bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VUOTO CULTURALE

Maxxi. Era il 4 novembre 2020, il giorno prima della demenziale chiusura di tutti i musei della Repubblica, e noi abbiamo voluto fare un omaggio, magari un po’ masochistico a uno di quelli che abbiamo più cari e che spesso chiamiamo capolavoro, nel senso che l’edificio è talmente bello che non conta cosa ci metti dentro perché l’opera d’arte è lui.

Vuoto! Il senso di smarrimento che ci colpiva da ragazzi, quando nei libri di avventure sul mare l’autore descriveva la fuga dei topi dalla nave che sapevano (i roditori) essere sul punto di affondare è lo stesso che ci ha presi al Maxxi; ma non era solo il museo che naufragava, era tutta la cultura, quel bene effimero (e concreto) che proprio quelli che dovrebbero difenderlo, svalutano come fosse immondezza.

Stesso identico impatto più tardi al Panteon, di solito gremito. Nessuno. Con i solerti custodi che ti misurano la temperatura e poi liberi di gironzolare quanto si vuole. E’ un peccato per la cultura, come dicevamo, ma che lusso inusitato avere tutto lo spazio e il tempo per sé. Masochisti ed egoisti insieme: un chiaro caso da clinica psichiatrica.

Continua a leggere

novembre 23, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VUOTO CULTURALE

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VIVA LE DIGHE! ovvero LA COVIDITE 19

“Viva le dighe!” Davvero non ci aspettavamo di vedere il più serioso giornale italiano, il Corriere della Sera, mettere in prima pagina un titolo così ammiccante. Eppure c’è. Il giorno è domenica 4 ottobre e le dighe in questione sono il MOSE (meno male che ce n’è più di una, altrimenti avrebbero usato la parola al singolare). Venezia è salva. Il buon gusto un po’ meno. Anche perché sulla stessa prima pagina il titolista si è ulteriormente sbizzarrito con un “Accademici, ma al limite della docenza” (Burioni, Boldrin e via coronavirusdiscutendo). Che il Corsera sia diventato un giornale umoristico?

  Continua a leggere

novembre 9, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: VIVA LE DIGHE! ovvero LA COVIDITE 19

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: UN ALTRO MONDO

Il Cavalier Serpente è tornato!

“E’ parecchio che il Cavalier Serpente si è messo a riposo. Un riposo provvisorio: uno o al massimo due mesetti d’estate. Che invece si è prolungato, rischiando di diventare eterno, un po’ per la pigrizia di stagione e molto per la mancanza di argomenti, dato che da qualche tempo la città ci dà davvero poco da raccontare…”

Ha deciso comunque di risalire in sella.

Ed eccolo qua con “UN ALTRO MONDO”

 

Continua a leggere

novembre 2, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: UN ALTRO MONDO

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: DEMENZA SENILE

L’età, si sa, manifesta il suo malvagio potere in molte maniere; una di queste è costringerci a ripetere gli stessi errori senza da essi imparare niente. Chiamasi demenza senile.

Qualche anno fa Roma (si tratta appunto dell’anziana trimillennaria affetta da questa terribile malattia) decise di intervenire sul suo ombelico di maggior traffico, Piazza Venezia, sistemandone la pavimentazione a sanpietrini che era in pessime condizioni.

Continua a leggere

luglio 13, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: DEMENZA SENILE

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL MUSEO AL TEMPO DELLA PESTE

A Palazzo Altemps si inaugura una mostra di Filippo De Pisis, pittore della prima metà del ‘900, ormai quasi dimenticato. Da sempre curiosi degli artisti minori, e ricordandoci quanto ci piacevano le sue Venezie e le sue scarne nature morte, decidiamo di andare a ficcare il naso per capire a che punto stanno le cose.

Un custode del museo a cui ci eravamo rivolti per informazioni il giorno prima ci aveva avvertiti: “Servirebbe la prenotazione, ma siccome c’è poca affluenza, non si preoccupi”.

Non ci siamo preoccupati: infatti c’è il deserto, ma la prenotazione serviva lo stesso. Cioè: arriviamo all’ingresso, mascherina indossata, fatta l’abluzione antibatterica delle mani e presa la temperatura (36,4°), il cassiere (gentilissimo, come sono quasi tutti in emergenza virus): “Lei dovrebbe prenotarsi collegandosi con il suo cellulare sul sito del ministero, ma non le basterebbe mezz’ora. Facciamone a meno, ma mi deve due Euro lo stesso, per la prenotazione”. Mano in tasca e fuori la moneta. Eh no! Non si può pagare in contanti. Solo col bancomat. Fatto. Finalmente si entra. Come già detto, deserto, qui e in tutto il museo. Per fortuna siamo in Italia e meglio ancora a Roma, dove se manca l’efficienza funziona la tolleranza. Certo, come promozione delle arti in tempo di pestilenza non ci siamo proprio.

Continua a leggere

giugno 29, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL MUSEO AL TEMPO DELLA PESTE

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COMUNICARE CON LE IMMAGINI

Fin dall’inizio dei tempi e per i nove decimi della sua storia l’uomo è vissuto da analfabeta. Tutto quello che c’era da sapere se lo raccontavano a voce. Poi, ma molto poi, sono arrivate le immagini. E praticamente cinque minuti fa è arrivata la scrittura.

