bumbi Media Press

un sentire, mai sentito, è ascoltarmi (sb)

Un Grand Tour tra cultura e natura con oltre 40 idee di viaggio per le prossime vacanze

Quasi 12 ore della grande maratona online in versione integrale sul canale YouTube di “Leggere:tutti”

Come cambieranno i viaggi e le vacanze degli Italiani? Quali mete è possibile raggiungere per un periodo di svago, ma anche di crescita culturale? A queste domande risponde la diretta streaming organizzata dal mensile “Leggere:tutti” lo scorso 5 giugno e ora presente in versione integrale sul proprio canale YouTube in collaborazione con la Rete de I Parchi letterari®.

A far da guida in questo lungo viaggio 85  tra scrittori, musicisti, registi, attori, chef; tra questi: Paolo Cognetti, Giordano Bruno Guerri, Renzo Arbore,  Neria De Giovanni, Raffaele Nigro, Attilio Brilli, Andrea Di Consoli, Giuseppe Cederna, Ciccio Sultano e rappresentanti di istituzioni, tra cui Enrico Vicenti, segretario nazionale dell’Unesco, il presidente del Consiglio regionale della Regione Basilicata Carmine CicalaPaolo De Castro della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, il Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Luca Santini,  il direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre Patrizio Scarpellini e il Vice Presidente della Lipu Alessandro Polinori. L’iniziativa è stata patrocinata dalla Commissione Italiana dell’Unesco, e si è avvalsa della partnership di BPER Banca .

Continua a leggere

giugno 24, 2020 Posted by | cultura, viaggi | , , , , | Commenti disabilitati su Un Grand Tour tra cultura e natura con oltre 40 idee di viaggio per le prossime vacanze

Omaggio a MARIO BENEDETTI

A dieci anni dalla scomparsa dello scrittore e poeta Mario Benedetti, mercoledi’ 29 e giovedi’ 30 maggio p.v., alle ore 18.00, invito per tutti alla Sala Fanfani presso l’IILA, a via Paisiello, 24 a Roma. 

L’evento ad ingresso libero e’ una collaborazione tra l’IILA, l’Ambasciata dell’Uruguay in Italia,  le case editrici Nottetempo, La Nuova Frontiera e Le Lettere, ed infine l’Associazione Occhio dell’Arte. 

Con il supporto tecnico di Casale del Giglio.

Mario Benedetti (Paso de los Toros, Uruguay 1920 – Montevideo, 2009) è uno dei più importanti narratori e poeti latinoamericani del Novecento, uno scrittore dallo sguardo limpido e cristallino, che apre sempre nuovi interrogativi sul senso della vita e della morte.

Continua a leggere

maggio 20, 2019 Posted by | eventi | , , , | Commenti disabilitati su Omaggio a MARIO BENEDETTI

“Incontro con l’Autore” ospita Emilio Gentile al Villaggio Cultura Pentatonic (Roma, 07 giugno 2015)

7 giugnoAssociazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 7 giugno 2015 ore 17:00

Incontro con l’autore: Emilio Gentile

Due colpi di pistola, dieci milioni di morti, la fine di un mondo

Introduce: Antonio Fadda

Dieci milioni di morti, tre imperi secolari annientati, rivoluzioni, guerre civili, nuovi Stati, nuovi nazionalismi, nuove guerre. E la fine del primato europeo nel mondo. Sono queste le conseguenze dei due colpi sparati a Sarajevo il 28 giugno 1914. Un mese dopo esplode la guerra europea: in quattro anni, diventa la prima guerra mondiale. Nel continente che domina il mondo, la modernità trionfante della Belle Époque si trasforma nella modernità massacrante di una guerra totale.

Continua a leggere

giugno 2, 2015 Posted by | cultura, libri | , , , , , | Lascia un commento

Invito alla lettura con “Antonio De Marco” – Villaggio Cultura Pentatonic (Roma, domenica 11 gennaio 2015)

Locandina_11012015_De_MarcoAssociazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”*

Viale Oscar Sinigaglia 18 – Roma

Domenica 11 gennaio 2015 ore 17:00

Invito alla lettura:

Conversazione con Antonio De Marco

biologo, etologo e fondatore del Parco Faunistico di Piano dell’Abatino.

Evoluzione umana e «gli altri»

e

Concorso fotografico:

«Gli animali dell’Abatino».

