bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL BELLO DELLA PANDEMIA

1Presto presto che sta per finire!

Non credevamo, quando tutto è cominciato, di arrivare al punto di trovare non uno, ma parecchi elementi positivi nel flagello biblico che ci ha colpiti. Lasciamo perdere il resto dell’umanità; ci basta qualche cenno su quello di buono che il Covid 19 ha portato a noi da queste parti.

Grazie alla pandemia Roma è diventata un paesino di vacanze. Certo, parcheggiare è ancora più difficile di prima, ma vuoi mettere i baretti i ristorantini, i caffeucci a cui sono spuntate le pedane, le piattaforme, i giardinetti con tavolini, seggioline, fioriere e alberelli. C’è da credere che basti un passo per trovare lì, proprio sotto i gradini, la risacca del Mediterraneo.

Grazie alla pandemia finalmente non ci si bacia più. Vuoi mettere quanto si sono snelliti i cerimoniali degli incontri che prima erano funestati da appiccicosi e non sempre graditi giri di contatti orali sulle gote di tutti. Ora colpetti coi gomiti o con i pugnetti chiusi e via.

Continua a leggere

maggio 25, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL BELLO DELLA PANDEMIA

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: L’ORLO DEL BARATRO

1Chissà come mai ogni volta che il mondo si trova in una situazione minacciosa o drammatica, prima di trovare un rimedio bisogna arrivare sull’orlo del baratro, a un passo dalla rovina totale.

Infiniti sono gli esempi a portata di mano, ma ce n’è uno che capita a fagiolo perché unisce la cronaca attuale, anzi attualissima di questi giorni, con un uovo avvelenato scritto dal Cav. Serpente più di un anno fa librandosi in voli pindarici naturalistici e nello stesso tempo avventurosi come si capirà leggendone il titolo.

La cronaca: “Lago Snia, dopo le ruspe si contano i danni”, “Ex Snia, ok ad ampliare il parco”. Insomma è successo che lo spazio intorno a un laghetto spontaneo di acqua bullicante nato per caso da un cantiere (di sicuro contro la volontà del costruttore) e diventato patrimonio della popolazione di quel settore estremo di Roma è stato violato dalle ruspe del perfido fellone ancora proprietario di una parte del terreno che voleva ricuperarlo per farne i comodi propri.

Ribellione della popolazione, naturalmente quando il danno era già fatto, ma, ormai sull’orlo del baratro, sono prevalsi i nobili sentimenti e si dovrebbe riuscire a salvare capra e cavoli.

Di seguito l’articoletto del Serpente…

Continua a leggere

maggio 13, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: L’ORLO DEL BARATRO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COSA MANGI TE LO DICO IO (che sono il tuo Dio)

1E’ da un paio di giorni che la trattoria sotto casa ha finalmente riacceso i fuochi e piazzato sui sampietrini i tavoli ai quali noi, forzati finora a osservare quella orrida pratica nota come asporto, o per i più chic take-away, ci siamo finalmente potuti sedere e gustare (in pasti separati) una bella impepata di cozze e un sontuoso piatto di porchetta.

Beh, non tutti, e siamo nel ventunesimo secolo, oserebbero fare lo stesso. E noi non ci capacitiamo.

C’è chi trova che dal punto di vista alimentare oggi la vita sia complicata. Lo era ancora di più secoli o millenni fa. Anche e soprattutto perché ogni giorno allora si rischiava di morire di fame. Destino comune a tutti gli animali, ma che l’uomo poco alla volta avrebbe dovuto imparare a evitare.

Continua a leggere

maggio 3, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COSA MANGI TE LO DICO IO (che sono il tuo Dio)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL BELLO DEL FUNERALE

115 aprile. Piazza del Popolo ci riceve con questo cielo minacciosissimo, che fra poco si scioglierà in un acquazzone da inzuppo. Entriamo nella Chiesa degli Artisti per l’ultimo pubblico evento di un caro amico, il musicista Amedeo Tommasi.

Eccolo lo spettacolo al quale sempre più spesso, per intuibili ragioni anagrafiche, siamo invitati ad assistere, con sempre meno numerosi vicini di banco: il funerale.

Naturalmente la circostanza è triste, non si discute, ma quanti elementi di recupero umano si porta dietro questa cerimonia. Il primo è la stima per la stupefacente grinta con cui spesso il titolare del lutto: vedova/o, figlia/o, compagna/o, mentre noi ci sciogliamo in lacrime, recita il suo ruolo di primattore con piglio da protagonista e spesso a occhio asciutto. Ha avuto il tempo di entrare nella parte; noi no. La rappresentazione assorbe tutta la sua energia: non gliene rimane altra per commuoversi.

Continua a leggere

aprile 19, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL BELLO DEL FUNERALE

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLOSSEO – PROGRAMMA DEL GIORNO

1Il mondo dello spettacolo è in agonia: tutto chiuso.  Oggi il fondo dell’aria è fresco, come dicevano i nonni, ma il sole è caldo, e allora decidiamo di farci un giro al Colosseo, per dare una occhiata all’ipotetica locandina di una giornata tipica quando, venti secoli prima della pandemia, la location era ancora in funzione.