Comunque l’immagine rimane, soprattutto adesso che la tecnologia l’ha resa mobile, riproducibile e onnipresente, ancora il mezzo più potente per comunicare.

Solo che, proprio perché è così facile da usare e alla portata di tutti, ci può indurre a svelare più di quello che si vorrebbe, e talvolta a lasciare una traccia che poi è impossibile cancellare.

A Roma c’è un nodo di archeologia industriale, bellica, monumentale che chiunque al mondo ci invidierebbe e che perfino i romani invidierebbero a se stessi se solo riuscissero a individuarlo. E’ unico: punto d’arrivo e smistamento di tutti i principali acquedotti della città, con relativi impressionanti incroci di archi e pilastri; la più monumentale doppia porta nelle Mura Aureliane, che sovrasta le vie Prenestina e Casilina; una misteriosa basilica neopitagorica nascosta nella massicciata dei binari ferroviari, i resti delle Terme Eleniane, e altri sassi, vari ma non secondari.

Continua a leggere

giugno 22, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: COMUNICARE CON LE IMMAGINI

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL TEMPIO IN GABBIA

C’era una volta… no, rimaniamo con i piedi per terra, anzi, sotto un tavolo. E più precisamente sotto un tavolino dell’Appia Antica Caffè. Si tratta di un locale con un indirizzo favoloso: Via Appia Antica N. 175, con la  possibilità di sedersi al bordo del basolato antico, sotto un olivo forse millenario oppure, nel giardino sul retro, di godere di fragrante brezzolina e ombra fresca all’ombra di pini, anche se non millenari, di certo secolari. Un paradiso dove si può andare a mangiare un ottimo panino, bere una birra o un caffè e leggere il giornale in santa pace.

Continua a leggere

giugno 19, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL TEMPIO IN GABBIA

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PERLE AI PORCI

Il cimitero acattolico! Un luogo di romantica quiete che si appoggia alla Piramide Cestia. Uno spazio ancora campestre entro le Mura Aureliane. Una gentile concessione del Papa che non voleva avere niente a che fare, nei suoi cimiteri ufficiali, con stranieri senza dio; ma d’altra parte non poteva scontentare i re non cattolici che avevano rappresentanze a Roma e ogni tanto qualcuno dovevano pur seppellirlo.

Un giardino che ospita le tombe di Keats, di Gramsci, di Camilleri. Beh, esci da quel mistico raccoglimento, tenti di seguire la linea severa delle Mura verso il Tevere, e dopo pochi passi ecco che, preavvertito da una bella puzza, ti trovi il cammino sbarrato da un grande centro dell’AMA, la Municipale che svolge l’utile compito dello smaltimento dei rifiuti urbani usando come appoggio l’ultimo tratto di quel muscolare bastione che tanto ci aveva colpito con la sua austera presenza solo qualche metro prima. Certo, l’immondezza va raccolta, però, magari in qualche altro angolo…

Continua a leggere

giugno 11, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: PERLE AI PORCI

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL “NON FINITO”

Esiste, come tutti sanno, il “non finito” di Michelangelo, di cui un esempio è la Pietà Rondanini.

L’artista sosteneva che l’immagine vive già nel blocco di marmo, basta estrarla eliminando il superfluo; quindi il non finito è solo una pausa in questo scavo, che si può riprendere in qualsiasi momento, tanto l’opera è lì dentro che aspetta.

Dopo di lui altri hanno approfittato di questa svolta stilistica e hanno cominciato a celare anche loro sotto una rozza crosta di non definitivi colpi di scalpello intenzioni, idee, forse anche la semplice incapacità, appunto, di andare avanti e finire il lavoro.

E poi c’è il “non finito” alla romana che invece non è una tecnica artistica, neanche l’estrinsecazione di un pensiero: è pura e semplice cialtroneria.

Cominciamo da Via degli Acciaioli, quel breve tratto che, scendendo da Ponte Principe Amedeo, collega il Lungotevere con Corso Vittorio. Siamo sull’itinerario dei pellegrini che vanno e vengono da S. Pietro: in pieno Centro Storico insomma, sotto gli occhi di mezzo mondo.

Continua a leggere

maggio 25, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: IL “NON FINITO”

Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: CORONAVIRUS – A CHE FASE SIAMO?

Riaprono i musei. Dai molti e confusi decreti: prenotazione obbligatoria, cioè, veramente, non proprio obbligatoria, diciamo preferibile. Riapertura lunedì, però il lunedì è il giorno di chiusura settimanale, quindi riaprono il martedì, ma non tutti. Sono rimandate a giugno le aree archeologiche, proprio quelle dove non servirebbe la mascherina e soprattutto sarebbero improbabili gli assembramenti (sull’Appia Antica o alla Villa dei Quintili! Quando mai si è vista grande partecipazione di popolo in queste lochescion?)

Noi comunque ci portiamo avanti (ancora da casa) ritornando a sguazzare nei nostri argomenti preferiti.

Continua a leggere

maggio 20, 2020 Posted by | le lune_dì stefano torossi, il cavalier serpente | , , | Commenti disabilitati su Le Lune_dì Stefano Torossi, il Cavalier Serpente: CORONAVIRUS – A CHE FASE SIAMO?