bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

“Exp’Ostia” – il Museo del litorale romano

Ottomila metri quadrati di spazi espositivi, parcheggi e locali commerciali, Exp’Ostia è il nuovo spazio culturale di Roma Capitale. “Il primo museo di cintura” inaugurato oggi, 27 ottobre, alla presenza del Sindaco Gianni Alemanno e dell’assessore alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale Davide Bordoni all’interno dello spazio Ex [de] Po’, in corso Duca di Genova 22.

Il nuovo polo culturale sorge nel Municipio XIII, a poca distanza dal sito archeologico di Ostia Antica, in un edificio riqualificato in project financing.

La prima mostra ad essere ospitata nel nuovo spazio è “Mosaici Romani”, dal 27 ottobre e fino al 13 gennaio 2013 nello spazio di corso Duca di Genova, una ricca “collezione” della Sovraintendenza di Roma Capitale.

Si tratta di mosaici di età romana, provenienti dalle raccolte capitoline di fine Ottocento e dei primi del Novecento: materiale archeologico emerso dagli scavi per i lavori che interessarono Roma subito dopo la sua designazione a Capitale del nuovo Regno d’Italia. Nel corso di quegli scavi, effettuati per dotare la città di infrastrutture ed abitazioni, furono recuperate grandi quantità di oggetti: statue, sarcofagi, rilievi e altri reperti che non trovarono una sede museale ma finirono spesso per molto tempo nei magazzini.

 

La mostra di Ostia, curata dalla Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale – Musei Capitolini, li riporta alla luce e offre un panorama della vita quotidiana dei Romani ricostruita proprio grazie ai frammenti o ai pannelli esposti. Ritenuti oggi tra i più importanti esempi di mosaici pavimentali e parietali i reperti, di grande pregio e valore, trovano una location ideale nella nuova sede espositiva di Ostia. Grazie al sito archeologico che rende famosa questa area, quello con più mosaici rinvenuti e conservati in loco, la mostra racconta l’antica tecnica del mosaico e dà uno strumento di lettura e di informazione ai visitatori del sito archeologico di Ostia Antica.

L’esposizione è articolata su quindici mosaici e presenta al grande pubblico le diverse tipologie e le tecniche delle pavimentazioni e delle decorazioni: tessellati a stuoia, pavimenti a tessere bianche e nere, pavimenti a tessere policrome, mosaici a grandi tessere. Numerosi anche gli schemi e i motivi decorativi, geometrici e non. Una varietà che si colloca tra l’epoca repubblicana e la tarda età imperiale, non tralasciando i secoli centrali dell’Impero.

Con l’inaugurazione dell’Ex [de] Po’ – spiega l’assessore alle Attività Produttive, al Lavoro e al Litorale, Davide BordoniRoma Capitale restituisce al territorio un luogo interamente riqualificato in finanza di progetto dedicandolo ai cittadini, soprattutto ai giovani del XIII Muncipio. Grazie all’area interna ExpˈOstia, lo spazio polivalente sarà inoltre un luogo di espressione privilegiato rivolto alle tendenze artistiche della Capitale entrando così a far parte, a pieno titolo, del circuito espositivo capitolino e caratterizzandosi come un vero e proprio museo di cintura, il primo di Roma”.

 

 

ottobre 27, 2012 - Posted by | cultura roma, mostre | , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: