bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

ROMA DANCE SHOW: alimenta la tua danza (Roma, 8-9-10 maggio 2015)‏

ballerina_radicchio HR 2Nutrirsi bene per danzare meglio, questo il filo conduttore della seconda edizione del Roma Dance Show , manifestazione ideata e prodotta da Luca Amitrano, che avrà luogo a Roma da venerdì 8 a domenica 10 maggio 2015.

Un evento ad ingresso libero, aperto ad un pubblico multi generazionale, supportato dall’Assessorato Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione del Comune di Roma in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Municipio IX e col patrocinio di: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del TurismoConsiglio Regionale del LazioComitato regionale per il Lazio del CONI e Italia Expo Milano 2015.

Quest’anno le iniziative si moltiplicheranno in una serie di spazi inusuali all’interno del quartiere Eur della Capitale.

Continua a leggere

Annunci

Mag 8, 2015 Posted by | I primi passi | , , , | Lascia un commento

“L’ULTIMO PALAZZO DEL PAPA” di Rosa Di Brigida – Mise en espace (Parole espressive e musica) – Roma, 8 e 9 novembre 2014

l'ultimo palazzo del papaSabato 8 e domenica 9 novembre andrà in scena, al Museo di Roma – Palazzo Braschi (Piazza Navona,2 e Piazza San Pantaleo, 10 ) presso la Sala Torlonia,  “L’ultimo Palazzo del Papa” di Rosa Di Brigida, con la Direzione Artistica di Francesco D’Ascenzo.

Il TestoL’ultimo Palazzo del Papa” è stato scritto appositamente per l’occasione promossa da Roma Capitale e Zetema per l’animazione culturale nei Musei Civici di Roma Capitale.

La mise en espace racconta l’avventurosa, e poco conosciuta, storia di Palazzo Braschi, ultimo palazzo commissionato da un Papa. Dopo varie peripezie diviene addirittura sede del gioco del Lotto e della lotteria Romana che lo vede messo in palio nel 1866/67. Ora è sede del Museo di Roma.

La vicenda, ricca di tanti, diversi e significativi avvenimenti, è raccontata da tre personaggi: la Storia, Papa Pio VI e Pasquino (tipico carattere romano, fustigatore, attraverso i suoi versi satirici, di nobili e potenti).

Continua a leggere

novembre 2, 2014 Posted by | cultura roma, teatro | , , , , , | Lascia un commento

Roma 9 febbraio 2014: “La Corsa del Ricordo” – per non dimenticare le vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano-Dalmata

Domenica 9 febbraio la prima edizione de “La Corsa del Ricordo”, la gara podistica organizzata in memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo Giuliano-Dalmata.

L’iniziativa, già inserita nel calendario FIDAL e organizzata dalla ASI Roma, si svolge alla vigilia della Giornata del Ricordo istituita dal Parlamento per il 10 febbraio e si tiene per la prima volta a Roma nel quartiere romano Giuliano-Dalmata che nel 1947 fu popolato dagli esuli delle martoriate zone dell’ex Jugoslavia, e che da essi prende il nome.

I podisti correranno lungo un anello di 2,5 km da percorrere due volte per la gara competitiva, ed una sola volta per la non competitiva. Partenza ed arrivo da piazza Giuliani e Dalmati, nel cuore del quartiere, alle 9:00.

Continua a leggere

febbraio 7, 2014 Posted by | eventi | , , , , , , | Lascia un commento

Roma, 7 giugno 2013: “VERDI loves JAZZ” al Teatro Sala Umberto

Realizzato nell’ambito del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, con il patrocinio di Roma Capitale, Verdi Loves Jazz è un progetto originale che lega musica, cucina e cultura dell’epoca verdiana.

Ideata e curata dalla OPENSPACEART di Annapaola Lo Presti, un network finalizzato alla valorizzazione dei fenomeni artistici, in cui l’ospitalità ed il cibo interagiscono in spazi culturali ed eventi creati ad hoc, l’iniziativa avrà luogo al Teatro Sala Umberto di Roma venerdì 7 giugno, a partire dalle ore 20,30.

La formula, appositamente concepita per coniugare Arte Musica e Cibo, prevede un apericena a base di ricette originali verdiane, seguita da una rivisitazione originale del repertorio del Maestro ad opera di un quintetto jazz di eccezione, capitanato da Cinzia Tedesco.

