bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLD CASE – CRIMINI Seconda Udienza

collage2Quasi mai gli riusciva a quei poveri inconsapevoli delinquenti del Medio Evo di concludere bene le loro imprese ignoranti; e alla fine, per sgraffignare un pezzo di marmo, distruggevano tutta una facciata.

Eh già: visto che non avevano la tecnologia per recuperare una colonna sana per poi riutilizzarla magari in una chiesa, l’alternativa era buttarla giù e se si rompeva tanto peggio.

Qui, al Tempio di Antonino e Faustina al Foro, c’è mancato poco. Appena sotto i capitelli delle magnifiche colonne monolitiche di cipollino, di sicuro costate il sudore e magari la vita di chissà quanti schiavi, avevano già scalpellato i solchi per farci passare le corde, così che non scivolassero, per poi aggiogarci un paio di buoi e tirare giù tutto.  Dev’essere successo un imprevisto se non ci sono riusciti. Chissà quante altre volte è finita diversamente, almeno a giudicare dai mille frammenti che riempiono Roma.

Continua a leggere

novembre 23, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLD CASE – CRIMINI Seconda Udienza

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLD CASE – CRIMINI Prima Udienza

collageImmaginiamo i resti di Sherlock Holmes e Watson intenti a scambiare due chiacchiere seduti in poltrona (in realtà sono due scheletri di canguri preparati in un modo che ci è sembrato molto simpatico e utile per il nostro discorso nel Museo di Zoologia di Roma),

Di cosa potrebbero discutere i due criminologi ridotti all’osso se non di crimini? Antichi, naturalmente, e contro l’arte.

Si tratta purtroppo di delitti ormai caduti in prescrizione perché è passato troppo tempo. Ma le prove sono ancora in giro, dappertutto, a farci rabbrividire. E dobbiamo anche aggiungere che i casi da esaminare sono talmente tanti che probabilmente ci serviranno più di due udienze.

Degli investigatori non ci dobbiamo preoccupare: possono aspettare senza alcun bisogno di riposo o di generi di conforto. E allora cominciamo.

Continua a leggere

novembre 23, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLD CASE – CRIMINI Prima Udienza

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: HANNO COMINCIATO LORO

1Roma G 20, fine ottobre 2021. Un presente nerissimo. Tutti a colpevolizzarsi: io produco più fumi, tu distruggi le foreste, lui stermina gli animali. Siamo sull’orlo del baratro. Anzi siamo all’ultimo minuto prima di mezzanotte, poi l’inferno. Tutta colpa nostra. Perdono, perdono… Intanto, nelle pause, i Grandi se ne vanno a fare i turisti alle Terme, al Colosseo.

Beh, duemila anni fa, quanto a danni per l’ambiente, Roma era peggio della Cina.

Le Terme. Girare fra le costole di questo fossile storico è un’esperienza totalmente opposta a come doveva essere entrarci nel terzo secolo.

Il turista si nutre, oggi, di quel silenzio pieno di storia e suggestione, di mattoni corrosi dal tempo e fioriti di capperi, del canto di cicale al sole che danno un senso pieno di nostalgico raccoglimento alla visita.

Invece ci dobbiamo immaginare le millecinquecento persone che riempivano, allora, gli enormi saloni facendo tutti insieme il bagno, la depilazione, i massaggi, la ginnastica, litigando di politica e di sport, vendendo e comprando di tutto: insomma, per citare Seneca, attendibile cronista dell’epoca, nelle terme c’era un “chiasso infernale”.

Continua a leggere

novembre 10, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: HANNO COMINCIATO LORO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: LA FETTINA DI MARMO (Replica dal passato)

collageQuelli di noi che erano bambini durante la guerra, si ricorderanno di quando il cibo era sempre più scarso e la fettina di salame da mettere nel panino si faceva ogni giorno più sottile fino a diventare una velina, grazie al virtuosismo delle mamme che riuscivano a dare la merenda a quattro fratelli con quello che prima bastava sì e no per uno.

Lo stesso è accaduto nei secoli bui fino al rinascimento e al barocco, solo che non si trattava di salame, ma di marmo.

Il marmo colorato, bello, raro, che durante l’impero affluiva a Roma in quantità strabilianti: pilastri potenti, colonne monolitiche, architravi massicci, e poi, un po’ sepolto, un po’ bruciato per fare calce, un po’ usato come riempitivo per le fondamenta di palazzi e catapecchie o semplicemente vandalizzato, era diventato sempre più difficile da trovare, proprio come il salame degli anni di guerra.

Continua a leggere

novembre 1, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: LA FETTINA DI MARMO (Replica dal passato)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: CARO DIO

collage“Caro Dio, spero tanto che tu possa proteggere me e la mia famiglia…”

Meravigliosa questa richiesta nel suo indirizzarsi familiarmente al Supremo sul foglio di un quaderno che sta a disposizione dei fedeli presso la tomba del gesuita padre Felice Cappello, insigne professore di diritto canonico ma soprattutto confessore affettuoso di fedeli, nella chiesa di S. Ignazio.

“Apparteneva così poco a sé stesso, anzi niente, ed era istrumento degli altri e per gli altri, da vivere con la pratica persuasione che tutti avessero diritto di ricorrere a lui, di spremere quanto volevano e finché volevano da lui”. Alate parole per ricordare questo sacerdote così umile in una delle più sontuose e colorate chiese di Roma, sotto quel soffitto affrescato in una prospettiva strabiliante dal pittore gesuita Andrea Pozzo, chiaramente concepito per stupire il fedele.