Continua a leggere

gennaio 5, 2015 Posted by | cultura | , , , , | Lascia un commento

Casa della Memoria e della Storia – dal 10 luglio al 21 settembre 2012

Notte molto nera. Sabra e Chatila una memoria scomoda

Fotografie di Laura Cusano

La mostra “Notte molto nera” – alla Casa della Memoria e della Storia dal 10 luglio al 21 settembre 2012 – nasce da un viaggio in Libano della fotografa e antropologa visiva Laura Cusano al seguito del Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila, nato nel 2000 per volontà del giornalista scomparso Stefano Chiarini con l’intento di sottrarre il massacro dall’oblio. L’iniziativa ha permesso di rifare luce su un evento impunito e relegato ai margini della storia, non solo dalla politica locale, ma anche dalla comunità internazionale. Ogni anni il Comitato si reca sui luoghi della strage nei giorni dell’anniversario per dimostrare vicinanza e solidarietà al popolo palestinese e ribadire la necessità del rispetto della risoluzione Onu 194 sul diritto al ritorno, per mettere fine alle vessate condizioni dei profughi.

Con 20 immagini in grande formato che evidenziano lo stretto legame che intercorre tra memoria e fotografie, “Notte molto nera” offre uno spunto di riflessione su una delle pagine più drammatiche del conflitto mediorientale, a trent’anni esatti dai fatti di Sabra e Chatila, accaduti tra il 16 e il 18 settembre 1982. La strage è rimasta impunita, malgrado l’efferata uccisione di circa tremilacinquecento civili palestinesi per mano delle falangi cristiane del governo libanese sia stata riconosciuta come ‘crimine di guerra’ da parte della comunità internazionale. La mostra comprende anche immagini sulla criticità della condizione infantile, il Gaza Hospital e le cerimonie di commemorazione, mentre una parte dell’area espositiva è riservata alla documentazione storica dell’evento con immagini di repertorio, articoli e un pannello introduttivo che illustra gli intenti espositivi.

Viaggiando al seguito del Comitato, Laura Cusano si è interrogata sulla relazione che le fotografie delle vittime intrattengono con la memoria dei sopravvissuti sperimentando la centralità dell’immagine nel processo di “rimemorazione” in tutta la sua potenza simbolica e affettiva. Il titolo della mostra – “Notte molto nera” – è ispirato a una frase utilizzata da Jean Genet in quella che è stata definita la descrizione più poetica del massacro nell’immediata apertura dei campi dopo la strage.

Laura Cusano si forma presso l’Istituto Europeo di Design di Roma dove studia fotografia. Successivamente si laurea inLettere con una tesi in Antropologia visiva presso l’Università La Sapienza e nello stesso ateneo consegue il dottorato in Etnologia ed Etnoantropologia, ancora con una tesi sulla trasmissione della memoria attraverso le immagini fotografiche. Attualmente lavora come fotografa indipendente, si occupa di progetti culturali sulla fotografia (ha curato il progetto Familia per conto dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico esposto al Vittoriano di Roma nel 2009). È socio della Sisf, la Società italiana per lo studio della fotografia, e docente presso l’Istituto Europeo di Design di Roma.

Lunedì 9 luglio alle ore 18.00, un momento di riflessione dà l’avvio alla serata inaugurale con presentazione della mostra alla presenza dell’autrice Laura Cusano, Gabriele D’Autilia (Università di Teramo), Stefano Gambari (Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia), Maurizio Musolino (Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila), Alessandro Portelli (Sapienza Università di Roma, Circolo Gianni Bosio) e Patrizia Sentinelli (Associazione AltraMente).

“Notte molto nera” è a cura della Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia in collaborazione con Zètema Progetto Cultura e Biblioteche di Roma. L’iniziativa propone anche una mostra di libri.

DOVE E QUANDO

  • Via San Francesco di Sales, 5
    Dal 10 luglio al 21 settembre 2012
    Orario:

    dal lunedì al venerdì 9.30 – 20.00.

    Chiusura:

    Sabato e Domenica. Chiusa dal 30 luglio al 31 agosto 2012

    Ingresso libero

Info

  • Casa della Memoria e della Storia – Sala Multimediale
    Indirizzo:

    Via San Francesco di Sales, 5

    Trastevere
    Genere:

    mostra

    Data:

    Dal 10 luglio al 21 settembre 2012

    Orario:

    dal lunedì al venerdì 9.30 – 20.00.

