bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

27° Festival della Canzone Romana

Giunto alla sua XXVII edizione, torna al Teatro Olimpico di Roma il Festival della Canzone Romana, la storica manifestazione nata con l’intento di valorizzare il patrimonio della romanità in musica attraverso un concorso aperto a compositori, autori e interpreti di questo genere musicale.

Lunedì 29 aprile alle ore 21, andrà in scena la finale di questa prestigiosa iniziativa che anche quest’anno ospiterà quattro nuovi talenti e numerose colonne storiche del repertorio romano.

Per l’occasione, come ormai da tradizione, nel corso della serata verrà conferito il Premio alla Romanità a un esponente per ciascuna di diverse categorie: ArteCulturaSport Spettacolo.

A condurre la serata sarà Francesco Vergovich, affiancato da Manuela Villa e Cesare Rascel.

Continua a leggere

Annunci

aprile 12, 2019 Posted by | festival, musica | , , , | Commenti disabilitati su 27° Festival della Canzone Romana

FESTIVAL DELLA CANZONE ROMANA 2014 XXIV EDIZIONE

LOCANDINA FESTIVAL CANZONE ROMANA 2014 Giunto alla sua XXIV edizione, torna al Teatro Olimpico di Roma il Festival della Canzone Romana, la storica manifestazione nata con l’intento di valorizzare il patrimonio della romanità in musica attraverso un concorso aperto a compositori, autori e interpreti di questo genere musicale.

Domenica 28 Settembre alle ore 18, andrà in scena la finale di questa prestigiosa iniziativa che anche quest’anno ospiterà tre nuovi talenti e numerose colonne storiche del repertorio romano.

Ogni anno il Festival della Canzone Romana diviene punto di riferimento della tradizione musicale della Capitale, un occasione per rivivere le più belle melodie e dare l’opportunità ai giovani interpreti di scoprire l’effetto e il fascino  della canzone dedicata alla Città Eterna, anche attraverso le nuove tendenze musicali.

L’Accademia Giuseppe Gioachino Belli sin dalla sua nascita ha posto al centro dei propri obiettivi quello di valorizzare la Tradizione Romana.

Lino Fabrizi, ideatore e organizzatore del festival dal 1991, è stato il precursore della nuova canzone romana e  anche quest’anno ha voluto premiare la tradizione invitando un nutrito parterre di artisti che hanno lasciato nelle proprie canzoni indimenticabili ed inequivocabili segni del loro talento ed orgoglio romano.

Continua a leggere

agosto 18, 2014 Posted by | festival | , , , , , , , , | Lascia un commento

Allinfo.it Intervista Emiliano Pellisari e il suo “Inferno: La parola che danza. Da Roma a Boston”

ottobre 9, 2012 Posted by | interviste, video | , , , , | Lascia un commento

XXII Edizione del Festival della Canzone Romana – Teatro Olimpico di Roma – 28 settembre 2012

Giunto alla sua XXII edizione, torna al Teatro Olimpico di Roma il Festival della Canzone Romana, la storica manifestazione nata con l’intento di valorizzare il patrimonio della romanità in musica attraverso un concorso aperto a compositori, autori e interpreti di questo genere musicale.

Venerdi 28 settembre alle ore 21, andrà dunque in scena la finale di questa prestigiosa iniziativa che anche quest’anno ospiterà tre nuovi talenti e numerose colonne storiche del repertorio romano. Lino Fabrizi, ideatore e organizzatore del festival dal 1991, è stato il precursore della nuova canzone romana e  anche quest’anno ha voluto premiare la tradizione invitando un nutrito parterre di artisti che hanno lasciato nelle proprie canzoni indimenticabili ed inequivocabili segni del loro talento ed orgoglio romano. Tra questi, avremmo il piacere di vedere sul palcoscenico Franco Califano, Lando Fiorini, Edoardo Vianello, Maurizio Mattioli, Luciano Rossi, Edoardo De Angelis, Giorgio Onorato, Alberto Laurenti, Paolo Gatti  insieme anche alle azioni coreografiche folcloristiche compiute dal balletto della Crazy Gang.

Francesco Vergovich e Loretta Rossi Stuart saranno gli ospiti presentatori di questa speciale edizione che vedrà cantare la Roma folkloristica con le sue carrozzelle, i suoi tramonti e le sue fontane, ma anche quella quotidiana con i suoi crucci e le sue storie d’amore.

 
Nel corso di questo ventennio, il Festival della canzone romana ha visto succedersi artisti come Renato Zero, Nino Manfredi, Carlo Verdone, Franco Califano, Giancarlo Magalli, Michele Mirabella, Enzo Salvi, Lando Fiorini, Enrico Brignano, Mario Scaccia, Isa Di Marzio,Fiorenzo Fiorentini, Gigi Sabani, Luciano Rossi, Rodolfo Laganà, I Vianella, Bobby Solo, Mal, Tony Santagata, I Cugini di Campagna, Stefano Masciarelli, il Maestro Stelvio Cipriani, Manuela Villa, Giorgio Onorato, La Schola Cantorum, I Baraonna, e tanti altri. La continuità di questa manifestazione, portata avanti con dedizione e passione dall’Associazione Roman Millenium, è un significativo esempio di come sia necessario diffondere e proseguire un percorso storico attraverso un’antologia di brani, dedicati o ambientati a Roma, che spazia dal 1800 ai giorni nostri.