Continua a leggere

ottobre 29, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: CARO DIO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: ROTONDITA’

collageIl seno di Paolina. Bonaparte, naturalmente; coniugata Borghese. Il pannello illustrativo dice che la ragazza, durante il suo breve soggiorno romano, con la sua “condotta disinvolta” scandalizzò tutti e fece franare il matrimonio con il principe Camillo.

Il Museo Napoleonico, uno dei pochi gratuiti della città, è benissimo organizzato, pulito ed elegante, con l’unica pecca, comune a molte simili istituzioni italiane, di un’idea di base punitiva: puoi starci quanto vuoi, girare e fotografare tutto, ma guai a pensare di riposarti un attimo. Una poltroncina, un divanetto: niente. In piedi, ché la cultura è fatica.

Molti i ritrattini, le chincaglierie, i costumi fine sette/inizio ottocento. Niente di artisticamente rilevante. Curiosità sì, parecchie. Fra cui un calco del seno destro di Paolina fatto da quel vecchio marpione di Antonio Canova in preparazione della famosissima statua che ora sta al Museo Borghese.

Grande scultore il nostro, di sicuro; ma nulla ci toglie dalla mente che, con la scusa dell’arte, con le sue modelle un po’ ci marciasse. E che Paolina un po’ ci stesse.

Continua a leggere

ottobre 5, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: ROTONDITA’

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: SEDERONI IN CHIESA

collageSan Salvatore in Lauro è una bella (ma non straordinaria) chiesa inserita nel centro barocco di Roma. La sua straordinarietà non è architettonica, ma celebrativa, dovuta al suo parroco che è un arrabbiato, fanatico e organizzatissimo devoto di Padre Pio.

Ci siamo capitati giovedì 23, giorno di celebrazione solenne con il cardinale, la banda in piazza e sciami di fedeli altrettanto arrabbiati del loro parroco, in fila per inginocchiarsi davanti alle numerose reliquie in mostra nella chiesa e per accarezzare con mani tremanti l’effige del loro santo, ritratto mentre aiuta Gesù a portare la croce, in un gruppo in vetroresina (secondo noi molto discutibile sul piano artistico, non evidentemente su quello della fede) che occupa la prima cappella a destra.

Continua a leggere

settembre 30, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: SEDERONI IN CHIESA

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: OGNI CHIESA UNA SORPRESA (Replica dal passato)

collageAnche se non una per ogni giorno dell’anno, come dice la leggenda, le chiese di Roma sono comunque parecchie. E sono anche piene di belle cose, e di cose strane. L‘idea di andarle a cercare, queste cose belle e strane, ci stuzzica da un po’, e allora via. Prima tappa S. Agostino.

In una cappellina dimessa ci imbattiamo in un Cristo molto particolare: scuro, bruttino, rachitichello e per niente maestoso, ma dolente, proprio come ce lo ha raccontato anni fa Pasolini nel suo Vangelo.

C’è da chiedersi come mai i committenti si siano accontentati di un’opera quasi blasfema come questa, davvero fuori dell’iconografia tradizionale, secondo cui Gesù doveva essere un giovanottone biondo e muscoloso.

E anche glabro, mentre questo ha ascelle, torace e perfino addome parecchio pelosi.

Continua a leggere

settembre 20, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: OGNI CHIESA UNA SORPRESA (Replica dal passato)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: UN’ASTRONAVE IN PERIFERIA (Replica dal passato)              

collage (2)18 febbraio 2019. Lontana, in periferia, fra il GRA, Porta di Roma e Ikea, puntata verso l’alto dei cieli e pronta a decollare, s’intravede questa inquietante astronave.

Il terreno è immenso, meticolosamente seminato di fiorellini, pianticelle, alberelli e praticelli verdi, tutto nuovissimo e pulitissimo. La mattina è scintillante di sole e aria fresca. Il parcheggio di ghiaia bianchissima è impeccabile; ogni dieci metri un signore in giacca e cravatta, con sopra il gilet arancione dei poliziotti del traffico, saluta, aiuta a sistemare l’auto, ringrazia il visitatore per essere venuto fin lì e gli augura ogni bene.

Tutti con accento americano, efficientissimi e cortesi. Ci si sente ammessi in un paradiso USA. Impressione rinforzata quando entriamo nell’edificio e, mentre scorre un video di interviste a fedeli tutti felici e realizzati, con accompagnamento di celestiali arpe e flauti, veniamo affidati a una guida che ci fa indossare delle soprascarpe di plastica perché i tappeti che ricoprono i pavimenti sono immacolati e guai a lasciarci l’ombra di una impronta. E poi via per la visita guidata del tempio.

Continua a leggere

settembre 15, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: UN’ASTRONAVE IN PERIFERIA (Replica dal passato)              

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: DICESI ROMANISTA

collageDicesi Romanista non solo il tifoso sfegatato della Maggica, ma anche colui che si appassiona delle cose di Roma (arte, storia, aneddotica).            

Ore 18 di martedì 31 agosto; a spasso nelle vicinanze del Ghetto, ci spunta la tentazione di passare a S. Maria in Campitelli. E’ l’ora perfetta per sbirciare una cosetta che molti, ne siamo sicuri, neanche sospettano che esista.

Dunque, dev’essere un pomeriggio senza nuvole altrimenti il prodigio non avviene; si entra in chiesa, si fa qualche passo nella penombra che sta calando, poi si alza lo sguardo il più possibile e in un finestrone ovale, in alto sopra l’altar maggiore, appare questa croce che sembra un neon fiammeggiante e invece non lo è (anche perché nel seicento il neon, fiammeggiante o no, era ancora un po’ lontano).

Continua a leggere

settembre 7, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: DICESI ROMANISTA