    Chiusura:

    Sabato e Domenica. Chiusa dal 30 luglio al 31 agosto 2012

    Accesso:

    Ingresso libero

    Telefono: 0039 06 6876563 – contact center 0039 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
    Promotore:

    Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia in collaborazione con Zètema Progetto Cultura e Biblioteche di Roma

luglio 5, 2012 Posted by | cultura roma, mostre | , , , | Lascia un commento

Asti Musica 2012 – Festival

FONTE: ComuneAsti.it

 

ANTEPRIMA Giovedì 5 Luglio
Astimusica & Parole
A Palazzo Ottolenghi incontro con MARA MAIONCHI

Lunedì 9 Luglio
Margherita Hack e Ginevra Di Marco  (15 €, 12 € x abbonati di Astiteatro)
La scienziata  Margherita Hack duetta con la cantante  Ginevra Di Marco  durante la  suggestiva performance “L’anima della terra (vista dalle stelle)”.  Ginevra ,l’ex vocalist dei Csi/Pgr, interpreterà alcune delle più belle melodie di musica etnica e popolare  di qualità di tutto il  mondo: dai canti della Bretagna ai ritmi cubani, dai brani dell’Italia del Sud sugli immigrati alle  sonorità albanesi e balcaniche, senza tralasciare i canti tradizionali toscani. Margherita Hack  alternerà testi di approfondimento alle canzoni, facendo da splendido contraltare alla forza  vocale della Di Marco.  L’inedita produzione, che ha la direzione artistica di Francesco Magnelli, indaga tematiche sociali scottanti, tradotte sotto la  forma dello spettacolo originale di parole e musica delle  “due stelle” dell’arte e della scienza.

Martedì 10 Luglio
Area
Inutile provare a definire il loro genere e i loro percorsi, perché si deve chiamare in causa il jazz, il rock, il progressive, la world music (che allora non esisteva neppure come definizione), l’avanguardia, la pura sperimentazione, la canzone politica. Dopo 30 anni di cambiamenti sociali ed evoluzioni musicali oltre che tecnologiche, ecco Ares Tavolazzi (basso), Paolo Tofani (chitarre e synth) e Patrizio Fariselli (tastiere) nuovamente insieme sul palco.  Quella di Fariselli, Tofani e Tavolazzi non è una “reunion” vera e propria dal sapore nostalgico, ma un’operazione musicale di ben più ampio respiro: facendo tesoro del comune passato, i nostri vogliono guardare soprattutto al futuro proponendo non solo la musica degli Area ma anche i rispettivi percorsi musicali individuali intrapresi dopo la fine di quella incredibile esperienza musicale e sociale chiamata Area, nonostante l’assenza della voce di Demetrio Stratos e la batteria di Capiozzo.

Christian Saggese
Specialista della chitarra classica, Saggese suona anche l’elettrica e la harpguitar a 15 corde. La sua naturale apertura verso differenti aspetti dell’espressività musicale contemporanea lo ha condotto a lavorare con compositori classici come Mauricio Kagel e Gyorgy Kurtag e con audaci uomini del rock come tutti legati al magmatico, esoterico mondo musicale dei King Crimson. E come l’ex Japan Mick Karn, Mike Keneally, ex collaboratore di Frank Zappa, e il batterista Jerry Marotta. E’ definito dai colleghi “un Nostradamus della chitarra classica”.

Mercoledì 11 Luglio
Raiz & Fausto Mesolella
“WOPS” è il viaggio musicale di due musicisti eclettici come Raiz (ex Almamegretta) e Fausto Mesolella (Avion Travel), che da soli sul palco con voce e chitarra propongono un repertorio di canzoni che amano da sempre. Dai Rolling Stones ai Bee Gees, da Mario Merola a Battisti agli Who passando per Marley e Patty Pravo, i due si divertono e fanno divertire il pubblico con un passatempo d’autore che lascia il segno. Entrambi interpreti del film “Passione” di John Turturro, dal vivo ripropongono alcuni dei classici della canzone napoletana presenti nel film e riarrangiati per l’occasione.

Gerardo Pulli
Il primo vero amore della sua vita è la scrittura. Oltre alla musica, ma questo è sottinteso, scrive canzoni dall’età di 14 anni e suona  chitarra e pianoforte da autodidatta. Introverso e allo stesso tempo comunicativo e magnetico, scrive e compone tutto quello che canta. Fra i suoi modelli di riferimento ci sono i grandi nomi della musica pop e rock nostrana e internazionale.  Apprezza la tranquillità, non sopporta chi gli impone le proprie convinzioni, anche se accetta volentieri il dialogo. Ma soprattutto: sa quello che non vuole.  Un po’ meno quello che vuole. E’ stato il vincitore di Amici 11.

