bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Grazia di Michele a Mosciano S. Angelo il 18 ottobre con Paolo di Sabatino ed il suo Jazz Trio

Grazia Di Michele e il Trio di Paolo Di Sabatino saranno giovedì 18 ottobre a Mosciano Sant’Angelo per presentare il nuovo album, Giverny, nel quale la canzone d’autore incontra  il jazz. Nella splendida cornice di Borgo Spoltino, allietati anche da una proposta enogastronomica di eccellenza, gli appassionati della musica di qualità avranno così modo di ascoltare le raffinate sonorità di un concerto nuovo e davvero unico.

Il pianista Paolo Di Sabatino, tra gli interpreti di maggior classe nell’attuale panorama musicale italiano, accompagnerà infatti la cantautrice romana (con Daniele Mencarelli al contrabbasso e basso elettrico, Glauco Di Sabatino alla batteria e Daniela Iezzi ai cori) in un progetto musicale che arricchisce il già ricco bagaglio di Grazia, e che presenta soprattutto  brani  inediti, rivelando una nuova  maturità artistica.

Giverny,  appena uscito nei  negozi  è un lavoro impegnativo che offre melodie raffinate e testi poetici nei quali è l’umanità, nelle sue grandezze e nelle sue miserie, il tema portante. Il giardino di Giverny, dove Claude Monet dipinse molte delle sue tele più belle, ispira questo lavoro in cui per ogni brano esiste un’atmosfera, per ogni frase una sottolineatura musicale, per ogni racconto una “pennellata” – ora di pianoforte ora di voce – per cogliere della realtà non solo i colori ma anche le sfumature. Il Cd vanta inoltre la speciale partecipazione dell’Orchestra Sinfonica dell’Aquila, il prestigioso organico con cui Grazia realizzò in passato il progetto “I Colori della musica” insieme ai ragazzi abruzzesi, che mirava a sostenere moralmente e artisticamente i giovani terremotati.

Nel programma del live, che avrà inizio alle ore 21, saranno proposti, oltre ai nuovi brani, anche alcuni classici di Grazia e standard jazz nuovamente arrangiati da Paolo Di Sabatino: un’occasione per godere appieno di un concerto che offre molti e coinvolgenti spunti sonori.

 

 

Giverny

 

Paolo Di Sabatino – pianoforte
Daniele Mencarelli – contrabbasso e basso elettrico
Glauco Di Sabatino – batteria
Daniela Iezzi – cori

Giovedì 18 ottobre 2012
Cena-Concerto dalle ore 20,30

Borgo Spoltino
Country House – Restaurant
Strada Selva Alta
Mosciano S. Angelo (TE)

 

Costo cena-concerto: € 30
Infoline: 085 8071021 – 3476532514
http://www.borgospoltino.it/

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni 
 
 
 
Annunci

ottobre 14, 2012 Posted by | concerti | , , | Lascia un commento

Esce il 9 ottobre “Giverny” il nuovo album di Grazia Di Michele

 Esce il 9 ottobre il nuovo Cd di Grazia Di Michele, Giverny (distribuzione Edel Italy),  progetto realizzato insieme al trio jazz composto da Paolo Di Sabatino al pianoforte, Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria – con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese dell’Aquila e di artisti di elevata caratura, quali Giovanni Imparato alle percussioni, Fabrizio Mandolini al sax e Davite Cavuti alla fisarmonica.

 

 

Dopo le Ragazze di Gauguin, uno dei suoi brani più conosciuti, la pittura torna ad ispirare nuovamente la cantautrice non più con le giovani indigene della Polinesia ma con i fiori esotici degli stagni e dei giardini di Claude Monet, a Giverny. Il paese della Normandia che dà il titolo al nuovo album è infatti la località in cui l’artista si ritirò durante la guerra e dove visse immerso nel suo giardino dipingendone i fiori, le ninfee, gli specchi d’acqua e i salici. “Questo mio lavoro vuole un po’ somigliare a quelle tele – afferma la cantautrice – perché nasce anch’esso da un’osservazione del mondo silenziosa e attenta, e dalla voglia di raccontarne qualche scorcio con pennellate rapide, intense e colorate“.

 

Il giardino di Giverny è un luogo incantato, ma soprattutto è un simbolo, la ricerca e la difesa appassionata e struggente di ciò che è bello e che parla al cuore delle persone. “Mentre fuori c’era la guerra – spiega Grazia Di MicheleClaude Monet proteggeva il suo mondo, e in qualche modo metteva in salvo ciò che nella vita vale e merita davvero di essere coltivato”.

 

Giverny  è un album raffinato e di grande impegno artistico, scritto e musicato con grande cura, dove le melodie e le sonorità più raffinate si fondono con i contenuti poetici nei quali l’umanità è il tema portante: il corpo dell’uomo amato (Dove mi perdo), l’avventura amorosa in una triste balera (Passo a due), la mente appannata di una donna malata di Alzheimer (Laura), l’antagonismo ironico tra maschio e femmina (Carnevale, Pettini e pettinini), il fluire del tempo (Passando) e molto altro.

 

Per ogni storia esiste un’atmosfera, per ogni frase una sottolineatura – si direbbe una “pennellata” – ora di pianoforte ora di sassofono, di fisarmonica o di archi, in un disco che rappresenta un incontro sonoro unico e di grande sensibilità tra jazz, pop e canzone d’autore.

 

Pettini e Pettinini è il singolo prescelto per lanciare l’album: un brano venato di passione amorosa e d’ironia, ispirato ad una poesia di Ghiannis Ritsos, che mira a identificare la realtà della vita ordinaria come il nemico dell’amore sensuale.

 

 

Ufficio Stampa: Elisabetta Castiglioni

ottobre 8, 2012 Posted by | magazine, NEWS | , , , , , , , , | Lascia un commento