Non tutti forse sanno che Verdi ha un autentico passato di goloso raffinato: figlio di un oste, il compositore nel quotidiano era un gourmand esigente, tanto che la cucina della sua tenuta di Sant’Agata fu spesso descritta come una “officina d’alta alchimia pantagruelica” in cui la tavola, magnifica e sapiente, assumeva aspetti pittoreschi nella sua grandezza e coinvolgeva, nell’elaborazione dei pasti, non solo lo chef ma gli stessi convitati e domestici dipendenti. Il gusto sofisticato si legava a molti aneddoti, manie e curiosità che sono tuttora parti integranti della sua creatività artistica: cercando di ricostruirne il percorso sensoriale e territoriale, il catering Angelina curato da Annapaola Lo Presti in collaborazione con Fabio Muraour, imbandirà una tavola verdiana a base dei prodotti primi che caratterizzano la sua terra, con i suggerimenti e le accortezze preparate nell’osteria del padre Carlo.

Il desiderio verdiano di vivere la musica in modo libero ed emozionante è anche la scelta di un’operazione musicale che, nel corso della serata, vedrà reinterpretare in chiave jazz le più importanti arie operistiche. Attraverso l’analisi della musica e degli scritti del maestro, Cinzia Tedesco, indiscusso talento del Jazz Italiano, artista poliedrica ed originale, ha infatti immaginato di transcodificare la bellezza dell’originale melodia con gli idiomi moderni ed internazionali del Jazz, sostenuta dagli arrangiamenti del maestro Stefano Sabatini, dal drumming poderoso di Pietro Iodice alla batteria e con Luca Pirozzi al contrabbasso e Giovanna Famulari al violoncello.

Come Verdi stesso scriveva con disincantata ironia alla contessa Clarina Maffei “Io scrivo opere… è la cosa che vorrei fare meno di tutte!!”. E forse la libertà e le sfumature calde e sorprendenti del Jazz avrebbero conquistato il Maestro.

Verdi Loves Jazz rappresenta dunque un evento culturale che consente di approfondire in modo inedito la conoscenza dell’artista visto come uomo del suo tempo e che considera, con ragione, il momento conviviale eno-gastronomico quale vera e propria opera d’arte.

 Info Teatro Sala Umberto

giugno 4, 2013 Posted by | cultura roma, eventi | , , | Lascia un commento

“Toccata & Fuga” magie di Natale a Roma – Primo Appuntamento sabato 8 dicembre

Per il periodo natalizio torna “Toccata & Fuga” la kermesse che propone spettacoli di musica, danza, teatro, lungo gli itinerari turistici della città.

Il primo appuntamento è fissato sabato 8 dicembre con un viaggio all’interno del melodramma, della musica italiana e internazionale. Seguiranno altri 3 spettacoli, il 26 dicembre, il 5 gennaio con lo speciale “Viva Verdi” e ancora il 6 gennaio.

Quattro voci, Giordano Lucà, Olga Adamovich, Cesidio Iacobone e Irene Bottaro, accompagnate al pianoforte da Sergio La Stella proporranno un repertorio che spazia dalla lirica alla canzone popolare. In programma celebri arie d’opera, da Che gelida manina de La boheme di Puccini, alla Cavatina di Figaro da Il barbiere di Siviglia di Rossini. Spazio anche al musical con l’accompagnamento delle coreografie firmate da Manuel Paruccini.
 

Toccata & Fuga, magie di Natale è promossa da Roma Capitale, Dipartimento Turismo, e organizzata in collaborazione con Zètema progetto cultura e con il Teatro dell’Opera di Roma.

 

Info http://www.toccataefuga.com/

dicembre 6, 2012 Posted by | cultura roma | , , | Lascia un commento

“Musei in Musica” a Roma Sabato 1 dicembre – Concerti tra le Opere d’Arte

Roma apre i suoi Musei alla Musica.

Per una notte musei civici e spazi culturali saranno lo scenario della quarta edizione di “Musei in Musica”, dalle 20,00 di sabato 1 dicembre alle 2,00 di domenica 2.

Oltre 80 tra concerti ed eventi musicali gratuiti, in 38 luoghi aperti di notte per 228 ore complessive di musica. Opere d’arte e musica: un binomio che permetterà di assistere a concerti dal vivo e di visitare contemporaneamente mostre temporanee o collezioni permanenti.