Giovedì 12  Luglio
La Fame di Camilla
Una band pop-rock dalle sonorità internazionali, testi che si riallacciano alla grande lezione dei cantautori ma tessuti in modo nuovo e originale, un approccio “frontale” che mira a colpire l’anima di chi ascolta.  Nel 2010 partecipano al Festival di Sanremo con il brano “Buio e Luce”. In inverno La Fame di Camilla è stata la band di supporto dei concerti dei Negrita, culminati con la data sold out al Medionalum Forum di Assago l’11 febbraio. Poi la band è partita di nuovo per un lungo tour che la sta portando a suonare nei più importanti club di tutta Italia, aprendo anche i concerti di Negrita e Subsonica a Pechino e Shangai nell’ambito di Hit Week 2012.

Leitmotiv
Che sia l’impatto sonoro scoppiettante del loro rinnovato e multicolore spettacolo elettrico o la dimensione intima e sognante di un nuovo live acustico, hanno ancora voglia di stupirvi e ridare voce al palco. Questi musicanti cittadini del mondo ripartono dalla terra madre Puglia pronti ad un viaggio dalle mete molteplici : un teatro di suoni gioiosi e ribelli sempre pronto a ” sporcare il resto ” e scuotere, in una parola ad emozionare.

Venerdì 13 Luglio
Nicky Nicolai & Stefano Di Battista
Un grande ritorno sulla scena quello di Nicky Nicolai, raffinata cantante pop e jazz la cui voce ai suoi esordi è stata paragonata proprio a quella di Mina. La lontananza dal palcoscenico le ha fatto tornare la voglia di riconfrontarsi con i grandi miti della canzone. Nicky Nicolai e Stefano Di Battista presentano al pubblico Italiano il loro nuovo progetto artistico musicale intitolato “IO MINA e le ALTRE”. L’idea nasce proprio da loro, complici di vita e di gusto artistico musicale, omaggiando il passato della grande artista italiana Mina, rivisitando in chiave “fusion/jazz” i suoi più grandi successi dagli esordi ad oggi. Arrangiamenti eleganti, raffinati valorizzati dalla direzione artistica del grande sassofonista Stefano Di Battista ed accopagnati dalla sublime voce di Nicky Nicolai.

Sabato 14 Luglio
Emma (18 €)
Il tour celebra il grande successo dell’ultimo album della cantante salentina, Sarò Libera, pubblicato nel settembre 2010 ed aggiornato a febbraio di quest’anno in versione Sanremo Edition, con l’aggiunta della canzone vincitrice del Festival 2012, Non E’ L’Inferno. Quest’ultimo album in poche settimane ha spopolato fino a raggiungere il traguardo di Disco d’oro. E’ anche arrivata seconda ad Amici Big. Nel suo tour estivo Emma canterà le canzoni di suo rock romantico dei suoi tre grandi lavori discografici: Oltre,  A Me Piace Così e Sarò Libera. Fra queste anche l’hit del momento ‘Cercavo amore’, una canzone che parla in maniera fin troppo evidente delle sue ultime vicissitudini sentimentali, anche se è stata scritta prima.

Domenica 15 Luglio
Indi(e)avolato fest
Zen Circus
Periodo importante per la carriera ormai decennale dei pisani Zen Circus. L’ultimo lavoro “Nati Per Subire” è stato il primo della loro carriera a restare per due settimane nella classifica Fimi ed il tour elettrico a seguito dell’album ha registrato numerosi Sold Out nei migliori rock-club Italiani. Arrivano in una versione elettroica – arrabbiata che si propone di sottolineare la loro urgenza folk senza sacrificare un briciolo d’energia, anzi.

Davide Ferrario
Con gli Fsc si ritrova ad essere il chitarrista di Franco Battiato, ad incidere un disco per SonyBmg e a partecipare, nel 2007, al Festival Di Sanremo con il brano “Non Piangere”, e lavora con lui x 5 album. Contemporaneamente iniziano due collaborazioni importanti con Piero Pelù, Gianna Nannini e Milva. Il suo disco d’esordio “F” ha ricevuto un’ottima accoglienza da parte della critica specializzata ed è stato seguito da un lungo tour, e ricama atmosfere, suoni, impressioni ed emozioni.