Al mattino combattimenti di animali selvaggi, uno contro l’altro o a gruppi e battute di caccia in grandiose scenografie. La contabilità delle povere bestie sterminate per divertire il pubblico: per l’inaugurazione ufficiale, novemila fra leoni, ippopotami, leopardi, elefanti, giraffe. Undicimila con Traiano. Stragi simili o più efferate con qualsiasi altro imperatore in vena di festa. Molte specie asiatiche e africane si sono estinte negli anfiteatri dell’Impero.

A questo punto l’arena traboccava di bestie sbudellate in mezzo a un gran fetore di sangue e interiora. Presto tutto doveva essere ripulito per la seconda parte del programma: le esecuzioni dei condannati a morte. Che erano spettacolari per dare l’esempio ma soprattutto per soddisfare il gusto sadico della folla, che intanto sgranocchiava il suo spuntino di mezzogiorno.

Continua a leggere

aprile 12, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COLOSSEO – PROGRAMMA DEL GIORNO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: BISOGNA ACCONTENTARSI

collageL’altro giorno siamo capitati a S. Martino ai Monti, una chiesa vecchissima e nobilissima, deserta come lo sono tutte in questo periodo, e ce la siamo girata in santa pace, ma con un paio di soprassalti che vi andiamo a illustrare.

Navata di destra, un grifagno pupazzo dipinto e severamente abbigliato impersonante il Beato Angelo Paoli, Carmelitano, disteso nella pace eterna in una teca a vetri a forte illuminazione.

Navata di sinistra, altra teca con un altro pupazzo dipinto: Sant’Alberto, anche lui Carmelitano, più rilassato, in veste ufficiale e accessoriato di aureola.

Continua a leggere

aprile 5, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: BISOGNA ACCONTENTARSI

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VACCINO

E’ il 24 marzo, una mattinata radiosa quasi primaverile. Eccoci qui all’Auditorium Parco della Musica, istituzione da noi frequentatissima in passato, ma mai, come stavolta, in veste di paziente “a rischio in quanto ultraottantenne” pronto ad affrontare l’ultramoderna somministrazione del vaccino anti-Covid.

Come detto, la giornata è splendida, quindi non costa niente fare una minima fila davanti a quel baracchino che si vede a sinistra della foto, presentare i documenti elettronici e aspettare la chiamata. Che avviene dopo brevissimo tempo. Ma a gran voce; niente di tecnologico, anzi qualcosa di molto folkloristico (e la famosa privacy?) da parte di un simpatico signore che si affaccia al finestrino e strilla il nostro nome. Bene, entriamo; infermiere ci ricevono e ci accompagnano sollecite agli stalli di accoglienza attrezzati di schermi e tastiere: eccola la tecnologia all’opera.

Continua a leggere

marzo 29, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VACCINO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PERCHE’ NOI NO?

19 marzo, sera, Santa Maria dell’Anima, cerimonia solenne nella chiesa della comunità cattolica tedesca a Roma; ripetiamo è la chiesa dei tedeschi in città. E qui siamo obbligati a ricominciare con il solito “Perché loro sì e noi no?”

Fuori è buio, dentro tutto è illuminato con cura e gusto, i marmi, lucidi di cera, risplendono e nessun faretto male orientato ferisce l’occhio. Provate a entrare di sera in qualcun’altra delle tante nostre magnifiche chiese di Roma: buie, spopolate e polverose spelonche. In cui, anche nelle occasioni più solenni, il massimo che ci possiamo aspettare come musica è un paio di suorine con le chitarrine, sostenute da altrettanti chierichetti coi bonghetti che strimpellano stupide canzoncine (e non è a dire che manchi il repertorio classico a disposizione).

Continua a leggere

marzo 22, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PERCHE’ NOI NO?

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: LAVORARE IN ALTO

L’appassionato o anche il semplice curioso che ammira un’opera d’arte piazzata in alto su un edificio, la guarda da terra, giusto? E allora ci chiediamo perché, o meglio ancora, per chi lavorano i pittori, gli scultori, i decoratori che creano opere che lo spettatore normale non vedrà mai neanche col binocolo (che comunque non esisteva fino all’altro ieri).

La domanda ci è germogliata in testa qualche giorno fa che eravamo ai Mercati Traianei per la mostra “Napoleone e Roma”, che non ha catturato la nostra attenzione, andata invece alla collezione di meravigliosi frammenti di scultura romana presenti nelle sale dei Mercati.

Continua a leggere

marzo 15, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: LAVORARE IN ALTO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PUBI INNOCENTI

Qui non si tratta di pudore, qui si piomba nel ridicolo più spinto; colpa dei bacchettoni che a quell’epoca brulicavano nella chiesa cattolica, per i quali tutto era peccato, perfino gli innocentissimi pubi di questi otto angioletti.

Siamo ancora nella chiesa di San Pietro in Montorio. Le cappelle principali ai lati dell’abside sono precedute da magnifiche balaustre di marmo, ornate ognuna da due coppie di putti di squisita fattura, devastati da ambigue ferite che risalgono non sappiamo bene a quando, ma che hanno lasciato immonde cicatrici.

Guardate questi poveri bambini: chi violato da osceni impacchi di gesso, chi con macchie di ruggine colate da perizomi di metallo, chi con tamponature scure di ignoto materiale, chi addirittura con i pisellini raschiati via e ridotti a foruncoli arrossati.

Continua a leggere

marzo 8, 2021 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PUBI INNOCENTI