 

Tra gli eventi principali si segnalano:

Tiromancino si esibiranno nello spazio della Pelanda con due concerti (alle 21.30 e alle 23). La formazione di Federico Zampaglione, ideata ad hoc per Musei in Musica, rivisiterà in chiave acustica il suo repertorio, proponendo a sorpresa anche alcune cover di successo. Oltre a Zampaglione alla chitarra, ci saranno Stefano Cenci al pianoforte, Emanuele Brignola al contrabasso e Piero Monterisi alle percussioni.

Il Palazzo delle Esposizioni ospiterà il concerto, in set acustico, di Luca Barbarossa, accompagnato da Mario Amici alla chitarra classica (anche qui due concerti: alle 21.30 e alle 23).

Al Museo dell’Ara Pacis un concerto omaggio a Fabrizio De AndréIl testamento di Faber” (tre i concerti in programma: alle 21, alle 22.30 e alle 24), con dieci tra i migliori musicisti romani: Giorgio Pede (voce), Pino Vecchioni (batteria), Simone “federicuccio” Talone (percussioni e cori), Gian Piero Gotti (chitarra classica, acustica, elettrica, mandolino e cori), Gianluca Simonelli (chitarra classica, acustica, mandolino, bouzouki e fisarmonica), Davide Grottelli (fiati), Carlo Trenta (tastiere e cori), Aldo Perris (basso), Cristina Picca (violino e cori), Cristina Greco (cori e voce).

E poi ancora eventi nello spazio dell’Ara con armonie jazz e suggestioni sonore provocate dalla vista della natura, di un fascio di luce, di un’opera d’arte. O ancora alla Casa dell’Architettura con Atom in Rome, la grande musica dei Pink Floid (alle 21, alle 22.30 e alle 24), un assaggio in anteprima dello spettacolo “Atom in Rome”, che andrà in scena nella versione integrale di quasi 3 ore il prossimo 19 gennaio all’Auditorium Conciliazione. Saranno eseguiti dal vivo la celebre suite “Atom Heart Mother” ed altri successi dei Pink Floyd, dall’imponente coro di 80 persone (nato dall’unione del Coro Mavra e dall’Ensemble Thesaurus) diretto dal Maestro Piero Gallo, dalla sezione orchestrale Ottonidautore, dalla forza evocativa della band Pink Floyd Legend, e dalla melodia del violoncello del Maestro Dante Cianferra.

 

I Musei Capitolini ospiteranno nell’Esedra del Marco Aurelio il recital pianoforte e voce di Pino Marino (alle 21, alle 22.30 e alle 24), uno dei più interessanti cantautori italiani.

 

Il Macro ospiterà nella sede di via Nizza il concerto del trio Butterfly (alle 21.30, alle 23 e alle 24), con Bruno Marinucci (chitarra), Pierpaolo Ranieri (basso) e Marco Rovinelli (batteria), con nuove composizioni tra il jazz, il minimalismo, il rock e il blues.

 

E ancora manifestazioni ed eventi al Maxxi, ai Musei Capitolini (Palazzo Nuovo), al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, al Museo Nazionale Romano di Palazzo Altemps, alla Galleria Alberto Sordi, ai Mercati di Traiano, al Chiostro del Bramante, al Museo Napoleonico, alla Centrale Montemartini, alla Galleria d’Arte Moderna. Coinvolti anche il Planetario e il Museo Astronomico, la Casa delle Letterature , il Museo di Roma – Palazzo Braschi, l’Ex[De]Po’ Ostia, il Museo di Scultura Antica – Giovanni Barracco.

 

Parteciperanno alla notte di eventi anche alcune tra le istituzioni culturali straniere presenti a Roma. In particolare, l’Accademia Reale di Spagna propone un raffinato concerto di pianoforte, l’Accademia Belgica (alle 20.30 e alle 22) propone il concerto dell’OGMM Orchestra, la Casa di Goethe il concerto Musica per due violoncelli (alle 21, alle 22.30 e alle 24) su musiche di Carl Siegmund Schönbeck, Giovanni Sollima, Gioacchino Rossini, Julius Klengel e Jean-Baptiste Barrière.

 

In occasione di Musei in Musica anche l’Università di Roma Sapienza apre al pubblico il suo Polo Museale. Sarà possibile visitare le collezioni permanenti dei Musei di Geologia, Mineralogia e Paleontologia ed assistere ai concerti ed eventi musicali all’interno delle sale espositive.

 

Le Biblioteche di Roma partecipano con una serie di iniziative presso i centri BiblioCafféLetterario, Enzo Tortora e Villa Leopardi, dalle letture, alla musica e curiosità: i fanatici del vinile troveranno nelle vetrine tematiche filmati e performance rock e pop.