Solotundra
E’ il nuovo progetto del giovane e talentuoso musicista astigiano Andrea Anania. Dopo una stagione in cui Solotundra ha presentato i suoi brani in un tour che ha toccato molte città italiane, è attualmente in lavorazione l’ep d’esordio che vedrà la luce nei prossimi mesi.

Lunedì 16 Luglio
Alan Stivell (20 €)
Francese, virtuoso dell’arpa celtica, ad Alain Stivell si deve il merito di aver dato il la alla rinascita della musica tradizionale bretone. Il cantautore ed arpista ha infatti rinnovato il repertorio tradizionale della musica celtica, contaminandolo con elementi pop e new age. Attivo sulla scena musicale fin da giovanissimo (il suo primo disco risale al 1959 quando aveva solo 15 anni). Una formazione  spiccatamente rock dialoga con un insieme di bombarde e cornamuse. Con 27 album all’attivo oggi Stivell è considerato uno dei musicisti più importanti delle ultime decadi, e non solo in quanto pioniere del folk celtico.

Martedì 17 Luglio
Palazzo Ottolenghi
Premiazione del 1° CONCORSO NAZIONALE   “ GIANNI BASSO” Giovani Talenti Del Jazz  Italiano “Citta’ Di Asti”

Dado Moroni Trio Featuring Alvin Queen   (10 €)   
La loro è una musica che affonda le proprie radici nella più pura tradizione ma nello stesso tempo attuale perché esiste e vive nel presente, tenendo conto di tutto ciò che artisticamente accade oggi,filtrato attraverso le personali esperienze dei tre. Il repertorio è costituito da composizioni originali di Dado Moroni, standards e gustosi arrangiamenti di ciò che accomuna quasi tutti i musicisti , dal jazz al pop rock da 60 anni ad oggi:il blues. Alvin Queen, drums – Dado Moroni, piano – Riccardo Fioravanti, bass 

Piazza Cattedrale
The Flow Hip-Hop . R’n’B . Dancehall night
E’ una serata concept  nata nel 2004 da Fa-X ( FAXBEAT DJ producer e Rapper dal 1994 ) e i suoi collaboratori. Una serata i cui ingredienti principali , la musica Black , ( Hip-Hop , R’n’B , Soul , Reggae ) e la musica Club (Dancehall , Reggaeton,  si fondono in consolle creando un clima di festa dalle  vibrazioni positive, dal sound prorompente formando così una dancehall calda di passione e fresca di emozioni Un Dj set Originale, ( remix inediti creati sul momento ) professionisti del settore al microfono, un aria che si distacca dal classico clichè sonoro commerciale, fanno di THE FLOW! una serata totalmente da ballare.

Tormento & Dj Fede
Tormento A.K.A. Yoshi è nato artisticamente con i Sottotono, progetto con il quale si è guadagnato la popolarità grazie ad un numero infinito di successi, da “La mia coccinella” a “Mezze verità” passando per “Dimmi di sbagliato che c’è”, “Tranquillo”, “Solo lei ha quel che voglio” e “Amor de mi vida”, da qualche anno affronta una carriera da solista con la quale ha dato vita a brani come “A Fuoco” e “Mi piaci”. Tormento è un artista maturo, con due diverse facce: una più aggressiva e rap, sotto lo pseudonimo di Yoshi e una più soul. Nel suo live è accompagnato da Dj Fede, beatmaker e dj di fama nazionale e conosciuto in tutto il mondo per le sue compilation funk e jazz.

Mercoledì 18 Luglio
Goran Bregovic (20 €)
Un’occasione unica per conoscere il nuovo progetto musicale dell’artista che presenterà il nuovo disco “Champagne for Gipsies”. Goran Bregovic è un’artista del XXI secolo che grazie alle origini balcane riesce a mescolare perfettamente sonorità di una fanfara tzigana, polifonie tradizionali bulgare, chitarra elettriche e percussioni tradizionali con accentuazioni rock che danno vita ad una musica che sembra istintivamente di riconoscere e alla quale difficilmente si può resistere. E sarà accompagnato dalla Wedding & Funeral Orchestra, adatta per matrimoni e funerali.

