bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Schiacciante indagine ONU condanna il progetto-modello del WWF in Congo: svelati abusi su larga scala

Nell’Africa centrale, un progetto del WWF è stato responsabile di abusi e violazioni dei diritti umani di scioccante portata. A dichiararlo è una nuova indagine condotta dalle Nazioni Unite, i cui risultati sono devastanti per un progetto considerato un fiore all’occhiello del WWF.

Dopo una denuncia formale depositata da Survival International nel 2018, il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) aveva avviato un’indagine sul controverso progetto che vedrebbe la trasformazione dell’area di Messok Dja, in Congo, in un parco nazionale. Il quotidiano The Guardian è entrato in possesso di una copia dei risultati preliminari dell’indagine.

È la prima volta che le Nazioni Unite indagano su un progetto del WWF e le sue conclusioni sono schiaccianti:

Continua a leggere

febbraio 8, 2020 Posted by | fuori o dentro le righe? | , , | Commenti disabilitati su Schiacciante indagine ONU condanna il progetto-modello del WWF in Congo: svelati abusi su larga scala

Il WWF sapeva: rapporto trapelato svela che il WWF sapeva degli abusi ai ‘Pigmei’

survival internationalÈ trapelato un rapporto interno commissionato dallo stesso WWF (Fondo Mondiale per la Natura) in merito all’impatto delle sue attività di conservazione sui ‘Pigmei’ Baka del Camerun. Il rapporto, di cui il WWF aveva negato l’esistenza, rivela che:

– Il WWF sapeva che i Baka non erano stati consultati in merito ai parchi nazionali che si sono presi la loro terra. Tuttavia, da allora l’organizzazione ha sempre sostenuto pubblicamente che ci fosse “un alto livello… di consenso tra la comunità”.

– Alcuni guardaparco che pattugliano l’area “si comportano come signori e padroni” nei confronti dei Baka, lanciando “operazioni pugno di ferro”… “terrificanti”. Nonostante questo, un portavoce del WWF ha affermato che i guardaparco “compiono la loro funzione specifica di proteggere le foreste e di rendere sicuri l’accesso e le aree delle comunità della foresta, inclusi quelli dei Baka.”

Continua a leggere

gennaio 23, 2017 Posted by | fuori o dentro le righe? | , | Lascia un commento

Bracconaggio: guardaparco arrestati in Africa e Asia. Rapporto ONU conferma che la più grande minaccia è la corruzione‏

survival internationalUn nuovo rapporto ONU ha confermato che, in molti parti del mondo, al cuore dei crimini contro la fauna vi sono funzionari corrotti, e non i gruppi terroristici o i popoli indigeni che cacciano per nutrire le loro famiglie.

I risultati del rapporto sono arrivati in concomitanza con un’ondata di arresti di guardaparco in Africa e Asia, facendo crescere il timore di “un’epidemia” mondiale di bracconaggio e corruzione tra i guardaparco che dovrebbero proteggere le specie in via di estinzione.

Tra i recenti arresti per corruzione nell’ambito della conservazione vi sono:

– Un guardaparco in Camerun, Mpaé Désiré, e un capo della polizia locale arrestati per sospetto coinvolgimento nel commercio illegale di avorio nella terra ancestrale dei ‘Pigmei’ Baka e di altre tribù della foresta. I Baka avevano accusato Mpaé di aver picchiato gli indigeni e dato fuoco a uno dei loro accampamenti nella foresta dopo aver accusato loro di bracconaggio.

Continua a leggere

giugno 15, 2016 Posted by | fuori o dentro le righe? | , , | Lascia un commento

Il WWF partner di una compagnia del legname che distrugge la terra dei ‘Pigmei’‏

survival internationalSurvival International ha appreso che una compagnia francese del legname, partner ufficiale del WWF (World Wildlife Fund), sta disboscando un’enorme area di foresta nel Camerun sud-orientale senza il consenso dei “Pigmei” Baka locali, che hanno vissuto e gestito quella terra per generazioni.

Rougier viene descritta come una “compagnia forestale e commerciale integrata” e come un grande “gestore di foreste” in un comunicato stampa e un rapporto del WWF. Sta abbattendo alberi in un’area quantificata in circa 600.000 ettari, estensione superiore a quella permessa dalla legge camerunense.

Rougier è stata anche denunciata dall’organizzazione Friends of the Earth per le sue attività in Camerun, tra cui fissazione illecita dei prezzi, disboscamento illegale al di fuori di una concessione, abbattimento di più alberi di quanto non fosse autorizzato ed esportazione illegale di legname raro.

Continua a leggere

Maggio 29, 2016 Posted by | fuori o dentro le righe? | , | Lascia un commento

Camerun: WWF complice degli abusi perpetrati contro i popoli tribali‏

survival internationalSurvival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni, denuncia gravi abusi nei confronti dei “Pigmei” Baka nel Camerun sudorientale per mano di squadre anti-bracconaggio sostenute e finanziate dal WWF (Fondo mondiale per la natura).

I Baka vengono allontanati illegalmente dalle loro terre ancestrali nel nome della “conservazione” perché gran parte del loro territorio è stato convertito in aree protette, che includono anche alcune zone destinate ai safari di caccia.

Anziché occuparsi dei potenti che reggono le fila del bracconaggio organizzato, i guardaparco e i soldati perseguitano i Baka, che cacciano solamente per sfamare le loro famiglie.

Continua a leggere

ottobre 6, 2014 Posted by | fuori o dentro le righe? | , , , | Lascia un commento