 

Straordinariamente aperto al pubblico per Musei in Musica, il Complesso del Vittoriano con la mostra “Guttuso. 1912-2012”, dalle 20 all’una di notte (ultimo ingresso alle 24).

 

Info http://www.museiincomuneroma.it/

 

novembre 25, 2012 Posted by | eventi | , | Lascia un commento

“Cento Pittori Via Margutta” 92esima Edizione della Storica Mostra d’Arte – dal 31 ottobre al 4 novembre

La celebre mostra, organizzata dall’Associazione Cento Pittori Via Margutta, torna dal 31 ottobre al 4 novembre prossimo (orario 10.00 – 21.00, ingresso libero), e saranno oltre un centinaio gli artisti ad onorare la tradizione aprendo gli storici cavalletti per dar vita alla consueta, pacifica invasione della strada nella quale ha esposto, in passato, anche Novella Parigini, il simbolo più leggendario oltre che l’emblema della Dolce Vita.

Grazie alla rassegna – patrocinata da Roma Capitale, dalla Provincia di Roma e dalla Regione Lazio – la via, conosciuta per essere la culla di pittori e poeti, si trasformerà, ancora una volta, in un’immensa e colorata pinacoteca en plen air, mentre i suoi vicoli saranno la cornice per 3.000 opere circa tra dipinti a olio, disegni, sculture e acquerelli realizzati da un centinaio di artisti rigorosamente selezionati e caratterizzati da estrazione, formazione, tematiche e linguaggi espressivi diversi.

Una accanto all’altra tecniche già viste, ma anche sperimentazioni e soluzioni nuove. Non solo figurazione, astrattismo, ritrattistica, paesaggismo, simbolismo e surrealismo, ma pure il cosiddetto “effettismo“, una corrente innovativa basata sulla ricerca di mezzi e colori che, utilizzati insieme, riescono a produrre effetti capaci di “impressionare” l’osservatore.

 

La Mostra, presente fin dalla metà degli anni cinquanta inizialmente organizzata dal Comune di Roma e poi dall’Associazione dei Cento Pittori, è divenuta da tempo un fenomeno culturale perfettamente integrato nel tessuto cittadino che a tutti gli effetti fa parte della storia e della tradizione non solo di Via Margutta, ma di tutta la città.

La manifestazione, la cui istituzionalizzazione è stata decretata nel 2009, ha ormai ottenuto da parte dell’Amministrazione Capitolina il riconoscimento di “evento caratteristico delle tradizioni e della cultura nella nostra città” capace di riportare “puntualmente un enorme successo di pubblico, una grande partecipazione e una notevole attenzione della critica giornalistica”.

In questa esposizione – ha detto Alberto Vespaziani, da oltre 40 anni Presidente dell’Associazione Cento Pittori Via Margutta – quello che è rimasto identico nel tempo è lo slancio con il quale pittori e scultori continuano a cercare il dialogo con il pubblico, la necessità che c’è di trasmettere ai visitatori le proprie emozioni e che spinge la maggior parte degli artisti a trascorrere le giornate a cavalletto intenti a illustrare il lavoro, a commentare ritratti e paesaggi, a discutere sulle tonalità dei colori usati o sulle scelte di tecniche e soggetti, da sempre rimasti liberi”.

 

E’ con questo obiettivo che tanti stranieri richiamati dal prestigio di questa storica manifestazione hanno scelto ancora una volta di affrontare la trasferta che, dalla Polonia, dal Perù, dalla Grecia, dal Libano, dall’Australia, dall’Argentina, dall’Olanda, dal Mozambico e da Cuba, li ha portati a esporre in questa strada, che in passato pullulava di botteghe e laboratori d’arte.

Al loro fianco saranno in mostra accanto ai numerosi nomi noti della pittura che, dal 1950, con instancabile entusiasmo, calcano i sampietrini di Via Margutta anche una nutrita schiera di talenti in erba, attratti da un connubio unico al mondo che vede uniti arte e tradizione. A guidarli la dodicenne Isabelle Salari, un mini talento per la seconda volta in esposizione con l’Associazione. Di madre italo-francese e papà iraniano, Isabelle ha dimostrato fin da piccolissima una forte propensione all’arte in generale e alla pittura e al canto in particolare: e proprio tavolozza e pennelli sono diventati in breve tempo gli strumenti attraverso i quali questa giovanissima pittrice – che vanta al suo attivo già un centinaio di pezzi, quasi tutti di genere astratto, e moltissime esposizioni – esprime le più profonde emozioni.