 
La manifestazione è Patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di  Roma Capitale e dall’Assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio.

 

Festival della Canzone Romana
XXII Edizione

Venerdi 28 settembre 2012 – ore 21

Teatro Olimpico
Piazzale Gentile da Fabriano 17 –  Roma
Inizio spettacolo ore 21

Un’idea di LINO FABRIZI

Con
Franco Califano  Lando Fiorini  Edoardo Vianello
Maurizio Mattioli
Luciano Rossi  Edoardo De Angelis
Giorgio Onorato  Alberto Laurenti  Paolo Gatti

e i Fantastici Ballerini della CRAZY GANG

Presentano FRANCESCO VERGOVICH e LORETTA ROSSI STUART

Testi di Silvestro Longo e Tonino Tosto
Coreografie di Marco e Stefano Stopponi

http://www.festivaldellacanzoneromana.com/

Infoline: 06 3265991 (Teatro Olimpico) – 349 5563371 (direzione artistica)

Prezzi dei biglietti:

Poltronissima € 30
Poltrona e balconata € 25
Galleria € 20
+ prevendita 10%

Per gruppi da 50 persone:
Poltronissima: € 20 anziché 30
Poltrona e balconata: € 15 anziché 25
Galleria: € 10 anziché 20
+ prevendita 10%

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni



Un po’ di storia…

settembre 25, 2012 Posted by | festival | , , , , , , | Lascia un commento

Oggi 18 settembre ASHAI LOMBARDO AROP al Teatro Olimpico con “SENZA RADICI”

Oggi, 18 settembre,  “SENZA RADICI” dell’autrice, coreografa ed interprete italo-sudanese Ashai Lombardo Arop inaugura la stagione 2012-2013 del Teatro Olimpico di Roma.

 

SENZA RADICI è un concerto/spettacolo, che unisce musica d’autore e musica tradizionale, danza, momenti teatrali e video proiezioni. dando voce al corpo e corpo alla voce, in cui entrambi parlano tutte le lingue del mondo.
Uno spettacolo completo che utilizza più linguaggi possibili, per esprimere la condizione del meticciato culturale del nostro tempo e del meticcio come individuo molteplice.

Sul palco ad affiancare Ashai molti musicisti, tutti provenienti dalla musica popolare/world e di confine, che insieme ai danzatori della crew “Termini Underground” di Angela Cocozza, condurranno lo spettatore lungo un percorso sonoro/visivo tracciato da musiche che dal sud d’Italia si spostano verso l’Africa, incontrando sul loro cammino alcuni ritmi arabo-andalusi, con qualche omaggio al flamenco e alle movenze delle danze del Rajastan, di cui il flamenco è pronipote.

Ashai Lombardo Arop é Danzatrice, Attrice e Autrice. Laureata con lode in Discipline Teatrali all’Università degli Studi di Bologna, con una tesi sperimentale in antropologia della danza, analizzando i legami fra le danze di derivazione africana e quelle del sud-Italia. Nel 2007 fonda Danzemeticce/Cross cultural Arts, associazione e compagnia, che prende il nome dallo stile di danza dal lei creato (Danzemeticce – Cross Cultural Dance), nata per la diffusione della danza e le arti performative come veicoli transculturali. Nel 2010 vince il premio BIANCO&NERO al concorso Giovani Realtà del Teatro, indetto dall’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine per lo spettacolo multimediale Senza Radici, che unisce musica dal vivo, video arte, danza e prosa e il secondo premio al concorso Finestre di Teatro Urbano, direzione artistica del Teatro dei Mignoli di Bologna, con lo spettacolo di teatro-danza multimadiale A piedi Nudi Sul Cemento, entrambi da lei scritti, diretti e interpretati. Nel 2012 vince il 2° premio letterario Figli di tante patrie. Le seconde generazioni raccontano le prime, indetto da Roma Multietnica con il racconto Senza Radici e il premio TAT – Talenti A Teatro del Teatro Olimpico di Roma.

 

“SENZA RADICI” – TEATRO OLIMPICO ORE 21,00

  • ASHAI LOMBARDO AROP – regia, danze, voce
    Con:
  • LOREDANA CARANNANTE – voce
  • MICHELE MAIONE – tamburi a cornice, percussioni, effetti
  • MARCO LAZZERI – piano
  • MICHELE SIGNORE – violino
  • MAX SEGATORI – sax
  • TOMMY RUGGERO – batteria
  • MASSIMO MERCOGLIANO – basso elettrico
  • FABRIZIO CECARO – dun dun
  • GIOVANNI MAIONE – djembe
  • ANDREA TRABUCCO – percussioni
  • DIANA DE ROSA – danze popolari

ospiti speciali:

  • ANGELA COCOZZA – voce recitante e danza
  • CARLOTTA BRUNI – danza
  • BRANCY OSADARE – danza

con la partecipazione straordinaria del gruppo di danzatori TERMINI UNDERGROUND : Elisa Ming, Elsa Deng, Zohra Boudagga, Maristella Viti, Fiammetta Susanna, Anna Trandafilo, Jean, Hilaire Juru, Prince.