Thomas
Sono la band rivelazione, la clamorosa novità non  noiosa del panorama musicale italiano. La critica si sta spellando le mani per “Mr Thomas’ Travelogue Fantastic”e il loro tour è praticamente ininterrotto. Le loro composizioni spaziano dal pop al rock dal funky alla dance music, il tutto spesso miscelato all’interno di un solo brano; la loro musica è come una sachertorte allucinata per palati fini predisposti al divertimento.

Giovedì 19  Luglio
Marco Notari & Madam
Il nuovo disco Io? è un caleidoscopio di colori a partire dalla copertina, ed ha già incantato la stampa specializzata e generalista. Canzoni estatiche, drammatiche, vive. Non prettamente pop, né rock, folk, ambient o elettronico, “Io?” abbraccia tutti questi generi. Con Marco sul palco i Madam, quattro musicisti impegnati a invertirsi spesso di ruolo, a scambiarsi di posto tra tastiere, chitarra, basso, batteria, percussioni, xilofono e altro ancora.  Un live intenso e coinvolgente, in un intrecciarsi di atmosfere nord-europee e cantautorato italiano di altissimo livello.

Gianluca De Rubertis
Dopo il successo riscosso con Il Genio, Gianluca De Rubertis parte per un nuovo viaggio, questa volta da solista. Autoritratti con oggetti è il titolo scelto per il suo primo album ricco di collaborazioni. Sono 13 i brani composti per il suo esordio da De Rubertis, canzoni «frutto di una necessità, perché non si rinuncia a quasi tutto solo per mettersi in una teca e farsi ammirare; la rinuncia è orgoglio e la musica il riverbero di qualcosa che nemmeno chi scrive bene intende».

Circolo Lehmann
E’ il nuovo progetto musicale di Ghego Zola (Lord Jester, Madam), Giorgio Boffa (Alessio Bertallot, Ezio Bosso, Avec 4) e Pax Caterisano (Madam, Taboo). Sul palco di Asti Musica presenteranno i brani contenuti nel loro ep d’esordio in uscita nei prossimi mesi.

Venerdì 20 Luglio
Il Banco del Mutuo Soccorso (20 €)
Il Banco del Mutuo Soccorso festeggia i 40 anni di storia di una band che è una leggenda del Progressive. Hanno sempre evitato la retorica e protetto la loro coerenza.Nel concerto c’é tutto il loro repertorio, compresi pezzi, che sono diventati  hit, come ‘Paolo Pa’ che negli anni ’80 affrontava il tema della omosessualità, o ‘Moby Dick’ e molte altre. Un evento per raccontare la lunga avventura del Banco, anche assecondando la voglia di musica autentica e la curiosità che si può provare per una storia importante che ha un valore che va anche al di là della musica.

Sabato 21 Luglio
Orchestra di Porta Palazzo
L’Orchestra di Porta Palazzo è un progetto musicale frutto dello scambio tra culture diverse e generazioni di migranti.  Nasce nel 2004 nell’ambito di un intervento di riqualificazione sulla zona di Porta Palazzo, il quartiere multietnico di Torino: crogiolo di colori, forme, culture, tradizioni, lingue, sapori e odori, da sempre luogo di incontro, e anche di scontro, degli immigrati appena giunti in città.
L’Orchestra di Porta Palazzo è la musica della Torino quotidiana, l’emblema di una città in movimento, aperta, permeabile ai cambiamenti, contemporanea e cosmopolita.

www.comune.asti.it        Facebook: Astimusica        www.myspace.com/astimusica

UFFICIO STAMPA ||| L’AltopArlAnte www.laltoparlante.it
 (Fabio Gallo – 348.36509678 – concerti@laltoparlante.it)

 

luglio 2, 2012 Posted by | festival | , , | Lascia un commento

Teatro Argentina. Appello di Gianni Alemanno al Teatro Valle occupato – Sintesi

FONTE: Allinfo.it

giugno 21, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , | Lascia un commento

Gianni Alemanno contestato al Teatro Argentina: “che il Teatro Valle esca dal suo isolamento”

FONTE: Allinfo.it

 

Chissà se il tempo che è passato dai Re fino al Pontificato
è proprio come l’hanno raccontato
o Roma è stata sempre un po’ teatro
[da Addio AddioRoberto Giglio]

Fa discutere in queste ore l’intervento di Gianni Alemanno contestato durante la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione teatrale del Teatro Argentina

Ospite di Gabriele Lavia, invitato a parlare  del completamento delle strategie legate ai Teatri di cintura,   non ha esitato a lanciare dal palco dell’Argentina un appello ben preciso rivolto naturalmente al teatro Valle occupato oramai un anno e sei giorni fa (14 giugno 2011).