 

A tagliare il nastro di questa edizione della kermesse, il 31 ottobre prossimo alle 17.00, l’assessore capitolino alle Politiche Culturali e delegato per il Centro storico, Dino Gasperini.

Invitati anche il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il Presidente della Commissione Cultura del Campidoglio, Federico Mollicone, il Presidente del I Municipio, Orlando Corsetti.

 

Info http://www.centopittoriviamargutta.it/

 

ottobre 28, 2012 Posted by | mostre, NEWS | , , | Lascia un commento

“RomaFamiglia” il sito internet dei servizi per tutta la famiglia, a Roma

E’ nato un sito Internet, http://www.romafamiglia.rai.it/, con tutto ciò che può servire a genitori e figli in città. E il call center Chiama Famiglia, raggiungibile al numero verde 800358999, dedicato ai bisogni della famiglia. Presto, infine, una card con sconti sulla “spesa culturale”, la più sacrificata in tempi di crisi.

Sono le novità che il Campidoglio propone per le famiglie romane dopo il quoziente familiare e le agevolazioni sul fronte asili nido (blocco tariffe, iscrizioni online). I due nuovi servizi sono stati presentati dal sindaco Gianni Alemanno e dall’assessore Gianluigi De Palo (Famiglia, Educazione e Giovani) con Piero Gaffuri, direttore di Rai Nuovi Media.

 

Il sito nasce in collaborazione con la Rai – direzione Rai Nuovi Media e Rai Labe punta all’utilità immediata. Dentro ci sono sezioni di contenuto, calendari di eventi, foto e video e soprattutto aree interattive. Come la mappa, costantemente aggiornata, che fornisce il quadro dei servizi territoriali: le sedi sono visualizzate sulla pianta e cliccandoci sopra si aprono le schede informative. Per Natale è attesa l’applicazione che consentirà l’accesso da smartphone e tablet.

 

Chiama Famiglia, il call center, è attivo dalle 11 alle 21 e fa da orientamento alle famiglie e da raccordo tra queste e i servizi sul territorio e, all’occorrenza, tra i diversi servizi territoriali. Coinvolta tutta la rete sociale d’interesse delle famiglie, comprese le risorse del volontariato.

 

Nuovi strumenti il cui obiettivo, ha detto il Sindaco, è “far sì che nessuno si senta isolato” e senza aiuto “a causa delle difficoltà di accesso ai servizi”. Un altro tassello dell’impegno di Roma Capitale per le famiglie, in favore delle quali il Campidoglio “ritiene sia decisivo fare un grosso investimento”. Un passo in avanti all’insegna dei supporti tecnologici, che l’assessore De Palo ha così sintetizzato: “con il web e il call center, le famiglie romane diventano ‘due punto zero’ “.

 

Prossima tappa, una nuova family card con sconti per andare al cinema, nei musei e negli impianti sportivi (le spese che le famiglie tagliano per prime quando i consumi si contraggono). Ne ha parlato l’assessore De Palo: “Sarà rivolta a tutte le famiglie, circa 123 mila, con figli minori di 18 anni”. La card offrirà “sconti non piccoli, percepibili da parte delle famiglie”. E sarà utile anche ai gestori di cinema, che vedranno così formarsi “un bacino di utenza di circa 500 mila persone”. La card è in fase di studio e potrà vedere la luce tra novembre e gennaio.

 

 

ottobre 23, 2012 Posted by | magazine, NEWS | , , | Lascia un commento

“Global Junior Challenge 2012” il Concorso Internazionale per l’hi-tech didattico. La premiazione in Campidoglio

E’ cominciata oggi la tre giorni conclusiva (17-19 ottobre) del Global Junior Challenge, edizione 2012, il concorso per le scuole che da anni premia i migliori progetti per l’impiego delle tecnologie nella didattica e per l’inclusione sociale.

GJC è come sempre promosso da Roma Capitale e organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con United Nations Alliance of Civilizations (UNAOC), Legambiente e Intel Italia.

L’evento conclusivo, quest’anno, si fa in tre (svolgendosi in Campidoglio, alla Città Educativa e in una scuola) e vanta numeri significativi: 402 partecipanti e 81 finalisti provenienti da 19 Paesi.