DELIO FUSCO – luci
GIULIO DERITIS – suono

 

INFO TEATRO OLIMPICO: Telefono: 06.32.65.991

http://www.teatroolimpico.it/
Botteghino del Teatro: aperto lun-ven 10:00-13:30 e 14:30-18:00,
Piazza Gentile da Fabriano 17
Punti vendita autorizzati AMIT

settembre 18, 2012 Posted by | artists of the world | , , , | Lascia un commento

Conferenza Teatro Olimpico – 19 giugno 2012 – Intervista a Lucia Bocca Montefoschi

FONTE: Allinfo.it

 

giugno 20, 2012 Posted by | interviste | , , , , | Lascia un commento

TO BE OR NOT TO BE TEATRO OLIMPICO? Presentata la nuova stagione 2012/2013

FONTE: Allinfo.it

To be or not to be Teatro Olimpico? Questo è il dilemma anche se la risposta è decisamente sì. La certezza ce l’hanno regalata Antonello Dose e Marco Presta, ovvero i mattatori indiscussi di Radio Rai 2 (Il ruggito del coniglio) ai quali, oggi,  è spettato il compito di presentare la nuova stagione 2012/2013 del Teatro Olimpico.   Nello splendido scenario delle terrazze dell’Associazione Civita di Piazza Venezia i due conduttori de “Il ruggito del coniglio” hanno regalato inusitate gags  a giornalisti ed attori  arrivando a  definire il Teatro Olimpico un teatro “depirandellizzato”. 

Il cartellone della nuova stagione del  Teatro Olimpico è il risultato di un lavoro che la Direzione Artistica curata da Lucia Bocca Montefoschi ha portato avanti con passione: una passione che si rinnova anno dopo anno.  Il cartellone della stagione 2012/2013 ha come filo conduttore la vitalità e la voglia di stupire oltre che di raccogliere target di pubblico sempre diversi e si muove in controtendenza alla stasi generale indotta dalla crisi economica.

Nei momenti difficili ci vuole coraggio e fantasia. Insieme agli artisti che portano avanti un settore essenziale per l’Italia come quello della cultura e dell’intrattenimento. Insieme al pubblico che vogliamo rispettare facendo attenzione al prodotto e all’aspetto economico. Insieme al nostro staff che condivide lavoro e soddisfazioni. Una visione positiva, una fiducia profonda in quello che facciamo e che offriamo con amore al nostro pubblico. E una leggerezza che dia respiro, una forza felice per accompagnarlo”. Sono proprio queste le parole pronunciate in conferenza stampa da Lucia Bocca Montefoschi.

Apre la stagione un progetto estremamente innovativo: T.A.T. Talenti a Teatro, promosso dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Teatro Olimpico. A settembre andranno infatti in scena gli spettacoli selezionati al termine dell’iniziativa lanciata lo scorso febbraio rivolta ai giovani con meno di 35 anni per mettersi in gioco e dimostrare di poter essere i direttori artistici e produttori teatrali di domani. Con ben 76 spettacoli proposti, il progetto ha superato ogni aspettativa e lanciato un forte segnale sull’imprenditorialità nello spettacolo dal vivo. Motivazioni della scelta: la presenza di elementi di coesione ed integrazione sociale, innovazione e sperimentazione artistica, attenzione e valorizzazione di problematiche proprie delle giovani generazioni, fattibilità del progetto. La giuria tecnica ha selezionato tre spettacoli con un ex equo che permetterà a Senza Radici (18 settembre), A Wall Door (19 settembre) e Hansel e Gretel (20 settembre) di calcare per una serata il palcoscenico del Teatro Olimpico.

Ad ottobre ritorna la compagnia di danzatori acrobati dell’Emiliano Pellisari Studio che, cresciuta all’Olimpico con sempre maggiori consensi, ripropone Inferno, il primo capitolo della Trilogia Divina Commedia che ha incantato il pubblico dei più importanti teatri italiani. Uno spettacolo in cui il disegno della luce, la musica e gli effetti speciali si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica. Pellisari inventa un mondo in cui il sopra e il sotto, l’alto e il basso sono aboliti e la forte fisicità dei ballerini acrobati si concretizza in voli che sfidano le leggi della fisica. (dal 2 ottobre)
Arrivano poi le prime risate con Antonio Giuliani, protagonista della comicità romana e nazionale, che con il nuovo show Chi non muore… si rivede scatena il suo umorismo diretto e tagliente. Uno spettacolo dai ritmi agili fatto di monologo puro, momenti musicali, battute a raffica e l’interpretazione dei noti personaggi da lui creati per descrivere i vizi, le virtù, le abitudini e le debolezze dell’italiano medio, evidenziandone chiaramente contraddizioni e paradossi. (dal 23 ottobre)

Leggi l’articolo per intero QUI

giugno 20, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , | Lascia un commento