E’ ora che gli attuali occupanti del Teatro Valle Occupato possano uscire dal loro splendido isolamento in cui stanno e cerchino di connettersi con la realtà dell’offerta  teatrale…c’è la disponibilità di valorizzare l’esperienza ma ci deve essere la disponibilità di dialogare con le Istituzioni …non ci possono essere enclavi chiuse” è quanto ha dichiarato il Sindaco di Roma contestato durante il suo intervento da un giornalista seduto in platea per aver utilizzato la  parola “isolamento”.  

Tenuto conto che dallo  scorso 5 luglio, sono state avanzate, da parte dei lavoratori e delle lavoratrici coinvolte nella occupazione ad oltranza del Teatro,  delle proposte concrete  pensate per fare del Teatro Valle un luogo dedicato alle drammaturgie italiane e contemporanee.   Tra gli obiettivi quello di farlo  diventare il Valle un centro di formazione per la sperimentazione di nuove forme di direzione artistica e di laboratori teatrali. Senza mai dismettere  l’impegno  nel dare spazio alla musica, al cinema e alla danza.

Due sono ancora i punti poco chiari della “vicenda Valle” messi in evidenza da un numero di giornalisti sempre crescente: il primo  legato ad un fatto concreto ossia a chi stia  pagando i conti di un teatro la cui apertura giornaliera è in grado di generare oneri degni di nota; il secondo strettamente connesso al  perchè  il Teatro  Valle possa fare così gola al Comune di Roma visto che, ogni anno, spende sempre meno per la cultura.

Forse  sono in vista  nuove autorizzazioni per centri commerciali o sale bingo proprio nel centro di Roma ?

La battaglia resta serrata e si aspettano a breve repliche ufficiali dal parte del Comitato di autogoverno del Teatro valle che giusto il 20 ottobre 2011, attraverso la sperimentazione di una prassi di studio e di autogoverno del Valle, era giunto all’elaborazione dello Statuto della Fondazione Teatro Valle Bene Comune.

di Giovanni Pirri 

giugno 21, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , , | Lascia un commento

TO BE OR NOT TO BE TEATRO OLIMPICO? Presentata la nuova stagione 2012/2013

FONTE: Allinfo.it

To be or not to be Teatro Olimpico? Questo è il dilemma anche se la risposta è decisamente sì. La certezza ce l’hanno regalata Antonello Dose e Marco Presta, ovvero i mattatori indiscussi di Radio Rai 2 (Il ruggito del coniglio) ai quali, oggi,  è spettato il compito di presentare la nuova stagione 2012/2013 del Teatro Olimpico.   Nello splendido scenario delle terrazze dell’Associazione Civita di Piazza Venezia i due conduttori de “Il ruggito del coniglio” hanno regalato inusitate gags  a giornalisti ed attori  arrivando a  definire il Teatro Olimpico un teatro “depirandellizzato”. 

Il cartellone della nuova stagione del  Teatro Olimpico è il risultato di un lavoro che la Direzione Artistica curata da Lucia Bocca Montefoschi ha portato avanti con passione: una passione che si rinnova anno dopo anno.  Il cartellone della stagione 2012/2013 ha come filo conduttore la vitalità e la voglia di stupire oltre che di raccogliere target di pubblico sempre diversi e si muove in controtendenza alla stasi generale indotta dalla crisi economica.

Nei momenti difficili ci vuole coraggio e fantasia. Insieme agli artisti che portano avanti un settore essenziale per l’Italia come quello della cultura e dell’intrattenimento. Insieme al pubblico che vogliamo rispettare facendo attenzione al prodotto e all’aspetto economico. Insieme al nostro staff che condivide lavoro e soddisfazioni. Una visione positiva, una fiducia profonda in quello che facciamo e che offriamo con amore al nostro pubblico. E una leggerezza che dia respiro, una forza felice per accompagnarlo”. Sono proprio queste le parole pronunciate in conferenza stampa da Lucia Bocca Montefoschi.