 

 

Il 17 ottobre, alla scuola Don Gioacchino Rey (via Sestio Menas 125), l’inaugurazione con l’intervento del professor Tullio De Mauro, l’esposizione dei progetti finalisti e i “laboratori di cooperazione”; nel pomeriggio, alla Città Educativa in via del Quadraro 102, networking session in inglese con il confronto tra le “buone pratiche” di 13 Paesi.

Il 18 ottobre, di nuovo nella scuola di via Sestio Menas, dibattito sui “volontari della conoscenza” e ancora progetti in mostra e laboratori.

Il 19 mattina, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, la cerimonia di premiazione con l’intervento del sindaco Alemanno e la consegna dei riconoscimenti per mano del vicesindaco Sveva Belviso.

Hanno partecipato al concorso – presentando progetti per l’uso a fini educativi di Internet, realtà virtuale e sistemi multimediali – scuole in primis (80% dei lavori), università, associazioni, istituzioni pubbliche e private, cooperative, università, aziende e singole persone. I progetti arrivano da tutto il pianeta, dal Nepal al Perù passando per il Malawi, con numerose collaborazioni transnazionali. Rilevante il contributo dall’Africa, in larga misura dai distretti più poveri.

 

Diverse le sezioni del concorso: la principale (Area Educazione del 21° secolo) è articolata in fasce d’età (fino a 10 anni, fino a 15, fino a 18 anni, fino a 29). Tra le novità di quest’anno, la categoria ICT per l’integrazione di migranti e rifugiati, in collaborazione con UNAOC.

Tra i premi, oltre alla medaglia GJC con la lupa e Romolo e Remo, le sei medaglie d’argento del Presidente della Repubblica e un viaggio a Vienna per il Forum UNAOC.

 

Info  http://www.gjc.it/ 

 

ottobre 17, 2012 Posted by | cultura, cultura roma | , , , , | Lascia un commento

“Effetto Roma. I Municipi della Capitale”

Effetto Roma. I Municipi della Capitale” è il titolo della mostra della fotografa Vincenza Salvatore, ospitata nella Sala espositiva del Centro Culturale “Elsa Morante dal 2 al 7 ottobre.

L’evento, patrocinato da Roma Capitale e dall’Associazione di promozione sociale Operadecima, presenta 45 fotografie che ritraggono angoli significativi dei Municipi della Capitale, accompagnate dall’esposizione di alcune poesie scritte da poeti “esclusivamente” romani.

La mostra sarà aperta fino a domenica prossima dalle 10 alle 19; sabato 6 ottobre, alle 18, si svolgerà un reading poetico, introdotto e moderato della poetessa Lidia Riviello alla presenza degli autori delle composizioni esposte.

Scopo dell’evento espositivo è dare un‘immagine d’insieme della globalità della metropoli romana attraverso i suoi Municipi, ognuno diverso dall’altro per struttura urbanistica e sociale, compresi gli elementi di multiculturalità.

La fotografia per Vincenza Salvatore è arte di comunicazione e di memoria e con questa mostra l’autrice intende mostrare il suo amore per la città in cui è nata e vive; già altre volte aveva organizzato mostre dedicate ad angoli della Capitale, ma questa è la prima volta che l’occhio del suo obbiettivo coglie la città nel suo complesso, con tutti i Municipi che la compongono.

 

Le immagini fotografiche dei municipi di Roma esposte nella mostra sono accompagnate da poesie di:

Luca Archibugi, Daniela Attanasio, Silvana Baroni, Alessandra Bava, Tomaso Binga, Giuseppe Biuso, Giuseppe Boj, Carlo Bordini, Maria Grazia Calandrone, Olga Campofreda, Alida Castagna, Luigi Celi, Emanuela Celi, Marco Cinque, Fabio Ciriachi, Tiziana Colusso, Chiara D’Apote, Elisa D’Avoglio, Francesco De Girolamo, Stefano Docimo, Francesca Farina, Michele Fianco, Marco Giovenale, Mario Lunetta, Giulio Marzaioli, Edoardo Olmi, Vincenzo Ostuni, Mario Palmieri, Giulia Perroni, Cetta Pedrollo, Roberto Piperno, Gilda Policastro, Rossella Pompeo, Ionida Prifti, Coni Ray, Daniela Rampa, Lidia Riviello, Franca Rovigatti, Eugenia Serafini, Luigia Sorrentino, Carla Vasio e Simona Verrusio.

 

Il Centro CulturaleElsa Morante” si trova in piazzale Elsa Morante (metro B – Laurentina + bus 776).

ottobre 2, 2012 Posted by | cultura roma | , , , | Lascia un commento