuo confronto con vari generi musicali, Pizzo ha inoltre esplorato percorsi sperimentali suggestivi tramite gli incontri in studio con Francesco Cafiso, uno dei sassofonisti jazz di maggior talento, e la soprano giapponese Yuki Sunami, interprete di una recente Bohème prodotta dal Teatro San Carlo.
Con quest’ultima Alberto avrà inoltre occasione di realizzare sabato prossimo uno special per la rete televisiva BS, TBS, tra i canali satellitari di maggior ascolto del Giappone, che invierà appositamente  una propria troupe per intervistarlo, memore della sua fortunata esibizione in un concerto di tre anni fa, nella hall della Borsa di Tokyo,  davanti a migliaia di persone.

In autunno Alberto ci riserverà ancora piacevoli gradite sorprese – alcune delle quali in campo cinematografico – che confermeranno a livello internazionale le sue doti musicali in una miscela tra contaminazione, scoperta e sorpresa.

Tra i miti di Alberto Pizzo, il grande Astor Piazzolla (a cui ha dedicato una sua originale versione di Libertango), il pianista e compositore statunitense Keith Jarrett e Renato Carosone.

 

 

Alberto Pizzo è rappresentato dalla Palco Reale di Gianni Sergio.

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

settembre 13, 2012 Posted by | eventi | , , , , , | Lascia un commento