Apre la stagione un progetto estremamente innovativo: T.A.T. Talenti a Teatro, promosso dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Teatro Olimpico. A settembre andranno infatti in scena gli spettacoli selezionati al termine dell’iniziativa lanciata lo scorso febbraio rivolta ai giovani con meno di 35 anni per mettersi in gioco e dimostrare di poter essere i direttori artistici e produttori teatrali di domani. Con ben 76 spettacoli proposti, il progetto ha superato ogni aspettativa e lanciato un forte segnale sull’imprenditorialità nello spettacolo dal vivo. Motivazioni della scelta: la presenza di elementi di coesione ed integrazione sociale, innovazione e sperimentazione artistica, attenzione e valorizzazione di problematiche proprie delle giovani generazioni, fattibilità del progetto. La giuria tecnica ha selezionato tre spettacoli con un ex equo che permetterà a Senza Radici (18 settembre), A Wall Door (19 settembre) e Hansel e Gretel (20 settembre) di calcare per una serata il palcoscenico del Teatro Olimpico.

Ad ottobre ritorna la compagnia di danzatori acrobati dell’Emiliano Pellisari Studio che, cresciuta all’Olimpico con sempre maggiori consensi, ripropone Inferno, il primo capitolo della Trilogia Divina Commedia che ha incantato il pubblico dei più importanti teatri italiani. Uno spettacolo in cui il disegno della luce, la musica e gli effetti speciali si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica. Pellisari inventa un mondo in cui il sopra e il sotto, l’alto e il basso sono aboliti e la forte fisicità dei ballerini acrobati si concretizza in voli che sfidano le leggi della fisica. (dal 2 ottobre)
Arrivano poi le prime risate con Antonio Giuliani, protagonista della comicità romana e nazionale, che con il nuovo show Chi non muore… si rivede scatena il suo umorismo diretto e tagliente. Uno spettacolo dai ritmi agili fatto di monologo puro, momenti musicali, battute a raffica e l’interpretazione dei noti personaggi da lui creati per descrivere i vizi, le virtù, le abitudini e le debolezze dell’italiano medio, evidenziandone chiaramente contraddizioni e paradossi. (dal 23 ottobre)

Leggi l’articolo per intero QUI

giugno 20, 2012 Posted by | I primi passi | , , , , | Lascia un commento

FESTA EUROPEA DELLA MUSICA – XIII EDIZIONE ROMA 21/24 GIUGNO 2012

FONTE: Allinfo.it

Da giovedi  21 a domenica 24 giugno 2012, Roma ospiterà la Festa Europea della Musica, organizzata dall’Associazione Culturale Festa della Musica con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, con il patrocinio della Regione Lazio, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero degli Affari Esteri.

La festa quest’anno,si prepara  ad invadere la città  con un  programma vasto e articolato che coinvolgerà oltre mille musicisti con 150 concerti, tutti ad ingresso gratuito fino a esaurimento posti, in oltre 90 spazi tra piazze, musei, cortili, istituti di cultura, chiese, locali, e aree archeologiche.

Un cartellone eterogeneo, che ben rappresenta uno degli elementi essenziali della manifestazione, quello di essere la “festa di tutte le musiche”. La Festa europea della musica, da diciotto anni, offre un palcoscenico ai giovani musicisti romani, incoraggia l’ascolto della musica offrendo concerti gratuiti di tutti i generi musicali, promuove l’incontro tra generi, culture e professionalità musicali diverse, tra musica classica e rock, colta e popolare, tra passione e mestiere, valorizza gli spazi museali meno noti della città.

A trenta anni dalla sua nascita in Francia, la manifestazione si svolge oggi il 21 giugno di ogni anno in contemporanea in più di cento città del mondo, distribuite nei quattro continenti. La manifestazione è “la festa di tutte le musiche”, e di tutti i musicisti, siano essi professionisti o semplici appassionati. È un giorno di festa per le realtà musicali grandi e piccole della città, dalle scuole di musica ai conservatori, dalle ambasciate alle associazioni musicali di quartiere. A tutti la Festa garantisce un palcoscenico.

Al pubblico, la Festa regala centinaia di concerti gratuiti di tutti i generi musicali, in centro e in periferia.La manifestazione ha ricevuto la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica negli anni 2009, 2010 e 2011. Festa europea della musica si avvale ogni anno della collaborazione di prestigiosi istituti di cultura e accademie straniere e coinvolge centinaia di musicisti, istituzioni musicali, cori, orchestre, insegnanti e studenti di musica, associazioni musicali.

Leggi l’articolo per intero QUI

giugno 19, 2012 Posted by | eventi | , , , , , , | Lascia un commento